Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 30906-30940 di 36296

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 302

RESPONSABILITÀ DEL COMMISSARIO LIQUIDATORE 1. Il commissario liquidatore è, per quanto attiene all'esercizio delle sue funzioni, pubblico ufficiale. 2. Durante la liquidazione l'azione di responsabilità contro il commissario liquidatore revocato è proposta dal nuovo liquidatore con...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 305

COMMISSARIO LIQUIDATORE 1. Il commissario liquidatore procede a tutte le operazioni della liquidazione secondo le direttive dell'autorità che vigila sulla liquidazione e sotto il controllo del comitato di sorveglianza. 2. Il commissario prende in consegna i beni compresi nella liquidazione, le...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 314

CONCORDATO DELLA LIQUIDAZIONE 1. L'autorità che vigila sulla liquidazione, su parere del commissario liquidatore, sentito il comitato di sorveglianza, può autorizzare l'impresa in liquidazione, uno o più creditori o un terzo a proporre al tribunale un concordato, a norma dell'articolo 240,...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 322

TITOLO IX Disposizioni penali - CAPO I Reati commessi dall'imprenditore in liquidazione giudiziale (BANCAROTTA FRAUDOLENTA) 1. E' punito con la reclusione da tre a dieci anni, se è dichiarato in liquidazione giudiziale, l'imprenditore che: a) ha distratto, occultato, dissimulato, distrutto o...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 327

DENUNCIA DI CREDITORI INESISTENTI E ALTRE INOSSERVANZE DA PARTE DELL'IMPRENDITORE IN LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE 1. E' punito con la reclusione da sei mesi a un anno e sei mesi l'imprenditore in liquidazione giudiziale, il quale, fuori dei casi preveduti all'articolo 322, nell'elenco nominativo dei...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 328

LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE DELLE SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO E IN ACCOMANDITA SEMPLICE 1. Nella liquidazione giudiziale delle società in nome collettivo e in accomandita semplice le disposizioni del presente capo si applicano ai fatti commessi dai soci illimitatamente responsabili.

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 330

FATTI DI BANCAROTTA SEMPLICE 1. Si applicano le pene stabilite nell'articolo 323 agli amministratori, ai direttori generali, ai sindaci e ai liquidatori di società dichiarate in liquidazione giudiziale, i quali: a) hanno commesso alcuno dei fatti preveduti nel suddetto articolo; b) hanno...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 335

ACCETTAZIONE DI RETRIBUZIONE NON DOVUTA 1. Il curatore della liquidazione giudiziale che riceve o pattuisce una retribuzione, in danaro o in altra forma, in aggiunta di quella liquidata in suo favore dal tribunale o dal giudice delegato, è punito con la reclusione da tre mesi a due anni e con la...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 336

OMESSA CONSEGNA O DEPOSITO DI COSE DELLA LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE 1. Il curatore che non ottempera all'ordine del giudice di consegnare o depositare somme o altra cosa della liquidazione giudiziale, ch'egli detiene a causa del suo ufficio, è punito con la reclusione fino a due anni e con la multa...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 338

DOMANDE DI AMMISSIONE DI CREDITI SIMULATI O DISTRAZIONI SENZA CONCORSO CON L'IMPRENDITORE IN LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE 1. E' punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa da euro 51 a euro 516 chiunque, fuori dei casi di concorso in bancarotta, anche per interposta persona presenta...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 340

ESERCIZIO ABUSIVO DI ATTIVITÀ COMMERCIALE 1. Chiunque esercita un'impresa commerciale, sebbene si trovi in stato di inabilitazione ad esercitarla per effetto di condanna penale, è punito con la reclusione fino a due anni e con la multa non inferiore a euro 103.

