Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 25096-25130 di 36004

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 196

CONTROLLO DI GESTIONE 1. Al fine di garantire la realizzazione degli obiettivi programmati, la corretta ed economica gestione delle risorse pubbliche, l'imparzialità ed il buon andamento della pubblica amministrazione e la trasparenza dell'azione amministrativa, gli enti locali applicano il...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 198

REFERTO DEL CONTROLLO DI GESTIONE 1. La struttura operativa alla quale è assegnata la funzione del controllo di gestione fornisce le conclusioni del predetto controllo agli amministratori ai fini della verifica dello stato di attuazione degli obiettivi programmati ed ai responsabili dei servizi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 199

TITOLO IV Investimenti - CAPO I Principi generali - (FONTI DI FINANZIAMENTO) 1. Per l'attivazione degli investimenti gli enti locali possono utilizzare: a) entrate correnti destinate per legge agli investimenti; b) avanzi di bilancio, costituiti da eccedenze di entrate correnti rispetto alle...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 20

COMPITI DI PROGRAMMAZIONE 1. La provincia: a) raccoglie e coordina le proposte avanzate dai comuni, ai fini della programmazione economica, territoriale ed ambientale della regione; b) concorre alla determinazione del programma regionale di sviluppo e degli altri programmi e piani regionali...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 206

CAPO III Garanzie per mutui e prestiti (DELEGAZIONE DI PAGAMENTO) 1. Quale garanzia del pagamento delle rate di ammortamento dei mutui e dei prestiti gli enti locali possono rilasciare delegazione di pagamento a valere sulle entrate afferenti ai primi tre titoli del bilancio annuale. Per le...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 21

CIRCONDARI E REVISIONE DELLE CIRCOSCRIZIONI PROVINCIALI 1. La provincia, in relazione all'ampiezza e peculiarita' del territorio, alle esigenze della popolazione ed alla funzionalita' dei servizi, puo' disciplinare nello statuto la suddivisione del proprio territorio in circondari e sulla base di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 213

GESTIONE INFORMATIZZATA DEL SERVIZIO DI TESORERIA 1. Qualora l'organizzazione dell'ente e del tesoriere lo consentano il servizio di tesoreria può essere gestito con modalità e criteri informatici e con l'uso di ordinativi di pagamento e di riscossione informatici, in luogo di quelli cartacei, le...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 221

CAPO IV Altre attività (GESTIONE DI TITOLI E VALORI) 1. I titoli di proprietà dell'ente, ove consentito dalla legge, sono gestiti dal tesoriere con versamento delle cedole nel conto di tesoreria alle loro rispettive scadenze. 2. Il tesoriere provvede anche alla riscossione dei depositi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 237

FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI 1. Il collegio dei revisori è validamente costituito anche nel caso in cui siano presenti solo due componenti. 2. Il collegio dei revisori redige un verbale delle riunioni, ispezioni, verifiche, determinazioni e decisioni adottate.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 239

FUNZIONI DELL'ORGANO DI REVISIONE 1. L'organo di revisione svolge le seguenti funzioni: a) attività di collaborazione con l'organo consiliare secondo le disposizioni dello statuto e del regolamento; b) pareri, con le modalità stabilite dal regolamento, in materia di: 1) strumenti di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 247

OMISSIONE DELLA DELIBERAZIONE DI DISSESTO 1. Ove dalle deliberazioni dell'ente, dai bilanci di previsione, dai rendiconti o da altra fonte l'organo regionale di controllo venga a conoscenza dell'eventuale condizione di dissesto, chiede chiarimenti all'ente e motivata relazione all'organo di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 249

LIMITI ALLA CONTRAZIONE DI NUOVI MUTUI 1. Dalla data di deliberazione di dissesto e sino all'emanazione del decreto di cui all'articolo 261, comma 3, gli enti locali non possono contrarre nuovi mutui, con eccezione dei mutui previsti dall'articolo 255 e dei mutui con oneri a totale carico dello...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 251

ATTIVAZIONE DELLE ENTRATE PROPRIE 1. Nella prima riunione successiva alla dichiarazione di dissesto e comunque entro trenta giorni dalla data di esecutività della delibera, il consiglio dell'ente, o il commissario nominato ai sensi dell'articolo 247, comma 3, è tenuto a deliberare per le imposte e...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 254

RILEVAZIONE DELLA MASSA PASSIVA 1. L'organo straordinario di liquidazione provvede all'accertamento della massa passiva mediante la formazione, entro 180 giorni dall'insediamento, di un piano di rilevazione. Il termine è elevato di ulteriori 180 giorni per i comuni con popolazione superiore a...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 256

LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELLA MASSA PASSIVA 1. Il piano di rilevazione della massa passiva acquista esecutività con il deposito presso il Ministero dell'interno, cui provvede l'organo straordinario di liquidazione entro 5 giorni dall'approvazione di cui all'articolo 254, comma 1. Al piano è...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 259

CAPO IV Bilancio stabilmente riequilibrato (IPOTESI DI BILANCIO STABILMENTE RIEQUILIBRATO) 1. Il consiglio dell'ente locale presenta al Ministro dell'interno, entro il termine perentorio di tre mesi dalla data di emanazione del decreto di cui all'articolo 252, un'ipotesi di bilancio di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 26

