Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

concorrenza divieto

Risultati 1-35 di 2034

Divieto di concorrenza

Dispone il I comma dell'art. che colui che aliena l'azienda deve astenersi, per il periodo di cinque anni dal trasferimento, dall'iniziare una nuova impresa che per l'oggetto, l'ubicazione o altre circostanze sia idonea a sviare la clientela dell'azienda ceduta. Trattasi di un divieto legale al...

Divieto di concorrenza (S.n.c.)

L'art. cod. civ. sancisce il divieto espresso per i singoli soci di esercitare, senza il consenso degli altri soci, per conto proprio o altrui, una attività concorrente con quella della società. La proibizione è estesa alla partecipazione, in qualità di socio illimitatamente responsabile (dunque il...

Divieto di concorrenza (amministratori, società per azioni)

Ai sensi dell'art. cod.civ. , gli amministratori non possono assumere la qualità di soci illimitatamente responsabili in società concorrenti, né esercitare una attività concorrente per conto proprio o di terzi, né essere amministratori o direttori generali in società concorrenti, salvo...

Divieto di concorrenza (società in accomandita semplice)

La regola che pone il divieto di concorrenza di cui all'art. cod. civ. , dettata in tema di società in nome collettivo, risulta applicabile, in virtù del rinvio di cui all'art. cod. civ. , anche alla società in accomandita semplice. Essa tuttavia riguarda soltanto i soci accomandatari, la cui...

Divieto d'immissioni

La natura stessa del diritto di proprietà esclude ogni condotta che abbia quale risultato ogni invasione del fondo altrui mediante immissioni dirette di cose e di persone. Ciò significherebbe infatti violare la sfera dell'altrui diritto. Che dire delle cosiddette immissioni immateriali o...

Patto di non concorrenza (agenzia)

L'art. bis cod.civ. (norma introdotta per effetto dell'art.5 del d.lgs. 10 settembre 1991 , oggetto di modificazione nell'ultima parte in conseguenza dell'art.23 della l.29 dicembre 2000 , i cui effetti sono previsti a decorrere dal giorno 1 giugno 2001) disciplina il patto con il quale...

Divieto di sublocazione

L'art. cod.civ. prescrive che il conduttore, salvo patto contrario, ha facoltà di sublocare le cose immobili; trattandosi di cose mobili, la sublocazione deve invece essere autorizzata dal locatore o consentita dagli usi. Il patto contrario, vale a dire quello che pone il divieto di sublocazione...

Il patto di non concorrenza

Il patto di non concorrenza corrisponde alla convenzione con la quale una delle parti si obbliga nei confronti dell'altra a non svolgere un'attività specifica allo scopo di non determinare a carico di quest'ultima una perdita di clientela. Le forme che esso può assumere sono variabili: si va dal...

Divieto di subpegno

L'art. cod.civ. vieta espressamente al creditore, in difetto di consenso del costituente, non soltanto l'utilizzo della cosa data in pegno (con l'eccezione di quell'uso che sia funzionale alla conservazione della cosa stessa), ma aggiunge un divieto di subpegno o di concessione in godimento ad...

Divieto di alienazione

Ai sensi dell'art. cod.civ. il divieto di alienare stabilito convenzionalmente produce effetto solo tra le parti che lo hanno stipulato e non è valido se non è contenuto entro convenienti limiti di tempo e se non risponde ad un apprezzabile interesse di una delle parti. Il patto di non alienare...

Divieto di nozze

Ai sensi del I comma dell'art. cod. civ. è considerata illecita la condizione che impedisce le prime nozze o le ulteriori. Secondo un'opinione la norma riguarderebbe soltanto il divieto assoluto di nozze (es.: ti nomino mio erede universale a patto che tu non contragga nozze). Rimarrebbero...

Divieto del testamento collettivo

Costituisce regolare applicazione del principio di personalità il modo di disporre dell'art. cod.civ. che vieta il testamento collettivo nelle due figure del testamento congiuntivo e del testamento reciproco. Il primo riguarda l'eventualità in cui due o più...

Forma ad substantiam del patto di non concorrenza

Ai sensi dell'art. cod.civ., il patto con il quale si limita lo svolgimento dell'attività del prestatore di lavoro, per il tempo successivo alla cessazione del contratto, è nullo se non risulta da atto scritto, se non è pattuito un corrispettivo a favore del prestatore di lavoro e se il vincolo non...

Il patto di non concorrenza stipulato tra imprenditori

Ai sensi dell'art. cod.civ. il patto limitativo della concorrenza nei rapporti tra soggetti imprenditori, deve essere provato con lo scritto. Si tratta dell'enunciazione di un requisito formale ad probationem tantum . La regola non è stata reputata applicabile alla clausola di esclusiva...

Sub-subfornitura (divieto di interposizione)

L'art. 4 della l. 18 giugno 1998 n. vieta l'interposizione nella subfornitura in difetto di autorizzazione del committente per una quota superiore al 50 per cento del valore della fornitura, salvo che le parti nel contratto non abbiano indicato una misura maggiore . E' evidente che la...

