Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 3081-3115 di 29594

Codice Civile art. 1767

PRESUNZIONE DI GRATUITA' 1. Il deposito si presume gratuito, salvo che dalla qualità professionale del depositario o da altre circostanze si debba desumere una diversa volontà delle parti.

Codice Civile art. 1780

PERDITA NON IMPUTABILE DELLA DETENZIONE DELLA COSA 1. Se la detenzione della cosa è tolta al depositario in conseguenza di un fatto a lui non imputabile, egli è liberato dall' obbligazione di restituire la cosa, ma deve, sotto pena di risarcimento del danno, denunziare immediatamente al...

Codice Civile art. 1784

RESPONSABILITA' PER LE COSE CONSEGNATE E OBBLIGHI DELL'ALBERGATORE 1. La responsabilità dell' albergatore è illimitata: 1) quando le cose gli sono state consegnate in custodia; 2) quando ha rifiutato di ricevere in custodia cose che aveva l' obbligo di accettare. L' albergatore ha l' obbligo di...

Codice Civile art. 1785ter

OBBLIGO DI DENUNCIA DEL DANNO 1. Fuori del caso previsto dall' articolo 1785-bis, il cliente non potrà valersi delle precedenti disposizioni se, dopo aver constatato il deterioramento, la distruzione o la sottrazione, denunci il fatto all' albergatore con ritardo ingiustificato.

Codice Civile art. 1792

INTESTAZIONE E CIRCOLAZIONE DEI TITOLI 1. La fede di deposito e la nota di pegno possono intestarsi al nome del depositante o di un terzo da questo designato, e sono trasferibili, sia congiuntamente sia separatamente, mediante girata.

Codice Civile art. 1794

PRIMA GIRATA DELLA NOTA DI PEGNO 1. La prima girata della sola nota di pegno deve indicare l' ammontare del credito e degli interessi nonché la scadenza. La girata corredata delle dette indicazioni deve essere trascritta sulla fede di deposito e controfirmata dal giratario. 2. La girata della...

Codice Civile art. 1795

DIRITTI DEL POSSESSORE DELLA SOLA FEDE DI DEPOSITO 1. Il possessore della sola fede di deposito può ritirare le cose depositate anche prima della scadenza del debito per cui furono costituite in pegno, depositando presso i magazzini generali la somma dovuta alla scadenza al creditore...

Codice Civile art. 18

RESPONSABILITA' DEGLI AMMINISTRATORI 1. Gli amministratori sono responsabili verso l' ente secondo le norme del mandato. E' però esente da responsabilità quello degli amministratori il quale non abbia partecipato all' atto che ha causato il danno, salvo il caso in cui, essendo a cognizione che l'...

Codice Civile art. 1815

INTERESSI 1. Salvo diversa volontà delle parti, il mutuatario deve corrispondere gli interessi al mutuante. Per la determinazione degli interessi si osservano le disposizioni dell' articolo 1284. 2. Se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi.

Codice Civile art. 1817

TERMINE PER LA RESTITUZIONE FISSATO DAL GIUDICE 1. Se non è fissato un termine per la restituzione, questo è stabilito dal giudice, avuto riguardo alle circostanze. 2. Se è stato convenuto che il mutuatario paghi solo quando potrà, il termine per il pagamento è pure fissato dal giudice.

Codice Civile art. 1820

MANCATO PAGAMENTO DEGLI INTERESSI 1. Se il mutuatario non adempie l' obbligo del pagamento degli interessi, il mutuante può chiedere la risoluzione del contratto.

Codice Civile art. 1823

CAPO XVI Del conto corrente (NOZIONE) 1. Il conto corrente è il contratto col quale le parti si obbligano ad annotare in un conto i crediti derivanti da reciproche rimesse, considerandoli inesigibili e indisponibili fino alla chiusura del conto. 2. Il saldo del conto è esigibile alla scadenza...

Codice Civile art. 1834

CAPO XVII Dei contratti bancari - SEZIONE I Dei depositi bancari - (DEPOSITI DI DANARO) 1. Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà, ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria, alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del...

Codice Civile art. 1841

APERTURA FORZATA DELLA CASSETTA 1. Quando il contratto è scaduto, la banca, previa intimazione all'intestatario e decorsi sei mesi dalla data della medesima, può chiedere al tribunale l'autorizzazione ad aprire la cassetta. L'intimazione può farsi anche mediante raccomandata con avviso di...

Codice Civile art. 1842

SEZIONE III Dell'apertura di credito bancario (NOZIONE) 1. L' apertura di credito bancario è il contratto col quale la banca si obbliga a tenere a disposizione dell' altra parte una somma di danaro per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato.

Codice Civile art. 1845

RECESSO DAL CONTRATTO 1. Salvo patto contrario, la banca non può recedere dal contratto prima della scadenza del termine, se non per giusta causa. 2. Il recesso sospende immediatamente l' utilizzazione del credito, ma la banca deve concedere un termine di almeno quindici giorni per la...

Codice Civile art. 1860

SCONTO DI TRATTE DOCUMENTATE 1. La banca che ha scontato tratte documentate ha sulla merce lo stesso privilegio del mandatario finché il titolo rappresentativo è in suo possesso.

