Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 4621-4655 di 36115

Cass. civile, sez. III del 1999 numero 5107 (26/05/1999)

L'art. 1759, comma primo, codice civile, laddove impone al mediatore di comunicare alle parti le circostanze a lui note, relative alla valutazione e sicurezza dell'affare, che possono influire sulla sua conclusione, deve essere letto in coordinazione con gli artt. 1175 e 1176 dello stesso codice,...

Indicazione degli allegati (art. 51 n.7 l.n.)

L'atto pubblico può contenere dei rinvii ad altri documenti che possono anche trovarsi in allegato allo stesso atto notarile. La legge parla di titoli e scritture e la dottrina afferma che qualsiasi documento può essere considerato tra gli elementi che possono essere allegati all'atto pubblico....

Violazioni all'art. 51 n.11 l.n. - sanzioni -

Dal punto di vista disciplinare, la violazione del punto 11 dell'art. l.n. è sanzionata dal II comma dell'art. l.n.. In caso di recidiva, la sanzione è quella stabilita dal I comma, lett. e) dell'art. l.n., che prevede la sospensione del notaio da uno a sei mesi. Nel caso di seconda...

Violazioni all'art. 51 n.2 l.n. - sanzioni -

La necessità che in atto vi siano tutti gli elementi identificativi del soggetto pubblico ufficiale (nome, cognome, sede e distretto), che ha formalizzato le volontà delle parti, trova in materia disciplinare puntuale riscontro. In effetti la violazione del n. 2 dell'art. l.n., che appunto...

Disciplina delle obbligazioni solidali

Il codice civile prevede un'articolata disciplina dell'obbligazione solidale. Innanzitutto vengono messi a fuoco le caratteristiche generali della specie in parola (artt. , cod.civ.) nonchè i rapporti interni tra i soggetti avvinti dal vincolo della solidarietà, con speciale attenzione al lato...

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 28

TITOLO VII Delle registrazioni relative agli atti di nascita e agli atti di riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio (Rubrica così modificata dalla lettera a) del comma 1 dell’art. 1, D.P.R. 30 gennaio 2015, n. 26) (ISCRIZIONI E TRASCRIZIONI) 1. Negli archivi di cui all'articolo 10 si...

Decreto Legislativo del 2013 numero 154 art. 69

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 480 DEL CODICE CIVILE 1. Al secondo comma dell'articolo 480 del codice civile dopo le parole: “la condizione.” è aggiunto il seguente periodo: “In caso di accertamento giudiziale della filiazione il termine decorre dal passaggio in giudicato della sentenza che accerta la...

Decreto Legislativo del 2013 numero 154 art. 74

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 544 DEL CODICE CIVILE 1. All'articolo 544 del codice civile sono apportate le seguenti modificazioni: a) nella rubrica la parola: “legittimi” è soppressa; b) al primo comma le parole: “né figli legittimi né figli naturali” sono sostituite dalla seguente: “figli”; la...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 89

RIDUZIONE O PERDITA DEL CAPITALE DELLA SOCIETÀ IN CRISI 1. Dalla data del deposito della domanda e sino all'omologazione non si applicano gli articoli 2446, commi secondo e terzo, 2447, 2482-bis, commi quarto, quinto e sesto, e 2482-ter del codice civile. Per lo stesso periodo non opera la causa...

Cass. civile, sez. II del 1995 numero 8289 (28/07/1995)

La differenza tra arbitrato ed arbitraggio deve essere ricercata nel contenuto del mandato conferito dalla parti al terzo (o ai terzi) perché‚ mentre nell'arbitrato le parti demandano agli arbitri il compito di risolvere divergenze insorte in ordine ad un rapporto precostituito in tutti i suoi...

Cass. civile, sez. III del 1995 numero 9099 (29/08/1995)

L'art. 10 della legge 17-2-1992, n. 154, che ha modificato gli art. 1938 e 1956 del Codice civile, rendendo obbligatoria la determinazione dell'importo massimo per il quale viene prestata la garanzia ed invalida la preventiva rinuncia del fideiussore ad avvalersi della liberazione del debitore...

Decreto Legislativo del 2006 numero 40 art. 18

ARTICOLO 420-BIS 1. Dopo l' articolo 420 del codice di procedura civile è inserito il seguente: «Art. 420-bis (Accertamento pregiudiziale sull'efficacia, validità ed interpretazione dei contratti e accordi collettivi). - Quando per la definizione di una controversia di cui all'articolo 409 è...

Decreto Legislativo del 2006 numero 5 art. 139

SOSTITUZIONE DELL'ARTICOLO 156 DEL REGIO DECRETO 16 MARZO 1942, N. 267 1. L'articolo 156 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, è sostituito dal seguente: «Art. 156 (Patrimonio destinato incapiente; violazione delle regole di separatezza). - Se a seguito del fallimento della società o nel...

