Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 3046-3080 di 29594

Codice Civile art. 1622

PERDITE DETERMINATE DA RIPARAZIONI 1. Se l' esecuzione delle riparazioni che sono a carico del locatore determina per l' affittuario una perdita superiore al quinto del reddito annuale o, nel caso di affitto non superiore a un anno, al quinto del reddito complessivo, l' affittuario può domandare...

Codice Civile art. 1626

INCAPACITA' O INSOLVENZA DELL'AFFITTUARIO 1. L' affitto si scioglie per l' interdizione, l' inabilitazione o l' insolvenza dell' affittuario, salvo che al locatore sia prestata idonea garanzia per l' esatto adempimento degli obblighi dell' affittuario.

Codice Civile art. 1631

ESTENSIONE DEL FONDO 1. Per l' affitto a misura, oppure a corpo con indicazione della misura, nel caso di eccesso o di difetto dell' estensione del fondo rispetto alla misura indicata, i diritti e le obbligazioni delle parti sono determinati secondo le norme contenute nel capo della vendita.

Codice Civile art. 1635

PERDITA FORTUITA DEI FRUTTI NEGLI AFFITTI PLURIENNALI 1. Se, durante l' affitto convenuto per più anni, almeno la metà dei frutti di un anno non ancora separati perisce per caso fortuito, l' affittuario può domandare una riduzione del fitto, salvo che la perdita trovi compenso nei precedenti...

Codice Civile art. 1637

ACCOLLO DI CASI FORTUITI 1. L' affittuario può, con patto espresso, assumere il rischio dei casi fortuiti ordinari. Sono reputati tali i fortuiti che, avuto riguardo ai luoghi e a ogni altra circostanza, le parti potevano ragionevolmente ritenere probabili. 2. E' nullo il patto col quale l'...

Codice Civile art. 1646

RAPPORTI FRA GLI AFFITTUARI USCENTE E SUBENTRANTE 1. L' affittuario uscente deve mettere a disposizione di chi gli subentra nella coltivazione i locali opportuni e gli altri comodi occorrenti per i lavori dell' anno seguente; il nuovo affittuario deve lasciare al precedente i locali opportuni e...

Codice Civile art. 165

CAPACITA' DEL MINORE Il minore ammesso a contrarre matrimonio è pure capace di prestare il consenso per tutte le relative convenzioni matrimoniali, le quali sono valide se egli è assistito dai genitori esercenti la responsabilità genitoriale su di lui o dal tutore o dal curatore speciale...

Codice Civile art. 1655

CAPO VII Dell'appalto (NOZIONE) 1. L' appalto è il contratto col quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un' opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro.

Codice Civile art. 1659

VARIAZIONI CONCORDATE DEL PROGETTO 1. L' appaltatore non può apportare variazioni alle modalità convenute dell' opera se il committente non le ha autorizzate. 2. L' autorizzazione si deve provare per iscritto. 3. Anche quando le modificazioni sono state autorizzate, l' appaltatore, se il prezzo...

Codice Civile art. 1664

ONEROSITA' O DIFFICOLTA' DELL'ESECUZIONE 1. Qualora per effetto di circostanze imprevedibili si siano verificati aumenti o diminuzioni nel costo dei materiali o della mano d' opera, tali da determinare un aumento o una diminuzione superiori al decimo del prezzo complessivo convenuto, l'...

Codice Civile art. 1667

DIFFORMITA' E VIZI DELL'OPERA 1. L' appaltatore è tenuto alla garanzia per le difformità e i vizi dell' opera. La garanzia non è dovuta se il committente ha accettato l' opera e le difformità o i vizi erano da lui conosciuti o erano riconoscibili, purché, in questo caso, non siano stati in mala...

Codice Civile art. 167

COSTITUZIONE DEL FONDO PATRIMONIALE 1. Ciascuno o ambedue i coniugi, per atto pubblico, o un terzo, anche per testamento, possono costituire un fondo patrimoniale, destinando determinati beni, immobili o mobili iscritti in pubblici registri o titoli di credito, a far fronte ai bisogni della...

Codice Civile art. 1677

PRESTAZIONE CONTINUATIVA O PERIODICA DI SERVIZI 1. Se l' appalto ha per oggetto prestazioni continuative o periodiche di servizi, si osservano, in quanto compatibili, le norme di questo capo e quelle relative al contratto di somministrazione.

Codice Civile art. 1679

PUBBLICI SERVIZI DI LINEA 1. Coloro che per concessione amministrativa esercitano servizi di linea per il trasporto di persone o di cose sono obbligati ad accettare le richieste di trasporto che siano compatibili con i mezzi ordinari dell' impresa secondo le condizioni generali stabilite o...

Codice Civile art. 1682

RESPONSABILITA' DEL VETTORE NEI TRASPORTI CUMULATIVI 1. Nei trasporti cumulativi ciascun vettore risponde nell' ambito del proprio percorso. 2. Tuttavia il danno per il ritardo o per l' interruzione del viaggio si determina in ragione dell' intero percorso.

Codice Civile art. 1684

LETTERA DI VETTURA E RICEVUTA DI CARICO 1. Su richiesta del vettore, il mittente deve rilasciare una lettera di vettura con la propria sottoscrizione, contenente le indicazioni enunciate nell' articolo precedente e le condizioni convenute per il trasporto. 2. Su richiesta del mittente, il vettore...

