Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 30346-30380 di 36115

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 138

ANNULLAMENTO STRAORDINARIO 1. In applicazione dell'articolo 2, comma 3, lettera p), della legge 23 agosto 1988, n. 400, il Governo, a tutela dell'unità dell'ordinamento, con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 143

SCIOGLIMENTO DEI CONSIGLI COMUNALI E PROVINCIALI CONSEGUENTE A FENOMENI DI INFILTRAZIONE E DI CONDIZIONAMENTO DI TIPO MAFIOSO. 1. Fuori dei casi previsti dall'articolo 141, i consigli comunali e provinciali sono sciolti quando, anche a seguito di accertamenti effettuati a norma dell'articolo 59,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 144

COMMISSIONE STRAORDINARIA E COMITATO DI SOSTEGNO E MONITORAGGIO 1. Con il decreto di scioglimento di cui all'articolo 143 è nominata una commissione straordinaria per la gestione dell'ente, la quale esercita le attribuzioni che le sono conferite con il decreto stesso. La commissione è composta di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 148

CAPO IV Controlli esterni sulla gestione (CONTROLLO DELLA CORTE DEI CONTI) 1. Le sezioni regionali della Corte dei conti, con cadenza annuale, nell'ambito del controllo di legittimità e regolarità delle gestioni, verificano il funzionamento dei controlli interni ai fini del rispetto delle regole...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 150

PRINCIPI IN MATERIA DI ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE 1. L'ordinamento finanziario e contabile degli enti locali è riservato alla legge dello Stato e stabilito dalle disposizioni di principio del presente testo unico. 2. L'ordinamento stabilisce per gli enti locali i princìpi in materia di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 157

CONSOLIDAMENTO DEI CONTI PUBBLICI 1. Ai fini del consolidamento dei conti pubblici gli enti locali rispettano le disposizioni di cui agli articoli 25, 29 e 30 della legge 5 agosto 1978, n. 468, e successive modificazioni ed integrazioni.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 163

ESERCIZIO PROVVISORIO E GESTIONE PROVVISORIA 1. Nelle more dell'approvazione del bilancio di previsione da parte dell'organo regionale di controllo, l'organo consiliare dell'ente delibera l'esercizio provvisorio, per un periodo non superiore a due mesi, sulla base del bilancio già deliberato. Gli...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 169

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 1. Sulla base del bilancio di previsione annuale deliberato dal consiglio, l'organo esecutivo definisce, prima dell'inizio dell'esercizio, il piano esecutivo di gestione, determinando gli obiettivi di gestione ed affidando gli stessi, unitamente alle dotazioni...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 17

CIRCOSCRIZIONI DI DECENTRAMENTO COMUNALE 1. I comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti articolano il loro territorio per istituire le circoscrizioni di decentramento, quali organismi di partecipazione, di consultazione e di gestione di servizi di base, nonché di esercizio delle funzioni...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 172

ALTRI ALLEGATI AL BILANCIO DI PREVISIONE 1. Al bilancio di previsione sono allegati i seguenti documenti: a) il rendiconto deliberato del penultimo esercizio antecedente quello cui si riferisce il bilancio di previsione, quale documento necessario per il controllo da parte del competente organo...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 175

VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE ED AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 1. Il bilancio di previsione può subire variazioni nel corso dell'esercizio di competenza sia nella parte prima, relativa alle entrate, che nella parte seconda, relativa alle spese. 2. Le variazioni al bilancio sono di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 177

COMPETENZE DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI 1. Il responsabile del servizio, nel caso in cui ritiene necessaria una modifica della dotazione assegnata per sopravvenute esigenze successive all'adozione degli atti di programmazione, propone la modifica con modalità definite dal regolamento di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 180

RISCOSSIONE 1. La riscossione costituisce la successiva fase del procedimento dell'entrata, che consiste nel materiale introito da parte del tesoriere o di altri eventuali incaricati della riscossione delle somme dovute all'ente. 2. La riscossione è disposta a mezzo di ordinativo di incasso,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 186

CAPO III Risultato di amministrazione e residui (RISULTATO CONTABILE DI AMMINISTRAZIONE) 1. Il risultato contabile di amministrazione è accertato con l'approvazione del rendiconto dell'ultimo esercizio chiuso ed è pari al fondo di cassa aumentato dei residui attivi e diminuito dei residui...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 190

RESIDUI PASSIVI 1. Costituiscono residui passivi le somme impegnate e non pagate entro il termine dell'esercizio. 2. È vietata la conservazione nel conto dei residui di somme non impegnate ai sensi dell'articolo 183. 3. Le somme non impegnate entro il termine dell'esercizio costituiscono...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 192

DETERMINAZIONI A CONTRATTARE E RELATIVE PROCEDURE 1. La stipulazione dei contratti deve essere preceduta da apposita determinazione del responsabile del procedimento di spesa indicante: a) il fine che con il contratto si intende perseguire; b) l'oggetto del contratto, la sua forma e le clausole...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 2

AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Ai fini del presente testo unico si intendono per enti locali i comuni, le province, le citta' metropolitane, le comunita' montane, le comunita' isolane e le unioni di comuni. 2. Le norme sugli enti locali previste dal presente testo unico si applicano, altresi', salvo...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 203

ATTIVAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO DERIVANTI DAL RICORSO ALL'INDEBITAMENTO 1. Il ricorso all'indebitamento è possibile solo se sussistono le seguenti condizioni: a) avvenuta approvazione del rendiconto dell'esercizio del penultimo anno precedente quello in cui si intende deliberare il...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 209

OGGETTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA 1. Il servizio di tesoreria consiste nel complesso di operazioni legate alla gestione finanziaria dell'ente locale e finalizzate in particolare alla riscossione delle entrate, al pagamento delle spese, alla custodia di titoli e valori ed agli adempimenti connessi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 210

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA 1. L'affidamento del servizio viene effettuato mediante le procedure ad evidenza pubblica stabilite nel regolamento di contabilità di ciascun ente, con modalità che rispettino i princìpi della concorrenza. Qualora ricorrano le condizioni di legge, l'ente può...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 211

RESPONSABILITA' DEL TESORIERE 1. Per eventuali danni causati all'ente affidante o a terzi il tesoriere risponde con tutte le proprie attività e con il proprio patrimonio. 2. Il tesoriere è responsabile di tutti i depositi, comunque costituiti, intestati all'ente.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 222

ANTICIPAZIONI DI TESORERIA 1. Il tesoriere, su richiesta dell'ente corredata dalla deliberazione della Giunta, concede allo stesso anticipazioni di tesoreria, entro il limite massimo dei tre dodicesimi delle entrate accertate nel penultimo anno precedente, afferenti per i comuni, le province, le...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 225

OBBLIGHI DI DOCUMENTAZIONE E CONSERVAZIONE 1. Il tesoriere è tenuto, nel corso dell'esercizio, ai seguenti adempimenti: a) aggiornamento e conservazione del giornale di cassa; b) conservazione del verbale di verifica di cassa di cui agli articoli 223 e 224; c) conservazione delle rilevazioni...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 231

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 1. Nella relazione prescritta dall'articolo 151, comma 6, l'organo esecutivo dell'ente esprime le valutazioni di efficacia dell'azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti. Evidenzia anche i criteri di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 234

TITOLO VII Revisione economico-finanziaria (ORGANO DI REVISIONE ECONOMICO-FINANZIARIO) 1. I consigli comunali, provinciali e delle città metropolitane eleggono con voto limitato a due componenti, un collegio di revisori composto da tre membri. 2. I componenti del collegio dei revisori sono...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 240

RESPONSABILITA' DELL'ORGANO DI REVISIONE 1. I revisori rispondono della veridicità delle loro attestazioni e adempiono ai loro doveri con la diligenza del mandatario. Devono inoltre conservare la riservatezza sui fatti e documenti di cui hanno conoscenza per ragione del loro ufficio.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 25

REVISIONE DELLE CIRCOSCRIZIONI COMUNALI 1. Istituita la citta' metropolitana, la regione, previa intesa con gli enti locali interessati, puo' procedere alla revisione delle circoscrizioni territoriali dei comuni compresi nell'area metropolitana.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 261

ISTRUTTORIA E DECISIONE SULL'IPOTESI DI BILANCIO STABILMENTE RIEQUILIBRATO 1. L'ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato è istruita dalla Commissione per la finanza e gli organici degli enti locali, che formula eventuali rilievi o richieste istruttorie, cui l'ente locale...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 262

INOSSERVANZA DEGLI OBBLIGHI RELATIVI ALL'IPOTESI DI BILANCIO STABILMENTE RIEQUILIBRATO 1. L'inosservanza del termine per la presentazione dell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato o del termine per la risposta ai rilievi ed alle richieste di cui all'articolo 261, comma 1, o del termine di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 263

DETERMINAZIONE DELLE MEDIE NAZIONALI PER CLASSI DEMOGRAFICHE DELLE RISORSE DI PARTE CORRENTE E DELLA CONSISTENZA DELLE DOTAZIONIORGANICHE. 1. Con decreto a cadenza triennale il Ministro dell'interno individua le medie nazionali annue, per classe demografica per i comuni ed uniche per le province,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 274

NORME ABROGATE 1. Sono o restano abrogate le seguenti disposizioni: a) regio decreto 3 marzo 1934, n. 383; b) articoli 31 e 32 del regio decreto 7 giugno 1943, n. 651; c) articoli 2, commi 1, 2 e 3, e 23, commi 2 e 3, della legge 8 marzo 1951, n. 122; d) articolo 63 della legge 10 febbraio...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 28

FUNZIONI 1. L'esercizio associato di funzioni proprie dei comuni o a questi conferite dalla regione spetta alle comunita' montane. Spetta, altresi', alle comunita' montane l'esercizio di ogni altra funzione ad esse conferita dai comuni, dalla provincia e dalla regione. 2. Spettano alle comunita'...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 31

CONSORZI 1. Gli enti locali per la gestione associata di uno o piu' servizi e l'esercizio associato di funzioni possono costituire un consorzio secondo le norme previste per le aziende speciali di cui all'articolo 114, in quanto compatibili. Al consorzio possono partecipare altri enti pubblici,...