Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 2241-2275 di 29741

Codice Civile art. 92

abrogato [MATRIMONIO DEL RE IMPERATORE E DEI PRINCIPI REALI] [1. Le disposizioni degli articoli 84, 87, numeri 3, 5, 6, 7, 8, 9 e dell' articolo 90, quarto comma, non sono applicabili al Re Imperatore e alla Famiglia reale. 2. Per la validità dei matrimoni dei Principi e delle Principesse reali...

Codice Civile art. 920

NORME APPLICABILI 1. Salvo quanto è disposto dagli articoli precedenti, si applicano ai consorzi volontari ivi indicati le norme stabilite per la comunione.

Codice Civile art. 923

SEZIONE I Dell'occupazione e dell'invenzione (COSE SUSCETTIBILI DI OCCUPAZIONE) 1. Le cose mobili che non sono proprietà di alcuno si acquistano con l' occupazione. 2. Tali sono le cose abbandonate e gli animali che formano oggetto di caccia o di pesca.

Codice Civile art. 925

ANIMALI MANSUEFATTI 1. Gli animali mansuefatti possono essere inseguiti dal proprietario nel fondo altrui, salvo il diritto del proprietario del fondo a indennità per il danno. 2. Essi appartengono a chi se ne è impossessato, se non sono reclamati entro 20 giorni da quando il proprietario ha...

Codice Civile art. 926

MIGRAZIONE DI COLOMBI, CONIGLI E PESCI 1. I conigli o pesci che passano ad un' altra conigliera o peschiera si acquistano dal proprietario di queste, purché non vi siano stati attirati con arte o con frode. 2. La stessa norma si osserva per i colombi che passano ad altra colombaia, salve le...

Codice Civile art. 927

COSE RITROVATE 1. Chi trova una cosa mobile deve restituirla al proprietario, e, se non lo conosce, deve consegnarla senza ritardo al sindaco del luogo in cui l' ha trovata, indicando le circostanze del ritrovamento.

Codice Civile art. 931

EQUIPARAZIONE DEL POSSESSORE O DETENTORE AL PROPRIETARIO 1. Agli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 927 e segg., al proprietario sono equiparati, secondo le circostanze, il possessore e il detentore.

Codice Civile art. 934

SEZIONE II Dell'accessione, della specificazione, dell'unione e della commistione (OPERE FATTE SOPRA O SOTTO IL SUOLO) 1. Qualunque piantagione, costruzione od opera esistente sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario di questo, salvo quanto è disposto dagli articoli 935, 936, 937 e 938 e...

Codice Civile art. 935

OPERE FATTE DAL PROPRIETARIO DEL SUOLO CON MATERIALE ALTRUI 1. Il proprietario del suolo che ha fatto costruzioni, piantagioni od opere con materiali altrui deve pagarne il valore, se la separazione non è chiesta dal proprietario dei materiali, ovvero non può farsi senza che si rechi grave danno...

Codice Civile art. 940

SPECIFICAZIONE 1. Se taluno ha adoperato una materia che non gli apparteneva per formare una nuova cosa, possa o non possa la materia riprendere la sua prima forma, ne acquista la proprietà pagando al proprietario il prezzo della materia, salvo che il valore della materia sorpassi notevolmente...

Codice Civile art. 945

ISOLE E UNIONI DI TERRA 1. Le isole e unioni di terra che si formano nel letto dei fiumi o torrenti appartengono al demanio pubblico. 2. Abrogato 3. Abrogato

Codice Civile art. 947

MUTAMENTI DEL LETTO DEI FIUMI DERIVANTI DA REGOLAMENTO DEL LORO CORSO 1. Le disposizioni degli articoli 942, 945 e 946 si applicano ai terreni comunque abbandonati sia a seguito di eventi naturali che per fatti artificiali indotti dall' attività antropica, ivi comprendendo anche i terreni...

Codice Civile art. 95

abrogato DURATA DELLA PUBBLICAZIONE [L'atto di pubblicazione resta affisso alla porta della casa comunale almeno per otto giorni, comprendenti due domeniche successive]. (Articolo abrogato dall'art. 110, D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396)

Codice Civile art. 953

COSTITUZIONE A TEMPO DETERMINATO 1. Se la costituzione del diritto è stata fatta per un tempo determinato, allo scadere del termine il diritto di superficie si estingue e il proprietario del suolo diventa proprietario della costruzione.

Codice Civile art. 955

COSTRUZIONI AL DISOTTO DEL SUOLO 1. Le disposizioni precedenti si applicano anche nel caso in cui è concesso il diritto di fare e mantenere costruzioni al disotto del suolo altrui.

Codice Civile art. 964

IMPOSTE E ALTRI PESI 1. Le imposte e gli altri pesi che gravano sul fondo sono a carico dell' enfiteuta, salve le disposizioni delle leggi speciali. 2. Se in virtù del titolo costitutivo sono a carico del concedente, tale obbligo non può eccedere l' ammontare del canone.