NORMA TRANSITORIA 1. Sono fatte salvo le leggi regionali vigenti in materia di aree metropolitane. 2. La legge istitutiva della citta' metropolitana stabilisce i termini per il conferimento, da parte della regione, dei compiti e delle funzioni amministrative in base ai principi dell'articolo 4,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 264

CAPO V Prescrizioni e limiti conseguenti al risanamento (DELIBERAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE STABILMENTE RIEQUILIBRATO) 1. A seguito dell'approvazione ministeriale dell'ipotesi di bilancio l'ente provvede entro 30 giorni alla deliberazione del bilancio dell'esercizio cui l'ipotesi si...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 269

MODALITA' APPLICATIVE DELLA PROCEDURA DI RISANAMENTO 1. Le modalità applicative della procedura di risanamento degli enti locali in stato di dissesto finanziario sono stabilite con regolamento da emanarsi ai sensi dell'articolo 17 della legge 23 agosto 1988, n. 400. 2. Nelle more dell'emanazione...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 273

PARTE IV Disposizioni transitorie ed abrogazioni (NORME TRANSITORIE) 1. Resta fermo quanto previsto dall'articolo 10, comma 3, e dall'articolo 33 della legge 25 marzo 1993, n. 81, in materia di elezioni dei consigli circoscrizionali e di adeguamento degli statuti, nonché quanto disposto...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 275

NORMA FINALE 1. Salvo che sia diversamente previsto dal presente decreto e fuori dei casi di abrogazione per incompatibilità, quando leggi, regolamenti, decreti, od altre norme o provvedimenti, fanno riferimento a disposizioni espressamente abrogate dagli articoli contenuti nel presente capo, il...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 36

TITOLO III Organi - CAPO I Organi di governo del comune e della provincia - (ORGANI DI GOVERNO) 1. Sono organi di governo del comune il consiglio, la giunta, il sindaco. 2. Sono organi di governo della provincia il consiglio, la giunta, il presidente.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 41

ADEMPIMENTI DELLA PRIMA SEDUTA 1. Nella prima seduta il consiglio comunale e provinciale, prima di deliberare su qualsiasi altro oggetto, ancorche' non sia stato prodotto alcun reclamo, deve esaminare la condizione degli eletti a norma del capo II titolo III e dichiarare la ineleggibilita' di essi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 46

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA NOMINA DELLA GIUNTA 1. Il sindaco e il presidente della provincia sono eletti dai cittadini a suffragio universale e diretto secondo le disposizioni dettate dalla legge e sono membri dei rispettivi consigli. 2. Il sindaco e il presidente...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 49

PARERI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI 1. Su ogni proposta di deliberazione sottoposta alla Giunta e al Consiglio che non sia mero atto di indirizzo deve essere richiesto il parere, in ordine alla sola regolarità tecnica, del responsabile del servizio interessato e, qualora comporti riflessi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 5

PROGRAMMAZIONE REGIONALE E LOCALE 1. La regione indica gli obiettivi generali della programmazione economico sociale e territoriale e su questi ripartisce le risorse destinate al finanziamento del programma di investimenti degli enti locali. 2. Comuni e province concorrono alla determinazione...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 51

DURATA DEL MANDATO DEL SINDACO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DEI CONSIGLI LIMITAZIONE DEI MANDATI 1. Il sindaco e il consiglio comunale, il presidente della provincia e il consiglio provinciale durano in carica per un periodo di cinque anni. 2. Chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 6

STATUTI COMUNALI E PROVINCIALI 1. I comuni e le province adottano il proprio statuto. 2. Lo statuto, nell'ambito dei principi fissati dal presente testo unico, stabilisce le norme fondamentali dell'organizzazione dell'ente e, in particolare, specifica le attribuzioni degli organi e le forme di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 60

INELEGGIBILITA' 1. Non sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale: 1) il Capo della Polizia, i vice capi della polizia, gli ispettori generali di pubblica sicurezza che prestano servizio presso il Ministero dell'interno, i...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 62

DECADENZA DALLA CARICA DI SINDACO E DI PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 7 del decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, e dall'articolo 5 del decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 533, l'accettazione della candidatura a deputato o...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 63

INCOMPATIBILITA' 1. Non può ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale: 1) l'amministratore o il dipendente con poteri di rappresentanza o di coordinamento di ente, istituto o azienda soggetti a vigilanza in cui vi sia almeno...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 82

INDENNITA' 1. Il decreto di cui al comma 8 del presente articolo determina una indennità di funzione, nei limiti fissati dal presente articolo, per il sindaco, il presidente della provincia, il sindaco metropolitano, il presidente della comunità montana, i presidenti dei consigli...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 83

DIVIETO DI CUMULO 1. I parlamentari nazionali ed europei, nonché i consiglieri regionali non possono percepire i gettoni di presenza previsti dal presente capo. 2. Salve le disposizioni previste per le forme associative degli enti locali, gli amministratori locali di cui all'articolo 77, comma 2,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 9

AZIONE POPOLARE E DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE AMBIENTALE 1. Ciascun elettore può far valere in giudizio le azioni e i ricorsi che spettano al comune e alla provincia. 2. Il giudice ordina l'integrazione del contraddittorio nei confronti del comune ovvero della provincia. In caso di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 94

RESPONSABILITA' DISCIPLINARE 1. Qualora ricorra alcuna delle condizioni di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del comma 1 dell'articolo 58, nonché alle lettere a), b) e c) del comma 1 dell'articolo 59 nei confronti del personale dipendente delle amministrazioni locali, compresi gli enti ivi...