Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 2696-2730 di 29594

Codice Civile art. 2767

CREDITI PER RISARCIMENTO DI DANNI CONTRO L'ASSICURATO 1. Nel caso di assicurazione della responsabilità civile, il credito del danneggiato per il risarcimento ha privilegio sull' indennità dovuta dall' assicuratore.

Codice Civile art. 2768

CREDITI DIPENDENTI DA REATO 1. Per i crediti dipendenti da reato hanno privilegio sulle cose sequestrate lo Stato e le altre persone indicate dal codice penale, secondo le disposizioni del codice stesso e del codice di procedura penale.

Codice Civile art. 2770

SEZIONE III Dei privilegi sopra gli immobili (CREDITI PER ATTI CONSERVATIVI O DI ESPROPRIAZIONE) 1. I crediti per le spese di giustizia fatte per atti conservativi o per l' espropriazione di beni immobili nell' interesse comune dei creditori sono privilegiati sul prezzo degli immobili stessi. 2....

Codice Civile art. 2771

abrogato CREDITI PER LE IMPOSTE SUI REDDITI IMMOBILIARI [1. I crediti dello Stato per l'imposta sul reddito delle persone fisiche, per l'imposta sul reddito delle persone giuridiche e per l'imposta locale sui redditi, limitatamente all'imposta o alla quota proporzionale di imposta imputabile ai...

Codice Civile art. 2780

ORDINE DEI PRIVILEGI SUGLI IMMOBILI 1. Quando sul prezzo dello stesso immobile concorrono più crediti privilegiati, la prelazione ha luogo secondo l' ordine seguente: 1) i crediti per le imposte sui redditi immobiliari, indicati dall' articolo 2771; 2) i crediti per i contributi, indicati dall'...

Codice Civile art. 2782

CONCORSO DI CREDITI EGUALMENTE PRIVILEGIATI 1. I crediti egualmente privilegiati concorrono tra loro in proporzione del rispettivo importo. 2. La stessa disposizione si osserva quando concorrono tra loro più crediti privilegiati ai quali le leggi speciali attribuiscono genericamente una...

Codice Civile art. 2783

PREFERENZA NON DETERMINATA DALLA LEGGE 1. Quando dalla legge non risulta il grado di preferenza di un determinato privilegio speciale, esso prende grado dopo ogni altro privilegio speciale regolato nel codice.

Codice Civile art. 2784

CAPO III Del pegno - SEZIONE I Disposizioni generali - (NOZIONE) 1. Il pegno è costituito a garanzia dell' obbligazione dal debitore o da un terzo per il debitore. 2. Possono essere dati in pegno i beni mobili, le universalità di mobili, i crediti e altri diritti aventi per oggetto beni mobili.

Codice Civile art. 2787

PRELAZIONE DEL CREDITORE PIGNORATIZIO 1. Il creditore ha diritto di farsi pagare con prelazione sulla cosa ricevuta in pegno. 2. La prelazione non si può far valere se la cosa data in pegno non è rimasta in possesso del creditore o presso il terzo designato dalle parti. 3. Quando il credito...

Codice Civile art. 2791

PEGNO DI COSA FRUTTIFERA 1. Se è data in pegno una cosa fruttifera, il creditore, salvo patto contrario, ha la facoltà di fare suoi i frutti, imputandoli prima alle spese e agli interessi e poi al capitale.

Codice Civile art. 2799

INDIVISIBILITA' DEL PEGNO 1. Il pegno è indivisibile e garantisce il credito finché questo non è integralmente soddisfatto, anche se il debito o la cosa data in pegno è divisibile.

Codice Civile art. 2804

ASSEGNAZIONE O VENDITA DEL CREDITO DATO IN PEGNO 1. Il creditore pignoratizio non soddisfatto può in ogni caso chiedere che gli sia assegnato in pagamento il credito ricevuto in pegno, fino a concorrenza del suo credito. 2. Se il credito non è ancora scaduto, egli può anche farlo vendere nelle...

