Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 1961-1995 di 35985

Codice Civile art. 1734

REVOCA DELLA COMMISSIONE 1. Il committente può revocare l' ordine di concludere l' affare fino a che il commissionario non l' abbia concluso. In tal caso spetta al commissionario una parte della provvigione, che si determina tenendo conto delle spese sostenute e dell' opera prestata.

Codice Civile art. 1735

COMMISSIONARIO CONTRAENTE IN PROPRIO 1. Nella commissione di compera o di vendita di titoli, divise o merci aventi un prezzo corrente che risulti nei modi indicati dal terzo comma dell' articolo 1515, se il committente non ha diversamente disposto, il commissionario può fornire al prezzo suddetto...

Codice Civile art. 1736

STAR DEL CREDERE 1. Il commissionario che, in virtù di patto o di uso, è tenuto allo «star del credere» risponde nei confronti del committente per l' esecuzione dell' affare. In tal caso ha diritto, oltre che alla provvigione, a un compenso o a una maggiore provvigione, la quale, in mancanza di...

Codice Civile art. 1737

SEZIONE III Della spedizione (NOZIONE) 1. Il contratto di spedizione è un mandato col quale lo spedizioniere assume l' obbligo di concludere, in nome proprio e per conto del mandante, un contratto di trasporto e di compiere le operazioni accessorie.

Codice Civile art. 1744

RISCOSSIONI 1. L' agente non ha facoltà di riscuotere i crediti del preponente. Se questa facoltà gli è stata attribuita, egli non può concedere sconti o dilazioni senza speciale autorizzazione.

Codice Civile art. 1748

DIRITTI DELL'AGENTE 1. Per tutti gli affari conclusi durante il contratto l'agente ha diritto alla provvigione quando l'operazione è stata conclusa per effetto del suo intervento. 2. La provvigione è dovuta anche per gli affari conclusi dal preponente con terzi che l'agente aveva in precedenza...

Codice Civile art. 1751bis

PATTO DI NON CONCORRENZA 1. Il patto che limita la concorrenza da parte dell' agente dopo lo scioglimento del contratto deve farsi per iscritto. Esso deve riguardare la medesima zona, clientela e genere di beni o servizi per i quali era stato concluso il contratto di agenzia e la sua durata non...

Codice Civile art. 1761

RAPPRESENTANZA DEL MEDIATORE 1. Il mediatore può essere incaricato da una delle parti di rappresentarla negli atti relativi all' esecuzione del contratto concluso con il suo intervento.

Codice Civile art. 1762

CONTRAENTE NON NOMINATO 1. Il mediatore che non manifesta a un contraente il nome dell' altro risponde dell' esecuzione del contratto e, quando lo ha eseguito, subentra nei diritti verso il contraente non nominato. 2. Se dopo la conclusione del contratto il contraente non nominato si manifesta...

Codice Civile art. 1766

CAPO XII Del deposito - SEZIONE I Del deposito in generale - (NOZIONE) 1. Il deposito è il contratto col quale una parte riceve dall' altra una cosa mobile con l' obbligo di custodirla e di restituirla in natura.

Codice Civile art. 1776

OBBLIGHI DELL'EREDE DEL DEPOSITARIO 1. L' erede del depositario, il quale ha alienato in buona fede la cosa che ignorava essere tenuta in deposito, è obbligato soltanto a restituire il corrispettivo ricevuto. Se questo non è stato ancora pagato, il depositante subentra nel diritto dell' alienante.

Codice Civile art. 1777

PRSONA A CUI DEVE ESSERE RESTITUITA LA COSA 1. Il depositario deve restituire la cosa al depositante o alla persona indicata per riceverla, e non può esigere che il depositante provi di esserne proprietario. 2. Se è convenuto in giudizio da chi rivendica la proprietà della cosa o pretende di...

Codice Civile art. 1779

COSA PROPRIA DEL DEPOSITARIO 1. Il depositario è liberato da ogni obbligazione, se risulta che la cosa gli appartiene e che il depositante non ha su di essa alcun diritto.

Codice Civile art. 178

BENI DESTINATI ALL'ESERCIZIO DI IMPRESA 1. I beni destinati all' esercizio dell' impresa di uno dei coniugi costituita dopo il matrimonio e gli incrementi dell' impresa costituita anche precedentemente si considerano oggetto della comunione solo se sussistono al momento dello scioglimento di...

Codice Civile art. 1785bis

RESPONSABILITA' PER COLPA DELL'ALBERGATORE 1. L' albergatore è responsabile, senza che egli possa invocare il limite previsto dall' ultimo comma dell' articolo 1783, quando il deterioramento, la distruzione o la sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo sono dovuti a colpa sua, dei...

Codice Civile art. 1797

AZIONE NEI CONFRONTI DEI GIRANTI 1. Il possessore della nota di pegno non può agire contro il girante, se prima non ha proceduto alla vendita del pegno. 2. I termini per esercitare l' azione di regresso contro i giranti sono quelli stabiliti dalla legge cambiaria e decorrono dal giorno in cui è...

Codice Civile art. 1806

STIMA 1. Se la cosa è stata stimata al tempo del contratto, il suo perimento è a carico del comodatario, anche se avvenuto per causa a lui non imputabile.

