Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 1506-1540 di 35985

Codice Civile art. 2594

NORME APPLICABILI 1. Ai diritti di brevetto contemplati in questo capo si applicano gli articoli 2588, 2589 e 2590. Le condizioni e le modalità per la concessione del brevetto, l' esercizio dei diritti che ne derivano e la loro durata sono regolati dalle leggi speciali.

Codice Civile art. 2596

LIMITI CONTRATTUALI DELLA CONCORRENZA 1. Il patto che limita la concorrenza deve essere provato per iscritto. Esso è valido se circoscritto ad una determinata zona o ad una determinata attività, e non può eccedere la durata di cinque anni. 2. Se la durata del patto non è determinata o è stabilita...

Codice Civile art. 2597

OBBLIGO DI CONTRATTARE NEL CASO DI MONOPOLIO 1. Chi esercita un' impresa in condizione di monopolio legale ha l' obbligo di contrattare con chiunque richieda le prestazioni che formano oggetto dell' impresa, osservando la parità di trattamento.

Codice Civile art. 2603

FORMA E CONTENUTO DEL CONTRATTO 1. Il contratto deve essere fatto per iscritto sotto pena di nullità. 2. Esso deve indicare: 1) l' oggetto e la durata del consorzio; 2) la sede dell' ufficio eventualmente costituito; 3) gli obblighi assunti e i contributi dovuti dai consorziati; 4) le...

Codice Civile art. 2615

RESPONSABILITA' VERSO I TERZI 1. Per le obbligazioni assunte in nome del consorzio dalle persone che ne hanno la rappresentanza, i terzi possono far valere i loro diritti esclusivamente sul fondo consortile. 2. Per le obbligazioni assunte dagli organi del consorzio per conto dei singoli...

Codice Civile art. 2625

IMPEDITO CONTROLLO 1. Gli amministratori che, occultando documenti o con altri idonei artifici, impediscono o comunque ostacolano lo svolgimento delle attività di controllo legalmente attribuite ai soci o ad altri organi sociali, sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria fino a 10.329...

Codice Civile art. 2627

ILLEGALE RIPARTIZIONE DEGLI UTILI E DELLE RISERVE 1. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, gli amministratori che ripartiscono utili o acconti su utili non effettivamente conseguiti o destinati per legge a riserva, ovvero che ripartiscono riserve, anche non costituite con utili, che...

Codice Civile art. 2630

CAPO III Degli illeciti commessi mediante omissione (OMESSA ESECUZIONE DI DENUNCE, COMUNICAZIONI O DEPOSITI) Chiunque, essendovi tenuto per legge a causa delle funzioni rivestite in una società o in un consorzio, omette di eseguire, nei termini prescritti, denunce, comunicazioni o depositi presso...

Codice Civile art. 2632

CAPO IV Degli altri illeciti, delle circostanze attenuanti e delle misure di sicurezza patrimoniali (FORMAZIONE FITTIZIA DEL CAPITALE) 1. Gli amministratori e i soci conferenti che, anche in parte, formano od aumentano fittiziamente il capitale sociale mediante attribuzioni di azioni o quote in...

Codice Civile art. 2638

OSTACOLO ALL'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DELLE AUTORITA' PUBBLICHE DI VIGILANZA 1. Gli amministratori, i direttori generali, i dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili societari, i sindaci e i liquidatori di societào enti e gli altri soggetti sottoposti per legge alle...

Codice Civile art. 264

IMPUGNAZIONE DA PARTE DEL FIGLIO MINORE L'impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità può essere altresì promossa da un curatore speciale nominato dal giudice, assunte sommarie informazioni, su istanza del figlio minore che ha compiuto quattordici anni, ovvero del pubblico ministero...

Codice Civile art. 2644

EFFETTI DELLA TRASCRIZIONE 1. Gli atti enunciati nell' articolo precedente non hanno effetto riguardo ai terzi che a qualunque titolo hanno acquistato diritti sugli immobili in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione degli atti medesimi. 2. Seguita la trascrizione,...

Codice Civile art. 2645

ALTRI ATTI SOGGETTI A TRASCRIZIONE 1. Deve del pari rendersi pubblico, agli effetti previsti dall' articolo precedente, ogni altro atto o provvedimento che produce in relazione a beni immobili o a diritti immobiliari taluno degli effetti dei contratti menzionati nell' articolo 2643, salvo che...

Codice Civile art. 2647

COSTITUZIONE DEL FONDO PATRIMONIALE E SEPARAZIONE DEI BENI 1. Devono essere trascritti, se hanno per oggetto beni immobili, la costituzione del fondo patrimoniale, le convenzioni matrimoniali che escludono i beni medesimi dalla comunione, tra i coniugi, gli atti e i provvedimenti di scioglimento...

Codice Civile art. 2649

CESSIONE DEI BANI AI CREDITORI 1. Deve essere trascritta, qualora comprenda beni immobili, la cessione che il debitore fa dei suoi beni ai creditori, perché questi procedano alla liquidazione dei medesimi e alla ripartizione del ricavato. 2. Non hanno effetto, rispetto ai creditori, le...

Codice Civile art. 2653

ALTRE DOMANDE E ATTI SOGGETTI A TRASCRIZIONE A DIVERSI EFFETTI 1. Devono parimenti essere trascritti: 1) le domande dirette a rivendicare la proprietà o altri diritti reali di godimento su beni immobili e le domande dirette all' accertamento dei diritti stessi. La sentenza pronunziata contro il...

Codice Civile art. 2655

ANNOTAZIONE DI ATTI E DI SENTENZE 1. Qualora un atto trascritto o iscritto sia dichiarato nullo o sia annullato, risoluto, rescisso o revocato o sia soggetto a condizione risolutiva, la dichiarazione di nullità e, rispettivamente, l' annullamento, la risoluzione, la rescissione, la revocazione, l'...

