Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 24606-24640 di 29654

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 178-bis

RESPONSABILITÀ ESTESA DEL PRODUTTORE 1. Al fine di rafforzare la prevenzione e facilitare l’utilizzo efficiente delle risorse durante l’intero ciclo di vita, comprese le fasi di riutilizzo, riciclaggio e recupero dei rifiuti, evitando di compromettere la libera circolazione delle merci sul...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 226-bis

DIVIETI DI COMMERCIALIZZAZIONE DELLE BORSE DI PLASTICA 1. Fatta salva comunque la commercializzazione delle borse di plastica biodegradabili e compostabili, è vietata la commercializzazione delle borse di plastica in materiale leggero, nonché delle altre borse di plastica non rispondenti alle...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 226-ter

RIDUZIONE DELLA COMMERCIALIZZAZIONE DELLE BORSE DI PLASTICA IN MATERIALE ULTRALEGGERO 1. Al fine di conseguire, in attuazione della direttiva (UE) 2015/720, una riduzione sostenuta dell’utilizzo di borse di plastica, è avviata la progressiva riduzione della commercializzazione delle borse di...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 237-duodecies

EMISSIONE IN ATMOSFERA 1. Gli effluenti gassosi degli impianti di incenerimento e coincenerimento devono essere emessi in modo controllato attraverso un camino di altezza adeguata e con velocità e contenuto entalpico tale da favorire una buona dispersione degli effluenti al fine di salvaguardare...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 237-quinquies

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE 1. La realizzazione e l'esercizio degli impianti di incenerimento e coincenerimento dei rifiuti rientranti nell'ambito di applicazione del presente titolo devono essere autorizzati ai sensi delle seguenti disposizioni: a) per gli impianti non sottoposti ad...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 237-ter

DEFINIZIONI 1. Ai fini dell'applicazione del presente titolo si definiscono: a) 'rifiuti urbani misti': i rifiuti di cui all'articolo 184, comma 2, del presente decreto legislativo, ad esclusione di quelli individuati al sottocapitolo 20.01, che sono oggetto di raccolta differenziata, e al...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 237-undecies

COINCENERIMENTO DI RIFIUTI ANIMALI RIENTRANTI NELL'AMBITO DI APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO N. 1069/2009/UE 1. Il coincenerimento dei prodotti trasformati derivanti da materiali di categoria 1, 2 e 3 di cui al regolamento (CE) n. 1069/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009,...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 261-bis

SANZIONI 1. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque effettua attività di incenerimento o di coincenerimento di rifiuti pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione all'esercizio di cui presente titolo, è punito con l'arresto da uno a due anni e con l'ammenda da...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 29-ter

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE 1. Ai fini dell'esercizio delle nuove installazioni di nuovi impianti, della modifica sostanziale e dell'adeguamento del funzionamento degli impianti delle installazioni esistenti alle disposizioni del presente decreto, si provvede al rilascio...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 29-undecies

INCIDENTI O IMPREVISTI 1. Fatta salva la disciplina relativa alla responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale, in caso di incidenti o eventi imprevisti che incidano in modo significativo sull'ambiente, il gestore informa immediatamente l'autorità...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 32-bis

EFFETTI TRANSFRONTALIERI 1. Nel caso in cui il funzionamento di un impianto possa avere effetti negativi e significativi sull'ambiente di un altro Stato dell'Unione europea, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio, d'intesa con il Ministero degli affari esteri, comunica a tale...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 3-bis

PRINCIPI SULLA PRODUZIONE DEL DIRITTO AMBIENTALE 1. I principi posti dalla presente Parte prima e dagli articoli seguenti costituiscono i principi generali in tema di tutela dell'ambiente, adottati in attuazione degli articoli 2, 3, 9, 32, 41, 42, 44, 117, commi 1 e 3 della Costituzione e nel...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 78-quater

INQUINAMENTO TRANSFRONTALIERO 1. Qualora si verifichi un superamento di un SQA nei bacini idrografici transfrontalieri, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano interessate non si ritengono inadempienti se possono dimostrare che: a) il superamento dell'SQA è dovuto ad una fonte...

Decreto Legislativo del 2006 numero 152 art. 78-sexies

REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE PER I METODI DI ANALISI 1. L'ISPRA verifica che i requisiti minimi di prestazione per tutti i metodi di analisi siano basati su una incertezza di misura definita conformemente ai criteri tecnici riportati alla lettera A.2.8.-bis, sezione A "Stato delle acque...

Decreto Legislativo del 2006 numero 163 art. 199-bis

(abrogato) DISCIPLINA DELLE PROCEDURE PER LA SELEZIONE DI SPONSOR [1. Al fine di assicurare il rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, di cui all'articolo 27, le amministrazioni aggiudicatrici competenti per la...

Decreto Legislativo del 2006 numero 163 art. 68-bis

(abrogato) APPLICAZIONE DI CRITERI AMBIENTALI MINIMI NEGLI APPALTI PUBBLICI PER LE FORNITURE E NEGLI AFFIDAMENTI DI SERVIZI [1. Nell'ambito delle categorie per le quali il Piano d'azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione, di cui al decreto del...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 1

TITOLO I Disposizioni generali (OGGETTO DELLA LEGGE) 1. La presente legge, in attuazione dei princìpi di partecipazione e sussidarietà, e nel quadro dell'ordinamento della Repubblica e dell'Unione Europea, disciplina la pianificazione, la tutela ed il recupero del territorio regionale, nonché...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 12

CONCERTAZIONE ISTITUZIONALE 1. La Regione, le province e i comuni, nella formazione degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica, conformano la propria attività al metodo della concertazione con gli altri Enti pubblici territoriali e con le altre Amministrazioni preposte alla cura...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 13

