Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 30591-30625 di 35985

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 7

CAPO II - Norme relative all'esistenza, all'ambito e all'esercizio dei diritti di proprietà industriale - SEZIONE I - Marchi - (OGGETTO DELLA REGISTRAZIONE) 1. Possono costituire oggetto di registrazione come marchio d'impresa tutti i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, in...

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 73

REVOCA DELLA LICENZA OBBLIGATORIA 1. La licenza obbligatoria è revocata con decreto del Ministero delle attività produttive, qualora non risultino adempiute le condizioni stabilite per l'attuazione dell'invenzione oppure qualora il titolare della licenza non abbia provveduto al pagamento del...

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 79

LIMITAZIONE 1. Il brevetto può essere limitato su istanza del titolare, alla quale devono unirsi la descrizione, le rivendicazioni e i disegni modificati. 2. Ove l'Ufficio italiano brevetti e marchi accolga l'istanza, il richiedente dovrà provvedere a versare nuovamente la tassa per la...

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 81

LICENZA VOLONTARIA SUI PRINCIPI ATTIVI MEDIATA DAL MINISTRO 1. È consentito a soggetti terzi che intendano produrre per l'esportazione princìpi attivi coperti da certificati complementari di protezione concessi ai sensi della legge 19 ottobre 1991, n. 349, di avviare con i titolari dei certificati...

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 85

DURATA ED EFFETTI DELLA BREVETTAZIONE 1. Il brevetto per modello di utilità dura dieci anni dalla data di presentazione della domanda. 2. I diritti conferiti e la decorrenza degli effetti del brevetto sono regolati conformemente all'articolo 53.

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 86

RINVIO 1. Le disposizioni della sezione IV, sulle invenzioni industriali, oltre che a tali invenzioni, spiegano effetto anche nella materia dei modelli di utilità, in quanto applicabili. 2. In particolare sono estese ai brevetti per modello di utilità le disposizioni in materia di invenzioni dei...

Decreto Legislativo del 2005 numero 30 art. 96

RISARCIMENTO DEL DANNO ED EQUO COMPENSO 1. Chiunque, dopo la registrazione della topografia o dopo la diffida di colui che ha presentato la domanda di registrazione, ove accolta, pone in essere gli atti di cui all'articolo 95, è tenuto al risarcimento dei danni ai sensi delle disposizioni del capo...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 17

RESPONSABILE PER LA TRANSIZIONE DIGITALE E DIFENSORE CIVICO DIGITALE (Rubrica così sostituita dall’art. 17, comma 1, lett. a), D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217) 1. Le pubbliche amministrazioni garantiscono l'attuazione delle linee strategiche per la riorganizzazione e la digitalizzazione...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 19

(abrogato) BANCA DATI PER LA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI PUBBLICO IMPIEGO [1. E' istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica, una banca dati contenente la normativa generale e speciale in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze delle...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 24

SEZIONE II Firme elettroniche, certificati e prestatori di servizi fiduciari (Rubrica così sostituita dall’art. 25, comma 1, D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217) (FIRMA DIGITALE) 1. La firma digitale deve riferirsi in maniera univoca ad un solo soggetto ed al documento o all'insieme di documenti cui...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 26

(abrogato) CERTIFICATORI [1. L'attività dei certificatori stabiliti in Italia o in un altro Stato membro dell'Unione europea è libera e non necessita di autorizzazione preventiva. Detti certificatori o, se persone giuridiche, i loro legali rappresentanti ed i soggetti preposti...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 30

RESPONSABILITÀ DEI PRESTATORI DI SERVIZI FIDUCIARI QUALIFICATI, DEI GESTORI DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA, DEI GESTORI DELL'IDENTITÀ DIGITALE E DEI CONSERVATORI (Rubrica sostituita dall’art. 26, comma 1, lett. a), D.Lgs. 26 agosto 2016, n. 179, a decorrere dal 14 settembre 2016, ai sensi di...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 32

