Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

art civile codice

Risultati 806-840 di 36004

Codice Civile art. 1925

RISCATTO E RIDUZIONE DELLA POLIZA 1. Le polizze di assicurazione devono regolare i diritti di riscatto e di riduzione della somma assicurata, in modo tale che l' assicurato sia in grado, in ogni momento, di conoscere quale sarebbe il valore di riscatto o di riduzione dell' assicurazione.

Codice Civile art. 1933

CAPO XXI Del giuoco e della scommessa (MANCANZA DI AZIONE) 1. Non compete azione per il pagamento di un debito di giuoco o di scommessa, anche se si tratta di giuoco o di scommessa non proibiti. 2. Il perdente tuttavia non può ripetere quanto abbia spontaneamente pagato dopo l' esito di un giuoco...

Codice Civile art. 1938

FIDEIUSSIONE PER OBBLIGAZIONI FUTURE O CONDIZIONALI 1. La fideiussione può essere prestata anche per un'obbligazione condizionale o futura con la previsione, in questo ultimo caso, dell'importo massimo garantito. (Articolo così sostituito dall'art. 10, L. 17 febbraio 1992, n. 154)

Codice Civile art. 194

DIVISIONE DEI BENI DELLA COMUNIONE 1. La divisione dei beni della comunione legale si effettua ripartendo in parti eguali l' attivo e il passivo. 2. Il giudice, in relazione alle necessità della prole e all' affidamento di essa, può costituire a favore di uno dei coniugi l' usufrutto su una parte...

Codice Civile art. 1943

OBBLIGAZIONE DI PRESTARE FIDEIUSSIONE 1. Il debitore obbligato a dare un fideiussore deve presentare persona capace, che possieda beni sufficienti a garantire l' obbligazione e che abbia o elegga domicilio nella giurisdizione della corte di appello in cui la fideiussione si deve prestare. 2....

Codice Civile art. 1948

OBBLIGAZIONI DEL FIDEIUSSORE DEL FIDEIUSSORE 1. Il fideiussore del fideiussore non è obbligato verso il creditore, se non nel caso in cui il debitore principale e tutti i fideiussori di questo siano insolventi, o siano liberati perché incapaci.

Codice Civile art. 1956

LIBERAZIONE DEL FIDEIUSSORE PER OBBLIGAZIONE FUTURA 1. Il fideiussore per un' obbligazione futura è liberato se il creditore, senza speciale autorizzazione del fideiussore, ha fatto credito al terzo, pur conoscendo che le condizioni patrimoniali di questo erano divenute tali da rendere...

Codice Civile art. 1958

CAPO XXIII Del mandato di credito (EFFETTI DEL MANDATO DI CREDITO) 1. Se una persona si obbliga verso un' altra, che le ha conferito l' incarico, a fare credito a un terzo, in nome e per conto proprio, quella che ha dato l' incarico risponde come fideiussore di un debito futuro. Colui che ha...

Codice Civile art. 1961

OBBLIGHI DEL CREDITORE ANTICRETICO 1. Il creditore, se non è stato convenuto diversamente, è obbligato a pagare i tributi e i pesi annui dell' immobile ricevuto in anticresi. 2. Egli ha l' obbligo di conservare, amministrare e coltivare il fondo da buon padre di famiglia. Le spese relative devono...

Codice Civile art. 1962

DURATA DELL'ANTICRESI 1. L' anticresi dura finché il creditore sia stato interamente soddisfatto del suo credito, anche se il credito o l' immobile dato in anticresi sia divisibile, salvo che sia stata stabilita la durata. 2. In ogni caso l' anticresi non può avere una durata superiore a dieci...

Codice Civile art. 1973

ANNULLABILITA' PER FALSITA' DI DOCUMENTI 1. E' annullabile la transazione fatta, in tutto o in parte, sulla base di documenti che in seguito sono stati riconosciuti falsi.

Codice Civile art. 1983

CONTROLLO DEL DEBITORE 1. Il debitore ha diritto di controllare la gestione e di averne il rendiconto alla fine della liquidazione, o alla fine di ogni anno se la gestione dura più di un anno. 2. Se è stato nominato un liquidatore, questi deve rendere il conto anche al debitore.

Codice Civile art. 1986

ANNULLAMENTO E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 1. La cessione può essere annullata se il debitore, avendo dichiarato di cedere tutti i suoi beni, ha dissimulato parte notevole di essi, ovvero se ha occultato passività o ha simulato passività inesistenti. 2. La cessione può essere risoluta per...

Codice Civile art. 1987

TITOLO IV Delle promesse unilaterali (EFFICACIA DELLE PROMESSE) 1. La promessa unilaterale di una prestazione non produce effetti obbligatori fuori dei casi ammessi dalla legge.

