Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 981-1015 di 36007

Codice Civile art. 2753

CREDITI PER CONTRIBUTI DI ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER L'INVALIDITA', LA VECCHIAIA E I SUPERSTITI 1. Hanno privilegio generale sui mobili del datore di lavoro i crediti derivanti dal mancato versamento dei contributi ad istituti, enti o fondi speciali, compresi quelli sostitutivi o integrativi,...

Codice Civile art. 2756

CREDITI PER PRESTAZIONI E SPESE DI CONSERVAZIONE E MIGLIORAMENTO 1. I crediti per le prestazioni e le spese relative alla conservazione o al miglioramento di beni mobili hanno privilegio sui beni stessi, purché questi si trovino ancora presso chi ha fatto le prestazioni o le spese. 2. Il...

Codice Civile art. 2757

CREDITI PER SOMMINISTRAZIONI E LAVORI OCCORRENTI PER LA PRODUZIONE AGRICOLA 1. I crediti per le somministrazioni di sementi, di materie fertilizzanti e antiparassitarie e di acqua per irrigazione, come pure i crediti per lavori di coltivazione e di raccolta dell' annata agricola hanno privilegio...

Codice Civile art. 2763

CREDITI PER CANONI ENFITEUTICI 1. I crediti del concedente per il canone dovuto dall' enfiteuta per l' anno in corso e per il precedente hanno privilegio sui frutti dell' anno e su quelli raccolti anteriormente, purché si trovino nel fondo o nelle sue dipendenze.

Codice Civile art. 2774

CREDITI PER CONCESSIONI DI ACQUE 1. I crediti dello Stato per i canoni dovuti dai concessionari di acque pubbliche o di acque derivate da canali demaniali ovvero per i lavori eseguiti d' ufficio sono privilegiati sugli impianti, in conformità delle leggi speciali. 2. Tale privilegio, per quanto...

Codice Civile art. 2776

COLLOCAZIONE SUSSIDIARIA SUGLI IMMOBILI 1. I crediti relativi al trattamento di fine rapporto nonché all'indennità di cui all'articolo 2118 sono collocati sussidiariamente, in caso di infruttuosa esecuzione sui mobili, sul prezzo degli immobili, con preferenza rispetto ai crediti chirografari. ...

Codice Civile art. 279

RESPONSABILITA' PER IL MANTENIMENTO E L'EDUCAZIONE In ogni caso in cui non può proporsi l'azione per la dichiarazione giudiziale di paternità o di maternità, il figlio nato fuori del matrimonio può agire per ottenere il mantenimento, l'istruzione e l'educazione. Il figlio nato fuori del...

Codice Civile art. 2792

DIVIETO DI USO E DISPOSIZIONE DELLA COSA 1. Il creditore non può, senza il consenso del costituente, usare della cosa, salvo che l' uso sia necessario per la conservazione di essa. Egli non può darla in pegno o concederne ad altri il godimento. 2. In ogni caso, deve imputare l' utile ricavato...

Codice Civile art. 2794

RESTITUZIONE DELLA COSA 1. Colui che ha costituito il pegno non può esigerne la restituzione, se non sono stati interamente pagati il capitale e gli interessi e non sono state rimborsate le spese relative al debito o al pegno. 2. Se il pegno è stato costituito dal debitore e questi ha verso lo...

Codice Civile art. 280

abrogato LEGITTIMAZIONE [1. La legittimazione attribuisce a colui che è nato fuori del matrimonio la qualità di figlio legittimo. 2. Essa avviene per susseguente matrimonio dei genitori del figlio naturale o per provvedimento del giudice. (Articolo così sostituito dall'art. 122, L. 19 maggio...

Codice Civile art. 2806

PEGNO DI DIRITTI DIVERSI DAI CREDITI 1. Il pegno di diritti diversi dai crediti si costituisce nella forma rispettivamente richiesta per il trasferimento dei diritti stessi, fermo il disposto del terzo comma dell' articolo 2787. 2. Sono salve le disposizioni delle leggi speciali.

Codice Civile art. 2808

CAPO IV Delle ipoteche - SEZIONE I Disposizioni generali - (COSTITUZIONE ED EFFETTI DELL'IPOTECA) 1. L' ipoteca attribuisce al creditore il diritto di espropriare, anche in confronto del terzo acquirente, i beni vincolati a garanzia del suo credito e di essere soddisfatto con preferenza sul prezzo...

Codice Civile art. 2810

OGGETTO DELL'IPOTECA 1. Sono capaci d' ipoteca: 1) i beni immobili che sono in commercio con le loro pertinenze; 2) l' usufrutto dei beni stessi; 3) il diritto di superficie; 4) il diritto dell' enfiteuta e quello del concedente sul fondo enfiteutico. 2. Sono anche capaci d' ipoteca le...

Codice Civile art. 2817

SEZIONE II Dell'ipoteca legale (PERSONE A CUI COMPETE) 1. Hanno ipoteca legale: 1) l' alienante sopra gli immobili alienati per l' adempimento degli obblighi che derivano dall' atto di alienazione; 2) i coeredi, i soci e altri condividenti per il pagamento dei conguagli sopra gli immobili...

Codice Civile art. 2820

SENTENZE STRANIERE 1. Si può parimenti iscrivere ipoteca in base alle sentenze pronunziate dalle autorità giudiziarie straniere, dopo che ne è stata dichiarata l' efficacia dall' autorità giudiziaria italiana, salvo che le convenzioni internazionali dispongano diversamente.