OBBLIGHI DEL TITOLARE DI FIRMA ELETTRONICA QUALIFICATA E DEL PRESTATORE DI SERVIZI DI FIRMA ELETTRONICA QUALIFICATA (Rubrica sostituita dall’art. 27, comma 1, lett. a), D.Lgs. 26 agosto 2016, n. 179, a decorrere dal 14 settembre 2016, ai sensi di quanto disposto dall’art. 66, comma 1, del medesimo...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 54

CONTENUTO DEI SITI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI 1. I siti delle pubbliche amministrazioni contengono i dati di cui al decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, e successive modificazioni, recante il riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 58

(abrogato) SEZIONE II Fruibilità dei dati (MODALITÀ DELLA FRUIBILITÀ DEL DATO) [1. Il trasferimento di un dato da un sistema informativo ad un altro non modifica la titolarità del dato. 2. Le pubbliche amministrazioni comunicano tra loro attraverso la messa a disposizione a titolo gratuito degli...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 66

CARTA D'IDENTITÀ ELETTRONICA E CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI 1. Le caratteristiche e le modalità per il rilascio della carta d'identità elettronica sono definite dal comma 2-bis dell'articolo 7-vicies ter del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo...

Decreto Legislativo del 2005 numero 82 art. 78

(abrogato) COMPITI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI NEL SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITÀ [1. Le pubbliche amministrazioni nell'ambito della loro autonomia funzionale e gestionale adottano nella progettazione e gestione dei propri sistemi informativi, ivi inclusi gli aspetti organizzativi,...

Decreto Legislativo del 2006 numero 118 art. 11

SOSTITUZIONE DELL'ARTICOLO 153 DELLA LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633 1. L'articolo 153 della legge 22 aprile 1941, n. 633, è sostituito dal seguente: «Art. 153. - 1. Le vendite delle opere e dei manoscritti di cui alla presente sezione, il cui prezzo minimo sia quello indicato al comma 1...

Decreto Legislativo del 2006 numero 118 art. 4

SOSTITUZIONE DELL'ARTICOLO 146 DELLA LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633 1. L'articolo 146 della legge 22 aprile 1941, n. 633, è sostituito dal seguente: «Art. 146. - 1. Il diritto di cui all'articolo 144 è riconosciuto anche agli autori e ai loro aventi causa di paesi non facenti parte dell'Unione...

Decreto Legislativo del 2006 numero 140 art. 11

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 164 DELLA LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633 1. All'articolo 164 della legge n. 633 del 1941, l'alinea è sostituita dalla seguente: «Se le azioni previste in questa sezione e nella seguente sono promosse dall'ente di diritto pubblico indicato nell'articolo 180 si osservano le...

Decreto Legislativo del 2006 numero 140 art. 16

MODIFICHE ALL'ARTICOLO 124 DEL DECRETO LEGISLATIVO 10 FEBBRAIO 2005, N. 30 1. All'articolo 124 del Codice della proprietà industriale, di cui al decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30, sono apportate le seguenti modificazioni: a) la rubrica è sostituita dalla seguente: «Misure correttive e...

Decreto Legislativo del 2006 numero 140 art. 6

SOSTITUZIONE DELL'ARTICOLO 159 DELLA LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633 1. L'articolo 159 della legge n. 633 del 1941 è sostituito dal seguente: «Art. 159. - 1. La rimozione o la distruzione prevista nell'articolo 158 non può avere per oggetto che gli esemplari o copie illecitamente riprodotte o...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 104

SCARICHI NEL SOTTOSUOLO E NELLE ACQUE SOTTERRANEE 1. È vietato lo scarico diretto nelle acque sotterranee e nel sottosuolo. 2. In deroga a quanto previsto al comma 1, l'autorità competente, dopo indagine preventiva, può autorizzare gli scarichi nella stessa falda delle acque utilizzate per scopi...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 112