Codice Civile art. 1685

DIRITTI DEL MITTENTE 1. Il mittente può sospendere il trasporto e chiedere la restituzione delle cose, ovvero ordinarne la consegna a un destinatario diverso da quello originariamente indicato o anche disporre diversamente, salvo l' obbligo di rimborsare le spese e di risarcire i danni derivanti...

Codice Civile art. 1686

IMPEDIMENTI E RITARDI NELL'ESECUZIONE DEL TRASPORTO 1. Se l' inizio o la continuazione del trasporto sono impediti o soverchiamente ritardati per causa non imputabile al vettore, questi deve chiedere immediatamente istruzioni al mittente, provvedendo alla custodia delle cose consegnategli. 2. Se...

Codice Civile art. 1697

ACCERTAMENTO DELL APERDITA E DELL'AVARIA 1. Il destinatario ha diritto di fare accertare a sue spese, prima della riconsegna, l' identità e lo stato delle cose trasportate. 2. Se la perdita o l' avaria esiste, il vettore deve rimborsargli le spese. 3. Salvo diverse disposizioni della legge, la...

Codice Civile art. 170

ESECUZIONE SUI BENI E SUI FRUTTI 1. L' esecuzione sui beni del fondo e sui frutti di essi non può aver luogo per debiti che il creditore conosceva essere stati contratti per scopi estranei ai bisogni della famiglia. (Articolo così sostituito dall'art. 52, L. 19 maggio 1975, n. 151, sulla...

Codice Civile art. 1700

TRASPORTO CUMULATIVO 1. Nei trasporti che sono assunti cumulativamente da più vettori successivi con unico contratto, i vettori rispondono in solido per l' esecuzione del contratto dal luogo originario di partenza fino al luogo di destinazione. 2. Il vettore chiamato a rispondere di un fatto non...

Codice Civile art. 1703

CAPO IX Del mandato - SEZIONE I Disposizioni generali - (NOZIONE) 1. Il mandato è il contratto col quale una parte si obbliga a compiere uno o più atti giuridici per conto dell' altra.

Codice Civile art. 1708

CONTENUTO DEL MANDATO 1. Il mandato comprende non solo gli atti per i quali è stato conferito, ma anche quelli che sono necessari al loro compimento. 2. Il mandato generale non comprende gli atti che eccedono l' ordinaria amministrazione, se non sono indicati espressamente.

Codice Civile art. 1713

OBBLIGO DI RENDICONTO 1. Il mandatario deve rendere al mandante il conto del suo operato e rimettergli tutto ciò che ha ricevuto a causa del mandato. 2. La dispensa preventiva dall' obbligo di rendiconto non ha effetto nei casi in cui il mandatario deve rispondere per dolo o per colpa grave.

Codice Civile art. 1723

REVOCABILITA' DEL MANDATO 1. Il mandante può revocare il mandato; ma, se era stata pattuita l' irrevocabilità, risponde dei danni, salvo che ricorra una giusta causa. 2. Il mandato conferito anche nell' interesse del mandatario o di terzi non si estingue per revoca da parte del mandante, salvo...

Codice Civile art. 1724

REVOCA TACITA 1. La nomina di un nuovo mandatario per lo stesso affare o il compimento di questo da parte del mandante importano revoca del mandato, e producono effetto dal giorno in cui sono stati comunicati al mandatario.

Codice Civile art. 1725

REVOCA DEL MANDATO ONEROSO 1. La revoca del mandato oneroso, conferito per un tempo determinato o per un determinato affare, obbliga il mandante a risarcire i danni, se è fatta prima della scadenza del termine o del compimento dell' affare, salvo che ricorra una giusta causa. 2. Se il mandato è a...

Codice Civile art. 1731

SEZIONE II Della commissione (NOZIONE) 1. Il contratto di commissione è un mandato che ha per oggetto l' acquisto o la vendita di beni per conto del committente e in nome del commissionario.

Codice Civile art. 1741

SPEDIZIONIERE VETTORE 1. Lo spedizioniere che con mezzi propri o altrui assume l' esecuzione del trasporto in tutto o in parte, ha gli obblighi e i diritti del vettore.

Codice Civile art. 1745

RAPPRESENTANZA DELL'AGENTE 1. Le dichiarazioni che riguardano l' esecuzione del contratto concluso per il tramite dell' agente e i reclami relativi alle inadempienze contrattuali sono validamente fatti all' agente. 2. L' agente può chiedere i provvedimenti cautelari nell' interesse del preponente...

Codice Civile art. 1750

DURATA DEL CONTRATTO O RECESSO 1. Il contratto di agenzia a tempo determinato che continui ad essere eseguito dalle parti successivamente alla scadenza del termine si trasforma in contratto a tempo indeterminato. 2. Se il contratto di agenzia è a tempo indeterminato, ciascuna delle parti può...

Codice Civile art. 1754

CAPO XI Della mediazione (MEDIATORE) 1. E' mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.

Codice Civile art. 1755

PROVVIGIONE 1. Il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti, se l' affare è concluso per effetto del suo intervento. 2. La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi,...

Codice Civile art. 1760

OBBLIGHI DEL MEDIATORE PROFESSIONALE 1. Il mediatore professionale in affari su merci o su titoli deve: 1) conservare i campioni delle merci vendute sopra campione, finché sussista la possibilità di controversia sull' identità della merce; 2) rilasciare al compratore una lista firmata dei titoli...