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 342

FALSO IN ATTESTAZIONI E RELAZIONI 1. Il professionista che nelle relazioni o attestazioni di cui agli articoli 56 comma 4, 57, comma 4, 58 commi 1 e 2, 62, comma 2, lettera d), 87, commi 2 e 3, 88, commi 1 e 2, 90, comma 5, 100, commi 1 e 2, espone informazioni false ovvero omette di riferire...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 345

FALSO NELLE ATTESTAZIONI DEI COMPONENTI DELL'OCRI 1. Il componente dell'organismo di composizione della crisi di impresa che nell'attestazione di cui all'articolo 19, comma 3, espone informazioni false ovvero omette di riferire informazioni rilevanti in ordine alla veridicità dei dati contenuti...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 346

CAPO V Disposizioni di procedura (ESERCIZIO DELL'AZIONE PENALE PER REATI IN MATERIA DI LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE) 1. Per reati previsti negli articoli 322, 323, 329 e 330, l'azione penale è esercitata dopo la comunicazione della sentenza di apertura della liquidazione giudiziale di cui all'articolo...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 351

DISPOSIZIONI SUI COMPENSI DELL'OCRI 1. Gli importi spettanti all'OCRI per i costi amministrativi e i compensi dei componenti del collegio sono concordati con il debitore o, in difetto, liquidati dal presidente della sezione specializzata in materia di impresa del tribunale di cui all'articolo 17,...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 353

ISTITUZIONE DI UN OSSERVATORIO PERMANENTE 1. Il Ministro della giustizia, con decreto adottato di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministro per lo sviluppo economico entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto, istituisce, anche ai fini di cui...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 354

REVISIONE DEI PARAMETRI 1. Al fine di migliorare la tempestività e l'efficienza delle segnalazioni dirette a favorire l'emersione precoce della crisi di impresa, sulla base dei dati elaborati dall'osservatorio di cui all'articolo 353, con regolamento adottato a norma dell'articolo 17, comma 2,...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 387

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 5 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 122 DEL 2005 1. All'articolo 5 del decreto legislativo 20 giugno 2005, n. 122, dopo il comma 1-bis, è aggiunto il seguente: «1-ter. Le modifiche apportate dal decreto legislativo di attuazione dell'articolo 12 della legge 19 ottobre 2017, n. 155...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 388

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 6 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 122 DEL 2005 1. All'articolo 6, comma 1, del decreto legislativo 20 giugno 2005, n. 122 sono apportate le seguenti modificazioni: a) all'alinea, dopo le parole «immobile oggetto del presente decreto», sono aggiunte le seguenti: «devono essere...

Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014 art. 6

MODALITÀ DI ASSOLVIMENTO DELL'IMPOSTA DI BOLLO SU LIBRI, REGISTRI ED ALTRI DOCUMENTI RILEVANTI AI FINI TRIBUTARI 1. L'imposta di bollo sui documenti informatici fiscalmente rilevanti è corrisposta mediante versamento nei modi di cui all'art. 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, con...

Decreto Ministeriale del 17 ottobre 2014 art. 16

OPERATORI DI FINANZA MUTUALISTICA E SOLIDALE 1. Sono operatori di finanza mutualistica e solidale i soggetti, iscritti nell'elenco di cui all'articolo 111, comma 1, t.u.b., e costituiti in forma di cooperativa a mutualità prevalente, il cui statuto preveda che: a) partecipanti al capitale,...

Decreto Ministeriale del 17 ottobre 2014 art. 9

SOSPENSIONE DALLE CARICHE 1. Costituiscono cause di sospensione dalle funzioni di amministratore, sindaco e direttore generale: a) la condanna con sentenza non definitiva per uno dei reati di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b); b) l'applicazione su richiesta delle parti di una delle pene...

Decreto Ministeriale del 19 dicembre 2013 art. 1

1. I tassi effettivi globali medi, riferiti ad anno, praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, determinati ai sensi dell'art. 2, comma 1, della legge 7 marzo 1996, n. 108, relativamente al trimestre 1° luglio 2013 - 30 settembre 2013, sono indicati nella tabella riportata in allegato...