UTILIZZAZIONE AGRONOMICA 1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 92 per le zone vulnerabili e dal decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59, per gli impianti di allevamento intensivo di cui al punto 6.6 dell'Allegato 1 al predetto decreto, l'utilizzazione agronomica degli effluenti di...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 121

PIANI DI TUTELA DELLE ACQUE 1. Il Piano di tutela delle acque costituisce uno specifico piano di settore ed è articolato secondo i contenuti elencati nel presente articolo, nonché secondo le specifiche indicate nella parte B dell'Allegato 4 alla parte terza del presente decreto. 2. Entro il 31...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 122

INFORMAZIONE E CONSULTAZIONE PUBBLICA 1. Le regioni promuovono la partecipazione attiva di tutte le parti interessate all'attuazione della parte terza del presente decreto, in particolare all'elaborazione, al riesame e all'aggiornamento dei Piani di tutela. Su richiesta motivata, le regioni...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 135

COMPETENZA E GIURISDIZIONE 1. In materia di accertamento degli illeciti amministrativi, all'irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie provvede, con ordinanza-ingiunzione ai sensi degli articoli 18 e seguenti della legge 24 novembre 1981, n. 689, la regione o la provincia autonoma nel...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 144

TUTELA E USO DELLE RISORSE IDRICHE 1. Tutte le acque superficiali e sotterranee, ancorché non estratte dal sottosuolo, appartengono al demanio dello Stato. 2. Le acque costituiscono una risorsa che va tutelata ed utilizzata secondo criteri di solidarietà; qualsiasi loro uso è effettuato...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 152

POTERI DI CONTROLLO E SOSTITUTIVI 1. L'ente di governo dell'ambito ha facoltà di accesso e verifica alle infrastrutture idriche, anche nelle fase di costruzione. 2. Nell'ipotesi di inadempienze del gestore agli obblighi che derivano dalla legge o dalla convenzione, e che compromettano la risorsa...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 155

TARIFFA DEL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE 1. Le quote di tariffa riferite ai servizi di pubblica fognatura e di depurazione sono dovute dagli utenti anche nel caso in cui manchino impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi. Il gestore è tenuto a versare i relativi...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 159

TITOLO III Vigilanza, controlli e partecipazione (AUTORITÀ DI VIGILANZA SULLE RISORSE IDRICHE E SUI RIFIUTI) [1. Alla data di entrata in vigore della parte terza del presente decreto, il Comitato per la vigilanza sull'uso delle risorse idriche istituito dalla legge 5 gennaio 1994, n. 36, assume la...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 160

COMPITI E FUNZIONI DELL'AUTORITÀ DI VIGILANZA [1. Nell'esercizio delle funzioni e dei compiti indicati al comma 1 dell'articolo 159, l'Autorità vigila sulle risorse idriche e sui rifiuti e controlla il rispetto della disciplina vigente a tutela delle risorse e della salvaguardia ambientale...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 168

UTILIZZAZIONE DELLE ACQUE DESTINATE AD USO IDROELETTRICO 1. Tenuto conto dei principi di cui alla parte terza del presente decreto e del piano energetico nazionale, nonché degli indirizzi per gli usi plurimi delle risorse idriche, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio, di...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 171

CANONI PER LE UTENZE DI ACQUA PUBBLICA 1. Delle more del trasferimento alla regione Sicilia del demanio idrico, per le grandi derivazioni in corso di sanatoria di cui all'articolo 96, comma 6, ricadenti nel territorio di tale regione, si applicano retroattivamente, a decorrere dal 1 gennaio 2002,...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 178

FINALITÀ 1. La gestione dei rifiuti costituisce attività di pubblico interesse ed è disciplinata dalla parte quarta del presente decreto al fine di assicurare un'elevata protezione dell'ambiente e controlli efficaci, tenendo conto della specificità dei rifiuti pericolosi. 2. I rifiuti devono...