Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 26811-26845 di 36004

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 78

INTERNALIZZATORI SISTEMATICI 1. La Consob può chiedere agli internalizzatori sistematici l'esclusione o la sospensione degli scambi sugli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni sui mercati regolamentati e per i quali essi risultano internalizzatori sistematici. 2. La Consob disciplina...

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 80

CAPO I Disciplina delle società di gestione accentrata (ATTIVITÀ DI GESTIONE ACCENTRATA DI STRUMENTI FINANZIARI) 1. L'attività di gestione accentrata di strumenti finanziari ha carattere di impresa ed è esercitata nella forma di società per azioni, anche senza fine di lucro. 2. Le società di...

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 84

RILEVAZIONI E COMUNICAZIONI INERENTI AGLI STRUMENTI FINANZIARI ACCENTRATI (L'articolo 84 è da ritenere implicitamente abrogato in quanto non riproposto nell'attuale Titolo II come sostituito dal comma 1 dell’art. 2, D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 27)

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 86

TRASFERIMENTO DEI DIRITTI INERENTI AGLI STRUMENTI FINANZIARI DEPOSITATI 1. Il depositante degli strumenti finanziari immessi nel sistema può, tramite il depositario e secondo le modalità indicate nel regolamento dei servizi previsto dall'articolo 81, comma 2, chiedere la consegna di un...

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 89

ANNOTAZIONE SUL LIBRO SOCI 1. La società di gestione accentrata comunica agli emittenti le azioni nominative ad essa girate ai fini dell'aggiornamento del libro dei soci. (L’originario Titolo II, comprendente gli articoli da 80 a 90 è stato così sostituito con l’attuale Titolo II, comprendente...

Decreto Legislativo del 1998 numero 58 art. 99

SEZIONE III Disposizioni comuni (POTERI DELLA CONSOB) 1. La Consob può: a) sospendere in via cautelare, per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi consecutivi per ciascuna volta, l'offerta avente ad oggetto strumenti finanziari comunitari, in caso di fondato sospetto di violazione...

Decreto Legislativo del 1998 numero 80 art. 34

1. Sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo le controversie aventi per oggetto gli atti, i provvedimenti e i comportamenti delle amministrazioni pubbliche e dei soggetti alle stesse equiparati in materia urbanistica ed edilizia. 2. Agli effetti del presente decreto, la...

Decreto Legislativo del 1999 numero 447 art. 1

abrogato [1. Nell'articolo 8 del regio decreto 21 giugno 1942, n. 929, e successive modifiche, dopo il primo comma sono aggiunti i seguenti: "I marchi internazionali registrati presso l'Organizzazione mondiale della proprieta' intellettuale (OMPI) di Ginevra, in base all'accordo di Madrid...

Decreto Legislativo del 1999 numero 447 art. 12

abrogato [1. Nel regio decreto 21 giugno 1942, n. 929, e successive modifiche, l'articolo 33 e' sostituito dal seguente: "Art. 33. - 1. Il provvedimento con il quale l'Ufficio italiano brevetti e marchi respinge in tutto o in parte la domanda di registrazione ovvero dichiara inammissibile o...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 14

SCARICHI DI SOSTANZE PERICOLOSE 1. L'articolo 34 del decreto legislativo n. 152 del 1999 e' sostituito dal seguente: "Art. 34 (Scarichi di sostanze pericolose). - 1. Le disposizioni relative agli scarichi di sostanze pericolose si applicano agli stabilimenti nei quali si svolgono attivita' che...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 15

IMMERSIONE IN MARE DI MATERIALE 1. All'articolo 35 del decreto legislativo n. 152 del 1999 sono apportate le seguenti modifiche: a) il comma 2 e' sostituito dal seguente: "2. L'autorizzazione all'immersione in mare dei materiali di cui al comma 1, lettera a), e' rilasciata dall'autorita'...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 16

AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DI RIFIUTI COSTITUITI DA ACQUE REFLUE 1. L'articolo 36 del decreto legislativo n. 152 del 1999 e' sostituito dal seguente: "Art. 36 (Trattamento di rifiuti presso impianti di trattamento delle acque reflue urbane). - 1. Salvo quanto previsto ai commi 2 e 3 e' vietato...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 2

COMPETENZE 1. All'articolo 3 del decreto legislativo n. 152 del 1999, il comma 3 e' sostituito dal seguente: "in relazione alle funzioni e ai compiti spettanti alle regioni e agli enti locali, in caso di accertata inattivita' che comporti inadempimento agli obblighi derivanti dall'appartenenza...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 23

SANZIONI PENALI 1. All'articolo 59 del decreto legislativo n. 152 del 1999 sono apportate le seguenti modifiche: a) il comma 4 e' sostituito dal seguente: "4. Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui al comma 5, effettua uno scarico di acque reflue industriali contenenti le sostanze pericolose...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 104

SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE E SCUOLE REGIONALI E INTERREGIONALI 1. L'organizzazione, il funzionamento e l'ordinamento contabile della Scuola superiore per la formazione e la specializzazione dei dirigenti della pubblica amministrazione locale e delle scuole di cui al...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 11

DIFENSORE CIVICO 1. Lo statuto comunale e quello provinciale possono prevedere l'istituzione del difensore civico con compiti di garanzia dell'imparzialita' e del buon andamento della pubblica amministrazione comunale o provinciale, segnalando, anche di propria iniziativa, gli abusi, le...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 113

GESTIONE DELLE RETI ED EROGAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI DI RILEVANZA ECONOMICA (Rubrica così modificata dal comma 1 dell'art. 14, D.L. 30 settembre 2003, n. 269) 1. Le disposizioni del presente articolo che disciplinano le modalità di gestione ed affidamento dei servizi pubblici locali...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 120