Codice Civile art. 266

IMPUGNAZIONE DEL RICONOSCIMENTO PER EFFETTO DI INTERDIZIONE GIUDIZIALE 1. Il riconoscimento può essere impugnato per l' incapacità che deriva da interdizione giudiziale dal rappresentante dell' interdetto e, dopo la revoca dell' interdizione, dall' autore del riconoscimento, entro un anno dalla...

Codice Civile art. 2660

TRASCRIZIONE DEGLI ACQUISTI A CAUSA DI MORTE 1. Chi domanda la trascrizione di un acquisto a causa di morte deve presentare, oltre l' atto indicato dall' articolo 2648, il certificato di morte dell' autore della successione e una copia o un estratto autentico del testamento, se l' acquisto segue...

Codice Civile art. 2661

ULTERIORI TRASCRIZIONI IN BASE ALLO STESSO TITOLO 1. Quando si domanda la trascrizione di un acquisto a causa di morte e per la stessa successione è stato già trascritto altro acquisto in base allo stesso titolo, basta presentare l' atto di accettazione se si tratta di acquisto a titolo di erede....

Codice Civile art. 2673

CAPO II Della pubblicità dei registri immobiliari e della responsabilità dei conservatori (OBBLIGHI DEL CONSERVATORE) 1. Il conservatore dei registri immobiliari deve rilasciare a chiunque ne fa richiesta copia delle trascrizioni, delle iscrizioni e delle annotazioni, o il certificato che non ve...

Codice Civile art. 2680

TENUTA DEL REGISTRO GENERALE D'ORDINE 1. Il registro generale deve essere vidimato in ogni foglio dal presidente o da un giudice del tribunale nella cui circoscrizione è stabilito l' ufficio, indicando nel relativo processo verbale il numero dei fogli e il giorno in cui sono stati vidimati. 2....

Codice Civile art. 2681

DIVIETO DI RIMOZIONE DEI REGISTRI 1. I registri sopra indicati non possono essere rimossi dall' ufficio del conservatore, fuorché per ordine di una corte d' appello, qualora ne sia riconosciuta la necessità, e mediante le cautele determinate dalla stessa corte.

Codice Civile art. 2695

FORME E MODALITA' DELLA TRASCRIZIONE 1. Le forme e le modalità delle trascrizioni previste in questo capo sono regolate dal codice della navigazione, per quanto riguarda le navi e gli aeromobili, e dalla legge speciale per quanto riguarda gli autoveicoli. 2. In mancanza, si osservano le norme...

Codice Civile art. 2696

SEZIONE II Della trascrizione relativamente ad altri beni mobili (RINVIO) 1. Per gli altri beni mobili per cui è disposta la trascrizione di determinati atti si osservano le disposizioni delle leggi che li riguardano.

Codice Civile art. 2699

CAPO II Della prova documentale - SEZIONE I Dell'atto pubblico - (ATTO PUBBLICO) 1. L' atto pubblico è il documento redatto, con le richieste formalità, da un notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove l' atto è formato.

Codice Civile art. 2702

SEZIONE II Della scrittura privata (EFFICACIA DELLA SCRITTURA PRIVATA) 1. La scrittura privata fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l' ha sottoscritta, se colui contro il quale la scrittura è prodotta ne riconosce la sottoscrizione, ovvero se questa...

Codice Civile art. 2704

DATA DELLA SCRITTURA PRIVATA NEI CONFRONTI DEI TERZI 1. La data della scrittura privata della quale non è autenticata la sottoscrizione non è certa e computabile riguardo ai terzi, se non dal giorno in cui la scrittura è stata registrata o dal giorno della morte o della sopravvenuta impossibilità...

Codice Civile art. 2709

SEZIONE III Delle scritture contabili delle imprese soggette a registrazione (EFFICACIA PROBATORIA CONTRO L'IMPRENDITORE) 1. I libri e le altre scritture contabili delle imprese soggette a registrazione fanno prova contro l' imprenditore. Tuttavia chi vuol trarne vantaggio non può scinderne il...

Codice Civile art. 2711

COMUNICAZIONE ED ESIBIZIONE 1. La comunicazione integrale dei libri, delle scritture contabili e della corrispondenza può essere ordinata dal giudice solo nelle controversie relative allo scioglimento della società, alla comunione dei beni e alla successione per causa di morte. 2. Negli altri...

Codice Civile art. 2712

RIPRODUZIONI MECCANICHE 1. Le riproduzioni fotografiche, informatiche o cinematografiche, le registrazioni fonografiche e, in genere, ogni altra rappresentazione meccanica di fatti e di cose formano piena prova dei fatti e delle cose rappresentate, se colui contro il quale sono prodotte non ne...

Codice Civile art. 2717

VALORE PROBATORIO DI ALTRE COPIE 1. Le copie rilasciate da pubblici ufficiali fuori dei casi contemplati dagli articoli precedenti hanno l' efficacia di un principio di prova per iscritto.

Codice Civile art. 2718

VALORE PROBATORIO DI COPIE PARZIALI 1. Le copie parziali o le riproduzioni per estratto, rilasciate nella forma prescritta da pubblici ufficiali che ne sono depositari e sono debitamente autorizzati, fanno piena prova solo per quella parte dell' originale che riproducono letteralmente.

Codice Civile art. 273

AZIONE NELL'INTERESSE DEL MINORE O DELL'INTERDETTO L'azione per ottenere che sia giudizialmente dichiarata la paternità o la maternità può essere promossa, nell'interesse del minore, dal genitore che esercita la responsabilità genitoriale prevista dall'articolo 316 o dal tutore. Il tutore però...