Codice Civile art. 1988

PROMESSA DI PAGAMENTO E RICOGNIZIONE DEL DEBITO 1. La promessa di pagamento o la ricognizione di un debito dispensa colui a favore del quale è fatta dall' onere di provare il rapporto fondamentale. L' esistenza di questo si presume fino a prova contraria.

Codice Civile art. 1989

PROMESSA AL PUBBLICO 1. Colui che, rivolgendosi al pubblico, promette una prestazione a favore di chi si trovi in una determinata situazione o compia una determinata azione, è vincolato dalla promessa non appena questa è resa pubblica. 2. Se alla promessa non è apposto un termine, o questo non...

Codice Civile art. 1992

TITOLO V Dei titoli di credito - CAPO I Disposizioni generali - (ADEMPIMENTO DELLA PRESTAZIONE) 1. Il possessore di un titolo di credito ha diritto alla prestazione in esso indicata verso presentazione del titolo, purché sia legittimato nelle forme prescritte dalla legge. 2. Il debitore, che...

Codice Civile art. 1995

TRASFERIMENTO DEI DIRITTI ACCESSORI 1. Il trasferimento del titolo di credito comprende anche i diritti accessori che sono ad esso inerenti.

Codice Civile art. 1998

TITOLI CON DIRITTO A PREMI 1. Nel caso di usufrutto di titoli di credito il godimento dell' usufruttuario si estende ai premi e alle altre utilità aleatorie prodotte dal titolo. 2. Il premio è investito a norma dell' articolo 1000. 3. Nel pegno di titoli di credito la garanzia non si estende ai...

Codice Civile art. 2001

RINVIO A DISPOSIZIONI SPECIALI 1. Le norme di questo titolo si applicano in quanto non sia diversamente disposto da altre norme di questo codice o di leggi speciali. 2. I titoli del debito pubblico, i biglietti di banca e gli altri titoli equivalenti sono regolati da leggi speciali.

Codice Civile art. 2002

DOCUMENTI DI LEGITTIMAZIONE E TITOLI IMPROPRI 1. Le norme di questo titolo non si applicano ai documenti che servono solo a identificare l' avente diritto alla prestazione, o a consentire il trasferimento del diritto senza l' osservanza delle forme proprie della cessione.

Codice Civile art. 2012

OBBLIGHI DEL GIRANTE 1. Salvo diversa disposizione di legge o clausola contraria risultante dal titolo, il girante non è obbligato per l' inadempimento della prestazione da parte dell' emittente.

Codice Civile art. 2015

CESSIONE DEL TITOLO ALL'ORDINE 1. L' acquisto di un titolo all' ordine con un mezzo diverso dalla girata produce gli effetti della cessione.

Codice Civile art. 2016

PROCEDURA D'AMMORTAMENTO 1. In caso di smarrimento, sottrazione o distruzione del titolo, il possessore può farne denunzia al debitore e chiedere l' ammortamento del titolo con ricorso al presidente del tribunale del luogo in cui il titolo è pagabile. 2. Il ricorso deve indicare i requisiti...

Codice Civile art. 2020

LEGGI SPECIALI 1. Le norme di questa sezione si applicano ai titoli all' ordine regolati da leggi speciali in quanto queste non dispongano diversamente.

Codice Civile art. 2035

PRESTAZIONE CONTRARIA AL BUONCOSTUME 1. Chi ha eseguito una prestazione per uno scopo che, anche da parte sua, costituisca offesa al buon costume non può ripetere quanto ha pagato.

Codice Civile art. 2036

INDEBITO SOGGETTIVO 1. Chi ha pagato un debito altrui, credendosi debitore in base a un errore scusabile, può ripetere ciò che ha pagato, sempre che il creditore non si sia privato in buona fede del titolo o delle garanzie del credito. 2. Chi ha ricevuto l' indebito è anche tenuto a restituire i...

Codice Civile art. 2037

RESTITUZIONE DI COSA DETERMINATA 1. Chi ha ricevuto indebitamente una cosa determinata è tenuto a restituirla. 2. Se la cosa è perita, anche per caso fortuito, chi l' ha ricevuta in mala fede è tenuto a corrisponderne il valore; se la cosa è soltanto deteriorata, colui che l' ha data può chiedere...

Codice Civile art. 2051

DANNO CAGIONATO DA COSE IN CUSTODIA 1. Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.

Codice Civile art. 2053

ROVINA DI EDIFICIO 1. Il proprietario di un edificio o di altra costruzione è responsabile dei danni cagionati dalla loro rovina, salvo che provi che questa non è dovuta a difetto di manutenzione o a vizio di costruzione.