Testo cercato:

art civile codice

Risultati 25936-25970 di 36530

Regio Decreto del 1913 numero 363 art. 69

Per l'espropriazione di cosa mobile l'ente espropriante dovrà unire alla domanda la polizza di deposito nella Cassa dei depositi e prestiti della somma che esso intende di offrire. Dal deposito è esonerato lo Stato. Dal momento della notificazione della domanda il proprietario è costituito...

Regio Decreto del 1913 numero 363 art. 81

In applicazione del presente regolamento e dei RR.DD. 7 agosto 1907, n. 707, e 28 luglio 1911, n. 916, l'Amministrazione governativa avrà sempre facoltà di fare eseguire fotografie ed altre riproduzioni di cose di proprietà di enti morali.

Regio Decreto del 1913 numero 363 art. 87

Avuta comunicazione del decreto Ministeriale, il sovrintendente ne rimetterà copia al Prefetto della provincia, al quale presenterà anche la domanda di occupazione del tondo. Questa conterrà: a) l'indicazione dei beni da occuparsi; b) la durata dell'occupazione; c) l'indennità offerta a titolo di...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 1

Disposizioni generali Il segretario di ogni Consiglio notarile, entro la prima quindicina del mese di dicembre, compila una tabella, debitamente verificata e vistata dal presidente del Consiglio medesimo, nella quale devono essere indicati: 1° il Comune sede del Consiglio notarile, il numero ed i...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 107

Nell'archivio distrettuale di nuova istituzione sono depositati e conservati, ai sensi dell'art. 106 della legge, gli atti e repertori, i registri e i sigilli per quanto concerne la circoscrizione dell'archivio stesso, a cominciare dal giorno in cui esso è aperto al pubblico servizio. Può...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 108

Il Ministro di grazia e giustizia, d'accordo con il Ministro dell'interno, può, in caso di riconosciuto bisogno, e sempre quando siano cessati i diritti di partecipazione di cui all'articolo 113 della legge, udito il parere della Commissione di cui all'art. 98 , disporre il deposito degli atti...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 132

Agli effetti degli artt. 19 del regolamento 24 novembre 1908, n. 756, per l'esecuzione del testo unico delle leggi sullo stato degli impiegati civili e 22 del R. decreto 23 maggio 1912, numero 532, che approva il regolamento speciale per il personale del Ministero di grazia e giustizia, i...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 133

Nel mese di dicembre di ciascun anno è costituita, con decreto da registrarsi alla Corte dei conti, la Commissione di cui all'art. 98 della legge. La Commissione ha sede presso il Ministero di grazia e giustizia; ed è presieduta dal direttore generale, dal quale dipende il servizio del notariato. ...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 134

Per la validità dell'adunanza occorre la presenza di almeno quattro membri, compreso il presidente. Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti; ed in caso di parità di suffragi prevale il voto del presidente. Le votazioni sono palesi: in quelle, però, relative a persone, si procede a...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 140

Per gli atti dei notari esercenti nelle residenze comprese nel territorio che costituiva il distretto notarile soppresso, il conservatore che ai sensi dell'art. 129 della legge deve eseguire le ispezioni, è quello dell'archivio notarile sussidiario. I detti notari debbono all'uopo presentare i...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 146

Per il deposito in archivio degli originali e delle copie di atti notarili rogati in paese estero, in conformità all'art. 106 , n. 4, della legge, deve redigersi apposito verbale con le norme e nelle forme prescritte per gli atti notarili; e deve osservarsi quant'altro è disposto dall'art. 68 del...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 217

Ogni archivio deve tenere: un esemplare della tabella indicata nell'art. 1 del presente regolamento; uno stato riassuntivo degli atti, dei repertori, dei sigilli e delle copie depositate; un registro di corrispondenza; un registro per la ricezione delle copie di testamenti pubblici; il ruolo...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 218

Il capo dell'archivio, nell'assumere le sue funzioni, deve procedere alla ricognizione dello stato di Cassa in riscontro ai registri contabili e, in via sommaria, dello stato di consistenza dell'archivio, in contraddittorio del funzionario che cessa o del suo legale rappresentante, e con...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 219

Il registro delle richieste è formato nei suoi fogli da una matrice e da tre contromatrici.La matrice e l'ultima contromatrice servono per indicare il nome, il cognome e il domicilio del richiedente, la data della richiesta, la natura, la data ed il numero di repertorio dell'atto richiesto,...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 230

Ogni archivio ha un regolamento interno che deve contenere le norme relative all'osservanza dell'orario di ufficio e alla distribuzione dei servizi. Tale regolamento è compilato dal conservatore e deve essere approvato dal Ministro di grazia e giustizia; occorrendo apportarvi variazioni, si segue...

Regio Decreto del 1914 numero 1326 art. 232

I Comuni interessati debbono con le forme di legge deliberare in ordine alle spese occorrenti per l'impianto dell'archivio, per lo stipendio del conservatore, per il locale che dovrà servire di sede all'archivio stesso e per quant'altro sia necessario al regolare funzionamento dell'ufficio. Il...