Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 2206-2240 di 36004

Codice Civile art. 2842

VARIAZIONE DEL DOMICILIO ELETTO 1. E' in facoltà del creditore, del suo mandatario e del suo erede o avente causa di variare il domicilio eletto nell' iscrizione, sostituendone un altro nella stessa circoscrizione. 2. Il cambiamento deve essere annotato dal conservatore in margine o in calce all'...

Codice Civile art. 2844

AZIONI E NOTIFICAZIONI 1. Le azioni a cui le iscrizioni possono dar luogo contro i creditori sono promosse davanti all' autorità giudiziaria competente, per mezzo di citazione da farsi alla persona in mani proprie o all' ultimo domicilio da essi eletto. 2. La stessa disposizione si applica per...

Codice Civile art. 2851

RINNOVAZIONE RISPETTO A BENI TRASFERITI AGLI EREDI O AVENTI CAUSA 1. Se al tempo della rinnovazione gli immobili ipotecati risultano dai registri delle trascrizioni passati agli eredi del debitore o ai suoi aventi causa, la rinnovazione deve essere fatta anche nei confronti degli eredi o aventi...

Codice Civile art. 2853

RICHIESTE CONTEMPORANEE D'ISCRIZIONE 1. Il numero d' ordine delle iscrizioni determina il loro grado. Nondimeno, se più persone presentano contemporaneamente la nota per ottenere iscrizione contro la stessa persona o sugli stessi immobili, le iscrizioni sono eseguite sotto lo stesso numero, e di...

Codice Civile art. 2863

RICUPERO DELL'IMMOBILE RILASCIATO E ABBANDONO DELL'ESECUZIONE 1. Finché non sia avvenuta la vendita, il terzo può ricuperare l' immobile rilasciato, pagando i crediti iscritti e i loro accessori, oltre le spese. 2. Qualora la vendita sia avvenuta e, dopo pagati i creditori iscritti, vi sia un...

Codice Civile art. 2869

ESTINZIONE DELL'IPOTECA PER FATTO DEL CREDITORE 1. L' ipoteca costituita dal terzo si estingue se, per fatto del creditore, non può avere effetto la surrogazione del terzo nei diritti, nel pegno, nelle ipoteche e nei privilegi del creditore.

Codice Civile art. 2870

ECCEZIONI OPPONIBILI DAL TERZO DATORE 1. Il terzo datore che non ha preso parte al giudizio diretto alla condanna del debitore può opporre al creditore le eccezioni indicate dall' articolo 2859.

Codice Civile art. 2873

ESCLUSIONE DELLA RIDUZIONE 1. Non è ammessa domanda di riduzione riguardo alla quantità dei beni né riguardo alla somma, se la quantità dei beni o la somma è stata determinata per convenzione o per sentenza. 2. Tuttavia, se sono stati eseguiti pagamenti parziali così da estinguere almeno il...

Codice Civile art. 2879

RINUNZIA ALL'IPOTECA 1. La rinunzia del creditore all' ipoteca deve essere espressa e deve risultare da atto scritto, sotto pena di nullità. 2. La rinunzia non ha effetto di fronte ai terzi che anteriormente alla cancellazione dell' ipoteca abbiano acquistato il diritto all' ipoteca medesima ed...

Codice Civile art. 2881

NUOVA ISCRIZIONE DELL'IPOTECA 1. Salvo diversa disposizione di legge, se la causa estintiva dell' obbligazione è dichiarata nulla o altrimenti non sussiste ovvero è dichiarata nulla la rinunzia fatta dal creditore all' ipoteca, e l' iscrizione non è stata conservata, si può procedere a nuova...

Codice Civile art. 2885

CANCELLAZIONE SOTTO CONDIZIONE 1. Se è stato convenuto od ordinato che la cancellazione non debba aver luogo che sotto la condizione di nuova ipoteca, di nuovo impiego o sotto altra condizione, la cancellazione non può essere eseguita se non si fa constare al conservatore che la condizione è stata...

Codice Civile art. 289

abrogato AZIONI ESPERIBILI DOPO LA LEGITTIMAZIONE [1. La legittimazione per provvedimento del giudice non impedisce l'azione ordinaria per la contestazione dello stato di figlio legittimato per la mancanza delle condizioni indicate nel numero 1) dell'articolo 284, negli articoli 285, 286, e 287,...

Codice Civile art. 2895

DESISTENZA DEL CREDITORE 1. La desistenza del creditore che ha richiesto l' incanto non può impedire l' espropriazione, a meno che vi consentano espressamente gli altri creditori iscritti.

Codice Civile art. 2899

SEZIONE XIII Della rinunzia e dell'astensione del creditore nell'espropriazione forzata (DIVIETO DI RINUNZIA DA UNA IPOTECA A DANNO DI ALTRO CREDITORE) 1. Il creditore, che ha ipoteca su vari immobili, dopo che gli è stata fatta la notificazione indicata dall' articolo 2890, se si tratta del...