Codice Civile art. 2809

SPECIALITA' E INDIVISIBILITA' DELL'IPOTECA 1. L' ipoteca deve essere iscritta su beni specialmente indicati e per una somma determinata in danaro. 2. Essa è indivisibile e sussiste per intero sopra tutti i beni vincolati, sopra ciascuno di essi e sopra ogni loro parte.

Codice Civile art. 2814

IPOTECA SULL'USUFRUTTO E SULLA NUDA PROPRIETA' 1. Le ipoteche costituite sull' usufrutto si estinguono col cessare di questo. Tuttavia, se la cessazione si verifica per rinunzia o per abuso da parte dell' usufruttuario ovvero per acquisto della nuda proprietà da parte del medesimo l' ipoteca...

Codice Civile art. 2815

IPOTECHE SUL DIRITTO DEL CONCEDENTE E SUL DIRITTO DELL'ENFITEUTA 1. Nel caso di affrancazione, le ipoteche gravanti sul diritto del concedente si risolvono sul prezzo dovuto per l' affrancazione; le ipoteche gravanti sul diritto dell' enfiteuta si estendono alla piena proprietà. 2. Nel caso di...

Codice Civile art. 2816

IPOTECA SUL DIRITTO DI SUPERFICIE 1. Le ipoteche che hanno per oggetto il diritto di superficie si estinguono nel caso di devoluzione della superficie al proprietario del suolo per decorso del termine Se però il superficiario ha diritto a un corrispettivo, le ipoteche iscritte contro di lui...

Codice Civile art. 2824

IPOTECA ISCRITTA IN BASE A TITOLO ANNULLABILE 1. L'iscrizione d' ipoteca eseguita in virtù di un titolo annullabile rimane convalidata con la convalida del titolo.

Codice Civile art. 2830

IPOTECA GIUDIZIALE SUI BENI DELL'EREDITA' BENEFICIATA E DELL'EREDITA' GIACENTE 1. Se l' eredità è accettata con beneficio d' inventario o se si tratta di eredità giacente, non possono essere iscritte ipoteche giudiziali sui beni ereditari, neppure in base a sentenze pronunciate anteriormente alla...

Codice Civile art. 2831

IPOTECA A GARANZIA DI OBBLIGAZIONI ALL'ORDINE O AL PORTATORE 1. Le obbligazioni risultanti dai titoli all' ordine o al portatore possono essere garantite con ipoteca. 2. Per i titoli all' ordine l' ipoteca è iscritta a favore dell' attuale possessore e si trasmette ai successivi possessori;...

Codice Civile art. 2842

VARIAZIONE DEL DOMICILIO ELETTO 1. E' in facoltà del creditore, del suo mandatario e del suo erede o avente causa di variare il domicilio eletto nell' iscrizione, sostituendone un altro nella stessa circoscrizione. 2. Il cambiamento deve essere annotato dal conservatore in margine o in calce all'...

Codice Civile art. 2844

AZIONI E NOTIFICAZIONI 1. Le azioni a cui le iscrizioni possono dar luogo contro i creditori sono promosse davanti all' autorità giudiziaria competente, per mezzo di citazione da farsi alla persona in mani proprie o all' ultimo domicilio da essi eletto. 2. La stessa disposizione si applica per...

Codice Civile art. 2851

RINNOVAZIONE RISPETTO A BENI TRASFERITI AGLI EREDI O AVENTI CAUSA 1. Se al tempo della rinnovazione gli immobili ipotecati risultano dai registri delle trascrizioni passati agli eredi del debitore o ai suoi aventi causa, la rinnovazione deve essere fatta anche nei confronti degli eredi o aventi...

Codice Civile art. 2853

RICHIESTE CONTEMPORANEE D'ISCRIZIONE 1. Il numero d' ordine delle iscrizioni determina il loro grado. Nondimeno, se più persone presentano contemporaneamente la nota per ottenere iscrizione contro la stessa persona o sugli stessi immobili, le iscrizioni sono eseguite sotto lo stesso numero, e di...