Legge del 1976 numero 346 art. 1

Dopo l'articolo 1159 del codice civile, approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262, e aggiunto l'articolo seguente: «Art. 1159-bis. - Usucapione speciale per la piccola proprietà rurale. - La proprietà dei fondi rustici con annessi fabbricati situati in comuni classificati montani dalla...

Decreto Legislativo del 2011 numero 150 art. 1

CAPO I Disposizioni Generali (DEFINIZIONI) 1. Ai fini del presente decreto si intende per: a) Rito ordinario di cognizione: il procedimento regolato dalle norme del titolo I e del titolo III del libro secondo del codice di procedura civile; b) Rito del lavoro: il procedimento regolato dalle...

Legge del 2001 numero 149 art. 37

All’articolo 330, secondo comma, del codice civile, sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: «ovvero l’allontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore». All’articolo 333, primo comma, del codice civile, sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: «ovvero...

Decreto Legislativo del 2004 numero 37 art. 8

MODIFICHE ALLA LEGGE N.91 DEL 1981 1. Alla legge 23 marzo 1981, n. 91, sono apportate le seguenti modificazioni: a) all'articolo 10, primo comma, secondo periodo, la parola: «2488» e' sostituita dalla parola: «2477»; b) all'articolo 11, primo periodo, le parole: «entro trenta giorni dal decreto...

Servitù prediali

La servitù prediale consiste in un peso imposto sopra un fondo (denominato per tale motivo fondo servente) per accrescere l'utilità di un altro fondo (detto fondo dominante). Fondo dominante e fondo servente debbono appartenere a proprietari diversi (art. cod.civ. ). V'è in dottrina chi ha...

Mora '' ex re''

Vengono qualificate come produttive di mora automatica (ex re), la quale ha luogo per il solo fatto del ritardo, le tre ipotesi di cui al II comma dell'art. cod.civ. . Si tratta dei seguenti casi: quando il debito derivi da fatto illecito (art. cod. civ. ). quando il debitore dichiara per...

Rendiconto (eredità beneficiata)

L'erede è tenuto, ai sensi dell'art. cod.civ. a rendere il conto della propria attività di amministrazione tanto ai creditori quanto ai legatari, i quali "possono fare assegnare un termine all'erede" (si intende ai fini di sollecitare il pagamento o, più genericamente, l'adempimento. Si pensi...

Decreto Legislativo del 2012 numero 123 art. 1

MODIFICHE AL LIBRO V, TITOLO V, CAPO X, DEL CODICE CIVILE 1. All'articolo 2501-ter del codice civile sono apportate le seguenti modificazioni: a) il terzo comma è sostituito dal seguente: «Il progetto di fusione è depositato per l'iscrizione nel registro delle imprese del luogo ove hanno sede...

Testamento nuncupativo: atto di conferma

Repertorio Raccolta CONFERMA di TESTAMENTO REPUBBLICA ITALIANA Il ...nel mio studio in ..., alle ore diciotto Innanzi a me Dottor ... Notaio in ... iscritto nel Ruolo del Distretto Notarile di ... ed assistito dai testimoni noti ed idonei ... si costituiscono ... della cui identità...

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 47

MODIFICHE DELLO STATUTO 1. La Banca d'Italia approva le modifiche dello statuto della SICAV. Esse si intendono approvate quando il provvedimento di diniego della Banca d'Italia non sia stato adottato entro quattro mesi dalla presentazione della domanda. 2. Le deliberazioni comportanti modifiche...

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 81

L'ufficiale dello stato civile che registra l'atto di morte, lo annota su quello di nascita del defunto. Se la nascita e' avvenuta in altro comune o il defunto risiedeva altrove al momento della morte, egli deve dare prontamente comunicazione della morte agli ufficiali dello stato civile del...

Perimento della cosa donata (oggetto della collazione)

Dispone l' cod.civ. che non sono soggette a collazione le cose perite per causa non imputabile al donatario. Il disposto viene qualificato come regolare applicazione della regola secondo la quale l'impossibilità sopravvenuta della prestazione per causa non imputabile al debitore estingue...

Decreto Legislativo del 2019 numero 14 art. 49

DICHIARAZIONE DI APERTURA DELLA LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE 1. Il tribunale, definite le domande di accesso ad una procedura di regolazione concordata della crisi o dell'insolvenza eventualmente proposte, su ricorso di uno dei soggetti legittimati e accertati i presupposti dell'articolo 121, dichiara...

Decreto Legislativo del 2003 numero 196 art. 174

abrogato NOTIFICHE DI ATTI E VENDITE GIUDIZIARIE [1. All'articolo 137 del codice di procedura civile, dopo il secondo comma, sono inseriti i seguenti: "Se la notificazione non può essere eseguita in mani proprie del destinatario, tranne che nel caso previsto dal secondo comma dell'articolo 143,...

Fatti illeciti

Con la locuzione fatti illeciti ci si riferisce comunemente a quelle condotte, dalla varia configurazione, che si pongono in contrasto rispetto ad un dovere giuridico. L'illecito può possedere una rilevanza esclusivamente civile, importando conseguenze quali il risarcimento del danno, ma può...