Testo cercato:

art civile codice

Risultati 34371-34405 di 36530

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 53-bis

EDILIZIA SOSTENIBILE 1. Al fine di rafforzare il principio della sostenibilità anche nell'ambito delle attività del settore edilizio, entro 12 mesi dalla entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale, su proposta dell'Assessore regionale all'Urbanistica e previo parere della...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 20

PIANIFICAZIONE GENERALE COMPRENSIVA DELLA PIANIFICAZIONE SETTORIALE 1. La Regione, la Provincia o il Comune, all'atto della adozione, può conferire al proprio piano generale anche il valore e gli effetti di uno o più piani settoriali di propria competenza ovvero di variante agli stessi, qualora...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 28

CAPO III Pianificazione urbanistica comunale - SEZIONE I Strumenti della pianificazione urbanistica comunale - (PIANO STRUTTURALE COMUNALE (PSC)) 1. Il Piano Strutturale Comunale (PSC) è lo strumento di pianificazione urbanistica generale che deve essere predisposto dal Comune, con riguardo a...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 38

OPERE DI INTERESSE REGIONALE O PROVINCIALE 1. Ai fini della realizzazione delle opere pubbliche previste dagli atti di programmazione ovvero dagli strumenti di pianificazione territoriale regionali o provinciali, continua a trovare applicazione quanto disposto dall'art. 158 della L.R. n. 3 del...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 39

OPERE DI INTERESSE COMUNALE 1. Il Comune provvede con il P.O.C. alla localizzazione delle opere pubbliche di interesse comunale e di quelle previste dagli strumenti di programmazione e pianificazione territoriale sovraordinati. 2. Compete inoltre al P.O.C. la programmazione delle opere pubbliche...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 40

ACCORDI DI PROGRAMMA IN VARIANTE ALLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E URBANISTICA 1. Le disposizioni dettate dall'art. 34 del D.Lgs. n. 267 del 2000 in merito al procedimento di formazione ed approvazione ed all'efficacia degli accordi di programma, che comportino la variazione di uno o più...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 45

abrogato - CAPO II Norme finali (CONFERIMENTO DI FUNZIONI IN MATERIA DI ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ) [1. Ferme restando le competenze delle province di cui all'art. 132 della L.R. n. 3 del 1999, i comuni sono delegati: a) ad adottare i provvedimenti concernenti i procedimenti di...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 50

NORMA FINANZIARIA 1. Agli oneri derivanti dall'attuazione degli interventi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell'art. 48 e di cui agli articoli 40-septies, 50-bis e 51, la Regione fa fronte con l'istituzione di appositi capitoli nella parte spesa del bilancio regionale, che verranno dotati della...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 1

CAPO I Disposizioni generali (OGGETTO E FINALITÀ) 1. Il presente regolamento stabilisce norme relative alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché norme relative alla libera circolazione di tali dati. 2. Il presente regolamento protegge i diritti...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 12

CAPO III Diritti dell'interessato - SEZIONE 1 Trasparenza e modalità (INFORMAZIONI, COMUNICAZIONI E MODALITÀ TRASPARENTI PER L'ESERCIZIO DEI DIRITTI DELL'INTERESSATO) 1. Il titolare del trattamento adotta misure appropriate per fornire all'interessato tutte le informazioni di cui agli articoli 13...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 18

DIRITTO DI LIMITAZIONE DI TRATTAMENTO 1. L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi: a) l'interessato contesta l'esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 34

COMUNICAZIONE DI UNA VIOLAZIONE DEI DATI PERSONALI ALL'INTERESSATO 1. Quando la violazione dei dati personali è suscettibile di presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il titolare del trattamento comunica la violazione all'interessato senza ingiustificato...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 42

CERTIFICAZIONE 1. Gli Stati membri, le autorità di controllo, il comitato e la Commissione incoraggiano, in particolare a livello di Unione, l'istituzione di meccanismi di certificazione della protezione dei dati nonché di sigilli e marchi di protezione dei dati allo scopo di dimostrare la...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 43

ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE 1. Fatti salvi i compiti e i poteri dell'autorità di controllo competente di cui agli articoli 57 e 58, gli organismi di certificazione in possesso del livello adeguato di competenze riguardo alla protezione dei dati, rilasciano e rinnovano la certificazione, dopo...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 44

CAPO V Trasferimenti di dati personali verso paesi terzi o organizzazioni internazionali (PRINCIPIO GENERALE PER IL TRASFERIMENTO) Qualunque trasferimento di dati personali oggetto di un trattamento o destinati a essere oggetto di un trattamento dopo il trasferimento verso un paese terzo o...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 45

TRASFERIMENTO SULLA BASE DI UNA DECISIONE DI ADEGUATEZZA 1. Il trasferimento di dati personali verso un paese terzo o un'organizzazione internazionale è ammesso se la Commissione ha deciso che il paese terzo, un territorio o uno o più settori specifici all'interno del paese terzo, o...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 47

NORME VINCOLANTI D'IMPRESA 1. L'autorità di controllo competente approva le norme vincolanti d'impresa in conformità del meccanismo di coerenza di cui all'articolo 63, a condizione che queste: a) siano giuridicamente vincolanti e si applichino a tutti i membri interessati del gruppo...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 58