Codice Civile art. 967

DIRITTI E OBBLIGHI DELL'ENFITEUTA E DEL CONCEDENTE IN CASO DI ALIENAZIONE 1. In caso di alienazione, il nuovo enfiteuta è obbligato solidalmente col precedente al pagamento dei canoni non soddisfatti. 2. Il precedente enfiteuta non è liberato dai suoi obblighi, prima che sia stato notificato l'...

Codice Civile art. 971

AFFRANCAZIONE 1. Abrogato. 2. Abrogato. 3. Abrogato. 4. Se più sono gli enfiteuti, l' affrancazione può promuoversi anche da uno solo di essi, ma per la totalità. In questo caso l' affrancante subentra nei diritti del concedente verso gli altri enfiteuti, salva, a favore di questi, una...

Codice Civile art. 973

CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA 1. La dichiarazione del concedente di valersi della clausola risolutiva espressa non impedisce l' esercizio del diritto di affrancazione.

Codice Civile art. 975

MIGLIORAMENTI E ADDIZIONI 1. Quando cessa l' enfiteusi, all' enfiteuta spetta il rimborso dei miglioramenti nella misura dell' aumento di valore conseguito dal fondo per effetto dei miglioramenti stessi, quali sono accertati al tempo della riconsegna. 2. Se in giudizio è stata fornita qualche...

Codice Civile art. 997

IMPIANTI, OPIFICI E MACCHINARI 1. Se l' usufrutto comprende impianti, opifici o macchinari che hanno una destinazione produttiva, l' usufruttuario è tenuto a riparare e a sostituire durante l' usufrutto le parti che si logorano, in modo da assicurare il regolare funzionamento delle cose suddette....

Codice Penale art. 328

RIFIUTO DI ATTI D'UFFICIO. OMISSIONE 1. Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che , per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito...

Codice Penale art. 371

FALSO GIURAMENTO DELLA PARTE 1. Chiunque come parte in giudizio civile, giura il falso è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. 2. Nel caso di giuramento deferito d'ufficio, il colpevole non è punibile, se ritratta il falso prima che sulla domanda giudiziale sia pronunciata sentenza...

Codice Penale art. 416

ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE 1. Quando tre o più persone si associano allo scopo di commettere più delitti, coloro che promuovono o costituiscono od organizzano l'associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni. 2. Per il solo fatto di partecipare all'associazione, la...

Codice Penale art. 43

ELEMENTO PSICOLOGICO DEL REATO 1. Il delitto: - è doloso, o secondo l'intenzione, quando l'evento dannoso o pericoloso, che è il risultato dell'azione od omissione e da cui la legge fa dipendere l'esistenza del delitto, è dall'agente preveduto e voluto come conseguenza della propria azione od...

Codice Penale art. 494

CAPO IV Della falsità personale (SOSTITUZIONE DI PERSONA) 1. Chiunque al fine di procurare un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una...

Codice Penale art. 519

TITOLO IX Dei delitti contro la moralità pubblica o il buon costume - CAPO I Dei delitti contro la libertà sessuale - (DELLA VIOLENZA CARNALE) (Il presente capo I con gli articoli da 519 a 526 c.p. è stato abrogato dall'art. 1, L. 15 febbraio 1996, n. 66) [1. Chiunque, con violenza o minaccia,...

Codice Penale art. 589

OMICIDIO COLPOSO Chiunque cagiona per colpa la morte di una persona è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni. Se il fatto è commesso con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro la pena è della reclusione da due a sette anni. (Comma sostituito dall'art....

Codice Penale art. 590

LESIONI PERSONALI COLPOSE Chiunque cagiona ad altri per colpa una lesione personale è punito con la reclusione fino a tre mesi o con la multa fino a euro 309. Se la lesione è grave la pena è della reclusione da uno a sei mesi o della multa da euro 123 a euro 619, se è gravissima, della...

Codice Penale art. 594

INGIURIA [Chiunque offende l'onore o il decoro di una persona presente è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a euro 516. Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona...

Codice Penale art. 616

VIOLAZIONE, SOTTRAZIONE E SOPPRESSIONE DI CORRISPONDENZA Chiunque prende cognizione del contenuto di una corrispondenza chiusa, a lui non diretta, ovvero sottrae o distrae, al fine di prenderne o di farne da altri prendere cognizione, una corrispondenza chiusa o aperta, a lui non diretta, ovvero,...

Codice Penale art. 629

ESTORSIONE 1. Chiunque, mediante violenza o minaccia, costringendo taluno a fare o ad omettere qualche cosa, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da cinque a dieci anni e con la multa da euro 1.000 a euro 4.000. (Comma così modificato, da...

Codice Penale art. 646

APPROPRIAZIONE INDEBITA 1. Fuori dei casi di concorso del reato, chi, al fine di procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropria il denaro o la cosa mobile altrui di cui abbia, a qualsiasi titolo, il possesso, è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a tre anni...