Codice Civile art. 1808

SPESE PER L'USO DELLA COSA E SPESE STRAORDINARIE 1. Il comodatario non ha diritto al rimborso delle spese sostenute per servirsi della cosa. 2. Egli però ha diritto di essere rimborsato delle spese straordinarie sostenute per la conservazione della cosa, se queste erano necessarie e urgenti.

Codice Civile art. 1811

MORTE DEL COMODATARIO 1. In caso di morte del comodatario, il comodante, benché sia stato convenuto un termine, può esigere dagli eredi l' immediata restituzione della cosa.

Codice Civile art. 182

AMMINISTRAZIONE AFFIDATA AD UNO SOLO DEI CONIUGI 1. In caso di lontananza o di altro impedimento di uno dei coniugi l' altro, in mancanza di procura del primo risultante da atto pubblico o da scrittura privata autenticata, può compiere, previa autorizzazione del giudice e con le cautele...

Codice Civile art. 1825

INTERESSI 1. Sulle rimesse decorrono gli interessi nella misura stabilita dal contratto o dagli usi ovvero, in mancanza, in quella legale.

Codice Civile art. 183

ESCLUSIONE DALL'AMMINISTRAZIONE 1. Se uno dei coniugi è minore o non può amministrare ovvero se ha male amministrato, l' altro coniuge può chiedere al giudice di escluderlo dall' amministrazione. 2. Il coniuge privato dell' amministrazione può chiedere al giudice di esservi reintegrato, se sono...

Codice Civile art. 1838

DEPOSITO DI TITOLI IN AMMINISTRAZIONE 1. La banca che assume il deposito di titoli in amministrazione deve custodire i titoli, esigerne gli interessi o i dividendi, verificare i sorteggi per l' attribuzione di premi o per il rimborso di capitale, curare le riscossioni per conto del depositante, e...

Codice Civile art. 1840

APERTURA DELLA CASSETTA 1. Se la cassetta è intestata a più persone, l' apertura di essa è consentita singolarmente a ciascuno degli intestatari, salvo diversa pattuizione. 2. In caso di morte dell' intestatario o di uno degli intestatari, la banca che ne abbia ricevuto comunicazione non può...

Codice Civile art. 1846

SEZIONE IV Dell'anticipazione bancaria (DISPONIBILITA' DELLE COSE DATE IN PEGNO) 1. Nell' anticipazione bancaria su pegno di titoli o di merci, la banca non può disporre delle cose ricevute in pegno, se ha rilasciato un documento nel quale le cose stesse sono individuate. Il patto contrario deve...

Codice Civile art. 1852

SEZIONE V Delle operazioni bancarie in conto corrente (DISPOSIZIONI DA PARTE DEL CORRENTISTA) 1. Qualora il deposito, l' apertura di credito o altre operazioni bancarie siano regolate in conto corrente, il correntista può disporre in qualsiasi momento delle somme risultanti a suo credito, salva l'...

Codice Civile art. 1854

CONTO CORRENTE INTESTATO A PIU' PERSONE 1. Nel caso in cui il conto sia intestato a più persone, con facoltà per le medesime di compiere operazioni anche separatamente, gli intestatari sono considerati creditori o debitori in solido dei saldi del conto.

Codice Civile art. 1858

SEZIONE VI Dello sconto bancario (NOZIONE) 1. Lo sconto è il contratto col quale la banca, previa deduzione dell' interesse, anticipa al cliente l' importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso.

Codice Civile art. 1863

RENDITA FONDIARIA E RENDITA SEMPLICE 1. E' fondiaria la rendita costituita mediante alienazione di un immobile. E' semplice quella costituita mediante cessione di un capitale.

Codice Civile art. 1864

GARANZIA DELLA RENDITA SEMPLICE 1. La rendita semplice deve essere garantita con ipoteca sopra un immobile; altrimenti il capitale è ripetibile.

Codice Civile art. 1865

DIRITTO DI RISCATTO DELLA RENDITA PERPETUA 1. La rendita perpetua è redimibile a volontà del debitore, nonostante qualunque convenzione contraria. 2. Le parti possono tuttavia convenire che il riscatto non possa eseguirsi durante la vita del beneficiario o prima di un certo termine, il quale non...

Codice Civile art. 1867

RISCATTO FORZOSO 1. Il debitore di una rendita perpetua può essere costretto al riscatto: 1) se è in mora nel pagamento di due annualità di rendita; 2) se non ha dato al creditore le garanzie promesse, o se, venendo a mancare quelle già date, non ne sostituisce altre di uguale sicurezza; 3) se,...

Codice Civile art. 1870

RICOGNIZIONE 1. Il debitore della rendita o di ogni altra prestazione annua che debba o possa durare oltre i dieci anni deve fornire a proprie spese al titolare, se questi lo richiede, un nuovo documento, trascorsi nove anni dalla data del precedente.

Codice Civile art. 1874

COSTITUZIONE A FAVORE DI PIU' PERSONE 1. Se la rendita è costituita a favore di più persone, la parte spettante al creditore premorto, si accresce a favore degli altri, salvo patto contrario.