Decreto Ministeriale del 1990 numero 452 art. 15

1. I corsi preparatori di cui all'art. 2, comma 3, lettera e), della legge, sono istituiti dalle regioni o, previo riconoscimento di queste, dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura o da soggetti di cui all'art. 5 della legge 21 dicembre 1978, n. 845. Tali corsi devono essere...

Decreto Ministeriale del 1990 numero 452 art. 19

1. La cancellazione dal ruolo è pronunciata: a) nei casi di incompatibilità riportati nell'art. 5, comma 3, della legge; b) quando viene a mancare uno dei requisiti o delle condizioni previsti dall'art. 2, comma 3, della legge; c) su richiesta dell'interessato. 2. La radiazione dal ruolo si...

Decreto Ministeriale del 1990 numero 452 art. 20

1. L'adozione dei provvedimenti disciplinari è preceduta dalla citazione dell'interessato a comparire davanti alla giunta camerale con l'assegnazione di un termine non inferiore a quindici giorni. 2. Del procedimento disciplinare va redatto apposito processo verbale sottoscritto dal presidente e...

Decreto Ministeriale del 1990 numero 452 art. 6

1. Alla commissione centrale di cui all'art. 4 della legge, sono attribuite le seguenti competenze: 1) decidere sui ricorsi avverso i provvedimenti delle commissioni istituite presso le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura; 2) curare ed assicurare l'uniformità dei criteri di...

Decreto Ministeriale del 1991 numero 33 art. 2

Nella redazione dei repertori e dei fogli supplementari deve farsi uso di inchiostri indelebili ed è vietato l'impiego di carte autocopianti. Fermi l'obbligo e il divieto summenzionati, i predetti registri possono essere tenuti anche con sistemi meccanografici. In tal caso sono ammessi alla...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 10

abrogato RICEVUTA DELLA SCOMMESSA [1. La scommessa accettata è certificata dalla ricevuta emessa dal sistema centrale di accettazione secondo le modalità di cui all'articolo 15. (Comma così modificato dall'art. 1, D.M. 12 luglio 2000, n. 231) 2. La ricevuta costituisce l'unica prova di...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 11

abrogato PAGAMENTO DELLE VINCITE [1. Il pagamento delle scommesse vincenti è effettuato subito dopo la convalida del risultato e la diramazione delle quote per le scommesse a totalizzatore e dopo la convalida del risultato per le scommesse a quota fissa, unicamente dietro presentazione della...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 12

abrogato ATTRIBUZIONE DEI PROVENTI [1. Con decreto del Ministro delle finanze sono stabilite le quote di prelievo sull'introito lordo delle scommesse da destinarsi al CONI, al netto dell'imposta unica di cui al D.Lgs. 23 dicembre 1998, n. 504, e delle spese relative all'accettazione e alla...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 2

abrogato CONCESSIONI PER L'ESERCIZIO DELLE SCOMMESSE [1. Il CONI può attribuire, con gara da espletare secondo la normativa nazionale e comunitaria, le concessioni per l'esercizio delle scommesse sportive al totalizzatore nazionale e a quota fissa a persone fisiche, società ed altri enti con...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 22

abrogato SCOMMESSA PLURIMA [La scommessa plurima a totalizzatore è la seguente: a) P2. pronostico sui primi due classificati; b) P3. pronostico sui primi tre classificati; c) P4. pronostico sui primi quattro classificati; d) P5. pronostico sui primi cinque classificati; e) P6. pronostico sui...

Decreto Ministeriale del 1998 numero 174 art. 26

abrogato SCOMMESSA MULTIPLA - PARITA' E VALIDITA' [1. Nel caso di esito di parità nell'avvenimento oggetto della scommessa multipla, non specificatamente proposto come evento pronosticabile, sono considerate vincenti, con un'unica quota, le scommesse che indicano uno dei concorrenti classificato...