POTERI 1. Ogni autorità di controllo ha tutti i poteri di indagine seguenti: a) ingiungere al titolare del trattamento e al responsabile del trattamento e, ove applicabile, al rappresentante del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento, di fornirle ogni informazione di cui...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 6

LICEITÀ DEL TRATTAMENTO 1. Il trattamento è lecito solo se e nella misura in cui ricorre almeno una delle seguenti condizioni: a) l'interessato ha espresso il consenso al trattamento dei propri dati personali per una o più specifiche finalità; b) il trattamento è necessario all'esecuzione di un...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 60

CAPO VII Cooperazione e coerenza - SEZIONE 1 Cooperazione (COOPERAZIONE TRA L'AUTORITÀ DI CONTROLLO CAPOFILA E LE ALTRE AUTORITÀ DI CONTROLLO INTERESSATE) 1. L'autorità di controllo capofila coopera con le altre autorità di controllo interessate conformemente al presente articolo nell'impegno per...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 68

SEZIONE 3 Comitato europeo per la protezione dei dati (COMITATO EUROPEO PER LA PROTEZIONE DEI DATI) 1. Il comitato europeo per la protezione dei dati («comitato») è istituito quale organismo dell'Unione ed è dotato di personalità giuridica. 2. Il comitato è rappresentato dal suo presidente. 3....

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 69

INDIPENDENZA 1. Nell'esecuzione dei suoi compiti o nell'esercizio dei suoi poteri ai sensi degli articoli 70 e 71, il comitato opera con indipendenza. 2. Fatte salve le richieste della Commissione di cui all'articolo 70, paragrafo 1, lettera b), e all'articolo 70, paragrafo 2, nell'esecuzione...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 80

RAPPRESENTANZA DEGLI INTERESSATI 1. L'interessato ha il diritto di dare mandato a un organismo, un'organizzazione o un'associazione senza scopo di lucro, che siano debitamente costituiti secondo il diritto di uno Stato membro, i cui obiettivi statutari siano di pubblico interesse e che siano...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 87

TRATTAMENTO DEL NUMERO DI IDENTIFICAZIONE NAZIONALE Gli Stati membri possono precisare ulteriormente le condizioni specifiche per il trattamento di un numero di identificazione nazionale o di qualsiasi altro mezzo d'identificazione d'uso generale. In tal caso, il numero di identificazione...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 88

TRATTAMENTO DEI DATI NELL'AMBITO DEI RAPPORTI DI LAVORO 1. Gli Stati membri possono prevedere, con legge o tramite contratti collettivi, norme più specifiche per assicurare la protezione dei diritti e delle libertà con riguardo al trattamento dei dati personali dei dipendenti nell'ambito dei...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 89

GARANZIE E DEROGHE RELATIVE AL TRATTAMENTO A FINI DI ARCHIVIAZIONE NEL PUBBLICO INTERESSE, DI RICERCA SCIENTIFICA O STORICA O A FINI STATISTICI 1. Il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici è soggetto a garanzie adeguate per...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 95

RAPPORTO CON LA DIRETTIVA 2002/58/CE Il presente regolamento non impone obblighi supplementari alle persone fisiche o giuridiche in relazione al trattamento nel quadro della fornitura di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico su reti pubbliche di comunicazione nell'Unione,...

Legge del 2014 numero 190 art. 1 - commi da 101 a 200

101. In ogni caso, per la localizzazione delle opere individuate a norma del comma 98 si applica il regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1994, n. 383. 102. Per l'espletamento dei compiti stabiliti al comma 100 e per l'esecuzione dell'investimento individuato con...

Legato con facoltà di domandare il supplemento

L' ultima parte del II comma dell' art. cod. civ. , norma il cui titolo evoca il legato sostitutivo della legittima, contempla la speciale figura del legato (sostitutivo) fatto dal testatore a favore del legittimario con espressa facoltà per costui di domandare il supplemento. La portata...

Incapacità giuridica speciale: il fallimento

L'imprenditore che sia stato dichiarato fallito con sentenza del Tribunale, in quanto non in grado di adempiere regolarmente le proprie obbligazioni (art. legge fall.), non può rivestire gli uffici tutelari fino al momento in cui non sia cancellato dal registro dei falliti (art. 350, n. cod. civ....

Decreto Legge del 2014 numero 192

DL 31 dicembre 2014, n. 192, convertito in legge, con modificazioni, dall’ art. 1, comma 1, L. 27 febbraio 2015, n. 11, Proroga di termini previsti da disposizioni legislative (G.U. 31 dicembre 2014, n. 302) in vigore dal 13 settembre 2014

Acque sotterranee

Il V comma dell'art. della Legge 36/94 (c .d. "legge Galli", quasi integralmente abrogata per effetto dell'entrata in vigore del "codice dell'ambiente" di cui al D.Lgs. 3 aprile 2006, ) faceva riferimento, per quanto attiene alla disciplina dell'utilizzo delle acque per uso domestico, a quanto...

Esclusione dall'amministrazione (comunione legale)

L'art. cod.civ. prevede che un coniuge possa domandare al giudice un provvedimento di esclusione dall'amministrazione dell'altro coniuge, quando questi è minore o non può amministrare ovvero ha male amministrato . Il provvedimento giudiziale, che pure comporta la privazione del potere di...