Divieto di riscatto (rendita vitalizia)

Ai sensi dell' cod.civ. il debitore, salvo patto contrario, non può liberarsi dal pagamento della rendita stessa offrendo il rimborso del capitale, anche se rinuncia alla ripetizione delle annualità pagate. Prosegue il II° comma della norma in esame stabilendo, sempre a proposito del debitore,...

Divieto di vendita piramidale

Ai sensi dell'art. della legge 173/2005 sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o...

Soci accomandanti: divieto di immistione

A mente dell'art. cod. civ. ai soci accomandanti è preclusa la partecipazione all'amministrazione della società nonché la possibilità di agire nei rapporti esterni concludendo affari e (se non in forza di speciale procura) spendendo il nome della società. L'eventuale violazione del divieto è...

Divieto del patto commissorio nell'anticresi

Ai sensi dell'art. cod.civ. è nullo qualunque patto, anche cronologicamente successivo alla conclusione del contratto di anticresi, con cui si conviene che la proprietà dell'immobile passi al creditore anticretico nel caso di mancato pagamento del debito. La disposizione, avente una comune matrice...

Divieto di subaffitto di fondi rustici

Ai sensi dell'art. 21 della legge 3 maggio 1982 n.   sono vietati i contratti di subaffitto, di sublocazione e comunque di subconcessione dei fondi rustici, vale a dire gli accordi in forza dei quali il conduttore (o meglio l'affittuario, data la natura produttiva del fondo) concede ad...

Divieto di trasferimento delle azioni

Il I comma dell'art. bis cod. civ. prevede la possibilità che lo statuto vieti il trasferimento delle azioni per un periodo di durata non superiore a cinque anni a far tempo dalla costituzione della società. Occorre al riguardo che si tratti di azioni nominative ovvero che l'emissione di titoli...

Divieto di intermediazione (appalto di manodopera)

L'art. della Legge 1369/60 (abrogato, a far tempo dal 24 ottobre 2003, dall'art. del D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, attuativo delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro di cui alla Legge 14 febbraio 2003, n. 30) vietava l'appalto (ora consentito ai sensi dell'art. del...

Divieto del testamento congiuntivo e reciproco

Ai sensi dell'art. cod.civ. non si può fare testamento da due o più persone nel medesimo atto, né a vantaggio di un terzo, né con disposizione reciproca. La violazione del divieto, secondo la prevalente opinione, cagionerebbe la nullità del testamento per motivi di carattere sostanziale (per...

Divieto di attivazione del chiamato all'eredità

Ai sensi del III comma dell'art. cod. civ. il chiamato all'eredità non è fornito dei poteri in ordine all'esercizio delle azioni possessorie ed al compimento degli atti conservativi di cui alla detta norma ogniqualvolta siasi provveduto a nominare un curatore dell'eredità giacente (art. cod. civ....

Divieto di sublocazione (alloggi edilizia economico-popolare)

Ai sensi dell'art. 26 della legge 8 agosto 1977    viene vietata la cessione non autorizzata a qualsiasi titolo, anche parziale, dell'alloggio costruito in forza della normativa agevolativa in materia di edilizia residenziale da parte del soggetto assegnatario a titolo di locazione. ...

Divieto del compimento di atti emulativi

L'art. cod.civ. prescrive che il proprietario non possa porre in essere atti contraddistinti dallo scopo esclusivo di nuocere o recare molestia ad altri. Si discute se la norma costituisca un'applicazione del principio di divieto dell'abuso del diritto . I requisiti dell'atto emulativo sono...

Divieto di alienare contenuto nel testamento

La Legge 151/75 ha abrogato l'ultimo comma dell'art. cod.civ. , ai sensi del quale il divieto di disporre a qualsiasi titolo dei beni ereditari imposto dal testatore era nullo. Qual è l'esito dell'eliminazione del detto riferimento? Secondo un'opinione la rielaborazione del testo dell'articolo in...

Divieto di ricevere atti che interessano il notaio

Un ulteriore obbligo di astensione a carico del notaio è sancito dal punto n. 3 dell'art. , I comma l.n.. Anche in questo caso il principio ultimo che il divieto imposto tende a salvaguardare, è che non vi sia un'alterazione del comportamento del notaio in presenza di atti che interessano lui...

17 - Divieto di immistione a carico degli accomandanti

Massima27 maggio 2011 Divieto di immistione a carico degli accomandanti — amministrazione temporanea ai sensi dell'art. , comma 2, cod. civ. — non sussiste — assunzione della carica di amministratore provvisorio da parte dell'accomandante — ammissibilità Il divieto di immistione posto a carico...

Divieto legale di cessione a pena di nullità

Particolari divieti legali di cessione sono previsti sotto pena di nullità e del risarcimento dei danni dall'art. cod. civ. , in relazione alla funzione svolta da determinati soggetti, i quali non possono rivestire la qualità di cessionari. Si tratta dei magistrati dell'ordine giudiziario , dei...