Codice Civile art. 2826

INDICAZIONI DELL'IMMOBILE IPOTECATO 1. Nell' atto di concessione dell' ipoteca l' immobile deve essere specificamente designato con l' indicazione della sua natura, del comune in cui si trova, nonché dei dati di identificazione catastale; per i fabbricati in corso di costruzione devono essere...

Codice Civile art. 2829

ISCRIZIONE SUI BENI DEL DEFUNTO 1. L' iscrizione d' ipoteca sui beni di un defunto può eseguirsi con la semplice indicazione della sua persona, osservate per il resto le regole ordinarie. Se però risulta trascritto l' acquisto dei beni da parte degli eredi, l' iscrizione deve eseguirsi contro...

Codice Civile art. 2835

ISCRIZIONE IN BASE A SCRITTURA PRIVATA 1. Se il titolo per l' iscrizione risulta da scrittura privata, la sottoscrizione di chi ha concesso l' ipoteca deve essere autenticata o accertata giudizialmente. 2. Il richiedente deve presentare la scrittura originale o, se questa è depositata in pubblico...

Codice Civile art. 2836

ISCRIZIONE IN BASE AD ATTO PUBBLICO O A SENTENZA 1. Se il titolo per l' iscrizione risulta da un atto pubblico ricevuto nello Stato o da una sentenza o da altro provvedimento giudiziale ad essa parificato, si deve presentare copia del titolo. 2. Abrogato.

Codice Civile art. 2838

SOMMA PER CUI L'ISCRIZIONE E' ESEGUITA 1. Se la somma di danaro non è altrimenti determinata negli atti in base ai quali è eseguita l' iscrizione o in atto successivo, essa è determinata dal creditore nella nota per l' iscrizione. 2. Qualora tra la somma enunciata nell' atto e quella enunciata...

Codice Civile art. 2843

ANNOTAZIONE DI CESSIONE, DI SURROGAZIONE E DI ALTRI ATTI DISPOSITIVI DEL CREDITO 1. La trasmissione o il vincolo dell' ipoteca per cessione, surrogazione, pegno, postergazione di grado o costituzione in dote del credito ipotecario, nonché per sequestro, pignoramento o assegnazione del credito...

Codice Civile art. 2845

NOTIFICAZIONI RELATIVE A ISCRIZIONI PER OBBLIGAZIONI ALL'ORDINE E AL PORTATORE 1. Se l' iscrizione è presa per obbligazioni risultanti da titoli all' ordine, le citazioni e notificazioni previste dall' articolo precedente devono farsi nei confronti di chi ha preso l' iscrizione a norma degli...

Codice Civile art. 2857

LIMITI DELLA SURROGAZIONE 1. La surrogazione non si può esercitare sui beni dati in ipoteca da un terzo, né sui beni alienati dal debitore, quando l' alienazione è stata trascritta anteriormente all' iscrizione del creditore perdente. 2. Trattandosi di beni acquistati dal debitore posteriormente...

Codice Civile art. 286

abrogato LEGITTIMAZIONE DOMANDATA DALL'ASCENDENTE [1. La domanda di legittimazione di un figlio naturale riconosciuto può in caso di morte del genitore essere fatta da uno degli ascendenti legittimi di lui, se il genitore non ha comunque espressa una volontà in contrasto con quella di...

Codice Civile art. 2867

TERZO DEBITORE DI SOMMA IN DIPENDENZA DELL'ACQUISTO 1. Se il terzo acquirente, che ha trascritto il suo titolo, è debitore, in dipendenza dell' acquisto, di una somma attualmente esigibile, la quale basti a soddisfare tutti i creditori iscritti contro il precedente proprietario, ciascuno di questi...

Codice Civile art. 2875

ECCESSO NEL VALORE DEI BENI 1. Si reputa che il valore dei beni ecceda la cautela da somministrarsi, se tanto alla data dell' iscrizione dell' ipoteca, quanto posteriormente, supera di un terzo l' importo dei crediti iscritti, accresciuto degli accessori a norma dell' articolo 2855.

Codice Civile art. 2893

MANCATA RICHIESTA DELL'INCANTO 1. Se l' incanto non è domandato nel tempo e nel modo prescritti dall' articolo 2891, il valore del bene rimane definitivamente stabilito nel prezzo che l' acquirente ha posto a disposizione dei creditori a norma dell' articolo 2890 numero 3. 2. La liberazione del...

Codice Civile art. 2901

SEZIONE II Dell'azione revocatoria (CONDIZIONI) 1. Il creditore, anche se il credito è soggetto a condizione o a termine, può domandare che siano dichiarati inefficaci nei suoi confronti gli atti di disposizione del patrimonio coi quali il debitore rechi pregiudizio alle sue ragioni, quando...

Codice Civile art. 2907

TITOLO IV Della tutela giurisdizionale dei diritti - CAPO I Disposizioni generali (ATTIVITA' GIURISDIZIONALE) 1. Alla tutela giurisdizionale dei diritti provvede l' autorità giudiziaria su domanda di parte e, quando la legge lo dispone, anche su istanza del pubblico ministero o d' ufficio. 2. La...

Codice Civile art. 2909

COSA GIUDICATA 1. L' accertamento contenuto nella sentenza passata in giudicato fa stato a ogni effetto tra le parti, i loro eredi o aventi causa.