Codice Civile art. 29

DIVIETO DI NUOVE OPERAZIONI 1.Gli amministratori non possono compiere nuove operazioni, appena è stato loro comunicato il provvedimento che dichiara l' estinzione della persona giuridica o il provvedimento con cui l' autorità, a norma di legge, ha ordinato lo scioglimento dell' associazione, o...

Codice Civile art. 2906

EFFETTI 1. Non hanno effetto in pregiudizio del creditore sequestrante le alienazioni e gli altri atti che hanno per oggetto la cosa sequestrata, in conformità delle regole stabilite per il pignoramento. 2. Non ha parimenti effetto in pregiudizio del creditore opponente il pagamento eseguito dal...

Codice Civile art. 2908

EFFETTI COSTITUTIVI DELLE SENTENZE 1. Nei casi previsti dalla legge, l' autorità giudiziaria può costituire, modificare o estinguere rapporti giuridici, con effetto tra le parti, i loro eredi o aventi causa.

Codice Civile art. 291

CONDIZIONI (Intitolazione così sostituita dall'art. 58, L. 4 maggio 1983, n. 184, recante disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori) L'adozione è permessa alle persone che non hanno discendenti legittimi o legittimati, che hanno compiuto gli anni trentacinque e che superano almeno di...

Codice Civile art. 2917

ESTINZIONE DEL CREDITO PIGNORATO 1. Se oggetto del pignoramento è un credito, l' estinzione di esso per cause verificatesi in epoca successiva al pignoramento non ha effetto in pregiudizio del creditore pignorante e dei creditori che intervengono nell' esecuzione.

Codice Civile art. 2918

CESSIONI E LIBERAZIONI DI PIGIONI E DI FITTI 1. Le cessioni e le liberazioni di pigioni e di fitti non ancora scaduti per un periodo eccedente i tre anni non hanno effetto in pregiudizio del creditore pignorante e dei creditori che intervengono nell' esecuzione, se non sono trascritte...

Codice Civile art. 2922

VIZI DELLA COSA. LESIONE 1. Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. 2. Essa non può essere impugnata per causa di lesione.

Codice Civile art. 2933

ESECUZIONE FORZATA DEGLI OBBLIGHI DI NON FARE 1. Se non è adempiuto un obbligo di non fare, l' avente diritto può ottenere che sia distrutto, a spese dell' obbligato, ciò che è stato fatto in violazione dell' obbligo. 2. Non può essere ordinata la distruzione della cosa e l' avente diritto può...

Codice Civile art. 2937

RINUNZIA ALLA PRESCRIZIONE 1. Non può rinunziare alla prescrizione chi non può disporre validamente del diritto. 2. Si può rinunziare alla prescrizione solo quando questa è compiuta. 3. La rinunzia può risultare da un fatto incompatibile con la volontà di valersi della prescrizione.

Codice Civile art. 2946

SEZIONE IV Del termine della prescrizione - §1 Della prescrizione ordinaria - (PRESCRIZIONE ORDINARIA) 1. Salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, i diritti si estinguono per prescrizione con il decorso di dieci anni.

Codice Civile art. 2947

§2 Delle prescrizioni brevi (PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO) 1. Il diritto al risarcimento del danno derivante da fatto illecito si prescrive in cinque anni dal giorno in cui il fatto si è verificato. 2. Per il risarcimento del danno prodotto dalla circolazione dei veicoli di...

Codice Civile art. 2955

PRESCRIZIONE DI UN ANNO 1. Si prescrive in un anno il diritto: 1) degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni che impartiscono a mesi o a giorni o a ore; 2) dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi non superiori al mese; 3) di coloro che tengono convitto o...

Codice Civile art. 296

CONSENSO PER L'ADOZIONE 1. Per l' adozione si richiede il consenso dell' adottante e dell' adottando. 2. Abrogato. 3. Abrogato.

Codice Civile art. 2962

§4 Del compiuto dei termini (COMPIMENTO DELLA PRESCRIZIONE) 1. In tutti i casi contemplati dal presente codice e dalle altre leggi, la prescrizione si verifica quando è compiuto l' ultimo giorno del termine.

Codice Civile art. 2966

CAUSE CHE IMPEDISCONO LA DECADENZA 1. La decadenza non è impedita se non dal compimento dell' atto previsto dalla legge o dal contratto. Tuttavia, se si tratta di un termine stabilito dal contratto o da una norma di legge relativa a diritti disponibili, la decadenza può essere anche impedita dal...

Codice Civile art. 299

COGNOME DELL'ADOTTATO L'adottato assume il cognome dell'adottante e lo antepone al proprio. Nel caso in cui la filiazione sia stata accertata o riconosciuta successivamente all'adozione si applica il primo comma. (Comma così sostituito dall’art. 38, comma 1, D.Lgs. 28 dicembre 2013, n. 154, a...

Codice Civile art. 31

DEVOLUZIONE DEI BENI 1. I beni della persona giuridica, che restano dopo esaurita la liquidazione, sono devoluti in conformità dell'atto costitutivo o dello statuto. 2. Qualora questi non dispongano, se trattasi di fondazione, provvede l'autorità governativa, attribuendo i beni ad altri enti che...