Codice Civile art. 1862

NORME APPLICABILI 1. L' alienazione dell' immobile, se fatta a titolo oneroso, è soggetta alle norme stabilite per la vendita. 2. L' alienazione o la cessione fatta a titolo gratuito è soggetta alle norme stabilite per la donazione.

Codice Civile art. 1887

EFFICACIA DELLA PROPOSTA 1. La proposta scritta diretta all' assicuratore rimane ferma per il termine di quindici giorni, o di trenta giorni quando occorre una visita medica. Il termine decorre dalla data della consegna o della spedizione della proposta.

Codice Civile art. 1889

POLIZZE ALL'ORDINE E AL PORTATORE 1. Se la polizza di assicurazione è all' ordine o al portatore, il suo trasferimento importa trasferimento del credito verso l' assicuratore, con gli effetti della cessione. 2. Tuttavia l' assicuratore è liberato se senza dolo o colpa grave adempie la prestazione...

Codice Civile art. 189

OBBLIGAZIONI CONTRATTE SEPARATAMENTE DAI CONIUGI 1. I beni della comunione, fino al valore corrispondente alla quota del coniuge obbligato, rispondono, quando i creditori non possono soddisfarsi sui beni personali, delle obbligazioni contratte, dopo il matrimonio da uno dei coniugi per il...

Codice Civile art. 1895

INESISTENZA DEL RISCHIO 1. Il contratto è nullo se il rischio non è mai esistito o ha cessato di esistere prima della conclusione del contratto.

Codice Civile art. 1900

SINISTRI CAGIONATI CON DOLO O CON COLPA GRAVE DELL'ASSICURATO O DEI DIPENDENTI 1. L' assicuratore non è obbligato per i sinistri cagionati da dolo o da colpa grave del contraente, dell' assicurato o del beneficiario, salvo patto contrario per i casi di colpa grave. 2. L' assicuratore è obbligato...

Codice Civile art. 1901

MANCATO PAGAMENTO DEL PREMIO 1. Se il contraente non paga il premio o la prima rata di premio stabilita dal contratto, l' assicurazione resta sospesa fino alle ore ventiquattro del giorno in cui il contraente paga quanto è da lui dovuto. 2. Se alle scadenze convenute il contraente non paga i...

Codice Civile art. 1904

SEZIONE II Dell'assicurazione controo i danni (INTERESSE ALL'ASSICURAZIONE) 1. Il contratto di assicurazione contro i danni è nullo se, nel momento in cui l' assicurazione deve avere inizio, non esiste un interesse dell' assicurato al risarcimento del danno.

Codice Civile art. 1909

ASSICURAZIONE PER SOMMA ECCEDENTE IL VALORE DELLE COSE 1. L' assicurazione per una somma che eccede il valore reale della cosa assicurata non è valida se vi è stato dolo da parte dell' assicurato; l' assicuratore, se è in buona fede, ha diritto ai premi del periodo di assicurazione in corso. 2....

Codice Civile art. 191

SCIOGLIMENTO DELLA COMUNIONE La comunione si scioglie per la dichiarazione di assenza o di morte presunta di uno dei coniugi, per l' annullamento, per lo scioglimento o per la cessazione degli effetti civili del matrimonio, per la separazione personale, per la separazione giudiziale dei beni,...

Codice Civile art. 1915

INADEMPIMENTO DELL'OBBLIGO DI AVVISO O DI SALVATAGGO 1. L' assicurato che dolosamente non adempie l' obbligo dell' avviso o del salvataggio perde il diritto all' indennità. 2. Se l' assicurato omette colposamente di adempiere tale obbligo, l' assicuratore ha diritto di ridurre l' indennità in...

Codice Civile art. 1918

ALIENAZIONE DELLE COSE ASSICURATE 1. L' alienazione delle cose assicurate non è causa di scioglimento del contratto di assicurazione. 2. L' assicurato, che non comunica all' assicuratore l' avvenuta alienazione e all' acquirente l' esistenza del contratto di assicurazione, rimane obbligato a...

Codice Civile art. 1919

SEZIONE III Dell'assicurazione sulla vita (ASSICURAZIONE SULLA VITA PROPRIA O DI UN TERZO) 1. L' assicurazione può essere stipulata sulla vita propria o su quella di un terzo. 2. L' assicurazione contratta per il caso di morte di un terzo non è valida se questi o il suo legale rappresentante non...

Codice Civile art. 1927

SUICIDIO DELL'ASSICURATO 1. In caso di suicidio dell' assicurato, avvenuto prima che siano decorsi due anni dalla stipulazione del contratto, l' assicuratore non è tenuto al pagamento delle somme assicurate, salvo patto contrario. 2. L' assicuratore non è nemmeno obbligato se, essendovi stata...

Codice Civile art. 1936

CAPO XXII Della fideiussione (NOZIONE) 1. E' fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l' adempimento di un' obbligazione altrui. 2. La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza.

Codice Civile art. 1939

VALIDITA' DELLA FIDEIUSSIONE 1. La fideiussione non è valida se non è valida l' obbligazione principale, salvo che sia prestata per un' obbligazione assunta da un incapace.