CONFERENZE DI PIANIFICAZIONE 1. La Regione, le province ed i comuni, in occasione della formazione, dell'aggiornamento e della variazione dei piani di propria competenza convocano apposite conferenze di pianificazione, chiamando a parteciparvi gli enti territorialmente interessati ed invitandoli...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 28

INTERVENTO SOSTITUTIVO PROVINCIALE 1. Sono obbligati a dotarsi di P.S.C. tutti i comuni della Regione. 2. Qualora non vi provvedano entro il termine previsto dalla presente legge, provvederà in via sostitutiva la Provincia territorialmente competente a mezzo di commissari ad acta appositamente...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 30

FORMAZIONE ED APPROVAZIONE DEI PIANI ATTUATIVI UNITARI (P.A.U.) 1. Il procedimento disciplinato dal presente articolo trova applicazione per l'elaborazione e l'approvazione dei Piani attuativi unitari (P.A.U.) e delle loro modifiche ed integrazioni. 2. La giunta comunale procede all'elaborazione...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 4

SUSSIDARIETÀ 1. Sono demandate ai comuni tutte le funzioni relative al governo del territorio non espressamente attribuite dall'ordinamento e dalla presente legge alla Regione ed alle province, le quali esercitano esclusivamente le funzioni di pianificazione che implicano scelte di interesse...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 41

MODALITÀ DI PREDISPOSIZIONE DEL PROGRAMMA D'AREA (Rubrica così sostituita dall'art. 4, primo comma, terzo alinea, L.R. 24 novembre 2006, n. 14) 1. Al fine della individuazione dei programmi d'area, la Giunta regionale promuove il concorso degli Enti locali e delle parti sociali interessati e,...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 49

MIGLIORAMENTI TECNOLOGICI 1. Al fine di migliorare la qualità tecnologica e di agevolare l'attuazione delle norme sul risparmio energetico degli edifici, nuovi o esistenti, non sono considerati nei computi per la determinazione dei volumi e dei rapporti di copertura: a) i tamponamenti...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 50

TITOLO VII Pianificazione del territorio agro-forestale (ASSETTO AGRICOLO FORESTALE DEL TERRITORIO) 1. Gli strumenti urbanistici, nell'individuazione delle zone agricole, disciplinano la tutela e l'uso del territorio agro-forestale, al fine di: a) salvaguardare il valore naturale, ambientale e...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 6

MODALITÀ DI INTERVENTO E DI USO 1. La pianificazione territoriale ed urbanistica si attua, ai fini della presente legge, attraverso definizioni, valutazioni e previsioni di intervento e di uso del territorio. 2. Le modalità di intervento si articolano in azioni tipologiche così definite: a)...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 7

GLI AMBITI DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE 1. Sono ambiti istituzionali di pianificazione: a) il territorio regionale; b) il territorio delle province; c) il territorio dei comuni, dei loro consorzi e delle loro unioni; d) gli ambiti territoriali e gli specchi d'acqua compresi nei parchi e...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 72

SISTEMA INFORMATIVO PROVINCIALE 1. Al fine di far confluire tutte le informazioni relative alla pianificazione del territorio che ricade sotto la loro giurisdizione le province, entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, provvedono ad istituire il Sistema informativo...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 73

ABROGAZIONE DI PRECEDENTI NORME 1. Dalla data di entrata in vigore della presente legge sono abrogate tutte le norme in contrasto con essa. Quanto, poi, alle norme e disposizioni degli strumenti urbanistici, delle norme tecniche di attuazione e dei regolamenti edilizi che non siano conformi, si...

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 74

PUBBLICAZIONE 1. La presente legge regionale entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria. 2. È fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e farla osservare come legge della Regione Calabria.

Legge regionale Calabria del 2002 numero 19 art. 9

NUCLEO DI VALUTAZIONE URBANISTICO-TERRITORIALE 1. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore all'urbanistica e governo del territorio istituisce il nucleo di valutazione urbanistico-territoriale della Regione Calabria. (Comma così modificato dall'art. 1, primo comma, decimo alinea, L.R. 24...

Legge regionale Puglia del 2001 numero 20 art. 11

FORMAZIONE DEL P.U.G. 1. Il Consiglio comunale adotta, su proposta della Giunta, un Documento programmatico preliminare (D.P.P.) contenente gli obiettivi e i criteri di impostazione del P.U.G. Nei comuni ricadenti all'interno del comprensorio di una Comunità montana, il D.P.P. deve prendere in...

Legge regionale Puglia del 2001 numero 20 art. 16

FORMAZIONE DEI P.U.E. 1. I P.U.E. possono essere redatti e proposti: a) dal Comune; b) dai proprietari che rappresentino, in base alla superficie catastale, almeno il 51 per cento degli immobili compresi entro il perimetro dell'area interessata. Il loro concorso è sufficiente a costituire il...

Legge regionale Puglia del 2001 numero 20 art. 21

abrogato - POTERI SOSTITUTIVI [1. Al fine di assicurare celerità ed efficacia all'azione amministrativa, i poteri sostitutivi di cui all'articolo 22, comma 5, della legge 30 aprile 1999, n. 136 e di cui all'articolo 4, comma 6, del D.Lgs. n. 398/1993, come modificato dalla L. n. 493/1993 e...

Legge regionale Puglia del 2001 numero 20 art. 3

TITOLO II Soggetti della pianificazione territoriale e urbanistica (PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO PUGLIESE) 1. La pianificazione del territorio si articola nei livelli regionale, provinciale e comunale. 2. Soggetti della pianificazione sono la Regione, le province e i comuni. 3. Partecipano,...