SOCIETA' DI TRASFORMAZIONE URBANA 1. Le città metropolitane e i comuni, anche con la partecipazione della provincia e della Regione, possono costituire società per azioni per progettare e realizzare interventi di trasformazione urbana, in attuazione degli strumenti urbanistici vigenti. A tal fine...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 130

COMPOSIZIONE DEL COMITATO 1. Il comitato regionale di controllo e ogni sua eventuale sezione sono composti: a) da quattro esperti eletti dal consiglio regionale, di cui: 1) uno iscritto da almeno dieci anni nell'albo degli avvocati, scelto in una terna proposta dal competente ordine...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 132

FUNZIONAMENTO DEL COMITATO 1. Il funzionamento dei comitati regionali di controllo e delle loro sezioni, le indennità da attribuire ai componenti, le funzioni del presidente e del vicepresidente, le forme di pubblicità della attività dei comitati e di consultazione delle decisioni, nonché il...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 140

NORMA FINALE 1. Le disposizioni del presente capo si applicano anche agli altri enti di cui all'articolo 2, compresi i consorzi cui partecipano enti locali, con esclusione di quelli che gestiscono attività aventi rilevanza economica ed imprenditoriale e, ove previsto dallo statuto, dei consorzi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 146

NORMA FINALE 1. Le disposizioni di cui agli articoli 143, 144, 145 si applicano anche agli altri enti locali di cui all'articolo 2, comma 1, nonché ai consorzi di comuni e province, agli organi comunque denominati delle aziende sanitarie locali ed ospedaliere, alle aziende speciali dei comuni e...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 149

TITOLO I Disposizioni generali (PRINCIPI GENERALI IN MATERIA DI FINANZA PROPRIA E DERIVATA) 1. L'ordinamento della finanza locale è riservato alla legge, che la coordina con la finanza statale e con quella regionale. 2. Ai comuni e alle province la legge riconosce, nell'àmbito della finanza...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 15

MODIFICHE TERRITORIALI, FUSIONE ED ISTITUZIONE DI COMUNI 1. A norma degli articoli 117 e 133 della Costituzione, le regioni possono modificare le circoscrizioni territoriali dei comuni sentite le popolazioni interessate, nelle forme previste dalla legge regionale. Salvo i casi di fusione tra piu'...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 153

SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO 1. Con il regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi sono disciplinati l'organizzazione del servizio finanziario, o di ragioneria o qualificazione corrispondente, secondo le dimensioni demografiche e l'importanza economico-finanziaria dell'ente. Al...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 154

OSSERVATORIO SULLA FINANZA E LA CONTABILITA' DEGLI ENTI LOCALI 1. È istituito presso il Ministero dell'interno l'Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali. 2. L'Osservatorio ha il compito di promuovere la corretta gestione delle risorse finanziarie, strumentali ed umane, la...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 156

CLASSI DEMOGRAFICHE E POPOLAZIONE RESIDENTE 1. Ai fini dell'applicazione delle disposizioni contenute nella parte seconda del presente testo unico valgono per i comuni, se non diversamente disciplinato, le seguenti classi demografiche: a) comuni con meno di 500 abitanti; b) comuni da 500 a 999...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 165

STRUTTURA DEL BILANCIO 1. Il bilancio di previsione annuale è composto da due parti, relative rispettivamente all'entrata ed alla spesa. 2. La parte entrata è ordinata gradualmente in titoli, categorie e risorse, in relazione, rispettivamente, alla fonte di provenienza, alla tipologia ed alla...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 181

VERSAMENTO 1. Il versamento costituisce l'ultima fase dell'entrata, consistente nel trasferimento delle somme riscosse nelle casse dell'ente. 2. Gli incaricati della riscossione, interni ed esterni, versano al tesoriere le somme riscosse nei termini e nei modi fissati dalle disposizioni vigenti e...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 189

RESIDUI ATTIVI 1. Costituiscono residui attivi le somme accertate e non riscosse entro il termine dell'esercizio. 2. Sono mantenute tra i residui dell'esercizio esclusivamente le entrate accertate per le quali esiste un titolo giuridico che costituisca l'ente locale creditore della correlativa...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 202

CAPO II Fonti di finanziamento mediante indebitamento (RICORSO ALL'INDEBITAMENTO) 1. Il ricorso all'indebitamento da parte degli enti locali è ammesso esclusivamente nelle forme previste dalle leggi vigenti in materia e per la realizzazione degli investimenti. Può essere fatto ricorso a mutui...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 215

PROCEDURE PER LA REGISTRAZIONE DELLE ENTRATE 1. Il regolamento di contabilità dell'ente stabilisce le procedure per la fornitura dei modelli e per la registrazione delle entrate; disciplina, altresì le modalità per la comunicazione delle operazioni di riscossione eseguite, nonché la relativa prova...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 218

ANNOTAZIONE DELLA QUIETANZA 1. Il tesoriere annota gli estremi della quietanza direttamente sul mandato o su documentazione meccanografica da consegnare all'ente, unitamente ai mandati pagati, in allegato al proprio rendiconto. 2. Su richiesta dell'ente locale il tesoriere fornisce gli estremi di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 219

MANDATI NON ESTINTI AL TERMINE DELL'ESERCIZIO 1. I mandati interamente o parzialmente non estinti alla data del 31 dicembre sono eseguiti mediante commutazione in assegni postali localizzati o con altri mezzi equipollenti offerti dal sistema bancario o postale.