Codice Civile art. 2863

RICUPERO DELL'IMMOBILE RILASCIATO E ABBANDONO DELL'ESECUZIONE 1. Finché non sia avvenuta la vendita, il terzo può ricuperare l' immobile rilasciato, pagando i crediti iscritti e i loro accessori, oltre le spese. 2. Qualora la vendita sia avvenuta e, dopo pagati i creditori iscritti, vi sia un...

Codice Civile art. 2869

ESTINZIONE DELL'IPOTECA PER FATTO DEL CREDITORE 1. L' ipoteca costituita dal terzo si estingue se, per fatto del creditore, non può avere effetto la surrogazione del terzo nei diritti, nel pegno, nelle ipoteche e nei privilegi del creditore.

Codice Civile art. 2870

ECCEZIONI OPPONIBILI DAL TERZO DATORE 1. Il terzo datore che non ha preso parte al giudizio diretto alla condanna del debitore può opporre al creditore le eccezioni indicate dall' articolo 2859.

Codice Civile art. 2873

ESCLUSIONE DELLA RIDUZIONE 1. Non è ammessa domanda di riduzione riguardo alla quantità dei beni né riguardo alla somma, se la quantità dei beni o la somma è stata determinata per convenzione o per sentenza. 2. Tuttavia, se sono stati eseguiti pagamenti parziali così da estinguere almeno il...

Codice Civile art. 2879

RINUNZIA ALL'IPOTECA 1. La rinunzia del creditore all' ipoteca deve essere espressa e deve risultare da atto scritto, sotto pena di nullità. 2. La rinunzia non ha effetto di fronte ai terzi che anteriormente alla cancellazione dell' ipoteca abbiano acquistato il diritto all' ipoteca medesima ed...

Codice Civile art. 2881

NUOVA ISCRIZIONE DELL'IPOTECA 1. Salvo diversa disposizione di legge, se la causa estintiva dell' obbligazione è dichiarata nulla o altrimenti non sussiste ovvero è dichiarata nulla la rinunzia fatta dal creditore all' ipoteca, e l' iscrizione non è stata conservata, si può procedere a nuova...

Codice Civile art. 2885

CANCELLAZIONE SOTTO CONDIZIONE 1. Se è stato convenuto od ordinato che la cancellazione non debba aver luogo che sotto la condizione di nuova ipoteca, di nuovo impiego o sotto altra condizione, la cancellazione non può essere eseguita se non si fa constare al conservatore che la condizione è stata...

Codice Civile art. 289

abrogato AZIONI ESPERIBILI DOPO LA LEGITTIMAZIONE [1. La legittimazione per provvedimento del giudice non impedisce l'azione ordinaria per la contestazione dello stato di figlio legittimato per la mancanza delle condizioni indicate nel numero 1) dell'articolo 284, negli articoli 285, 286, e 287,...

Codice Civile art. 2895

DESISTENZA DEL CREDITORE 1. La desistenza del creditore che ha richiesto l' incanto non può impedire l' espropriazione, a meno che vi consentano espressamente gli altri creditori iscritti.

Codice Civile art. 2899

SEZIONE XIII Della rinunzia e dell'astensione del creditore nell'espropriazione forzata (DIVIETO DI RINUNZIA DA UNA IPOTECA A DANNO DI ALTRO CREDITORE) 1. Il creditore, che ha ipoteca su vari immobili, dopo che gli è stata fatta la notificazione indicata dall' articolo 2890, se si tratta del...

Codice Civile art. 29

DIVIETO DI NUOVE OPERAZIONI 1.Gli amministratori non possono compiere nuove operazioni, appena è stato loro comunicato il provvedimento che dichiara l' estinzione della persona giuridica o il provvedimento con cui l' autorità, a norma di legge, ha ordinato lo scioglimento dell' associazione, o...