Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Testo cercato:

amministratore art sostegno

Risultati 8996-9030 di 29594

Legge del 1989 numero 39 art. 2

Presso ciascuna camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura è istituito un ruolo degli agenti di affari in mediazione, nel quale devono iscriversi coloro che svolgono o intendono svolgere l'attività di mediazione, anche se esercitata in modo discontinuo o occasionale. Il ruolo è...

Legge del 1989 numero 401 art. 4

ESERCIZIO ABUSIVO DI ATTIVITA' DI GIUOCO O DI SCOMMESSA 1. Chiunque esercita abusivamente l'organizzazione del giuoco del lotto o di scommesse o di concorsi pronostici che la legge riserva allo Stato o ad altro ente concessionario, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. Alla stessa...

Legge del 1990 numero 108 art. 4

Area di non duplicazione Fermo restando quanto previsto dall'articolo 3, le disposizioni degli articoli 1 e 2 non trovano applicazione nei rapporti disciplinati dalla legge 2 aprile 1958, n. 339. La disciplina di cui all'articolo 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300, come modificato dall'articolo...

Legge del 1990 numero 142 art. 10

COMPITI DEL COMUNE PER SERVIZI DI COMPETENZA STATALE [1. Il comune gestisce i servizi elettorali, di anagrafe, di stato civile, di statistica e di leva militare. 2. Le relative funzioni sono esercitate dal sindaco quale ufficiale del Governo. 3. Ulteriori funzioni amministrative per servizi di...

Legge del 1990 numero 142 art. 12

MUNICIPI [1. Lo statuto comunale può prevedere l'istituzione di municipi nei territori delle comunità di cui all'articolo 11, comma 3. 2. Lo statuto e il regolamento disciplinano l'organizzazione e le funzioni dei municipi, potendo prevedere anche organi eletti a suffragio universale diretto. Si...

Legge del 1990 numero 142 art. 14

CAPO V - La provincia - FUNZIONI [1. Spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale che riguardino vaste zone intercomunali o l'intero territorio provinciale nei seguenti settori: a) difesa del suolo, tutela e valorizzazione dell'ambiente e prevenzione delle calamità;...

Legge del 1990 numero 142 art. 28

CAPO IX - Comunità montane - COMUNITA' MONTANE [1. Le comunità montane sono unioni montane, enti locali costituiti fra comuni montani e parzialmente montani, anche appartenenti a province diverse, per la valorizzazione delle zone montane per l'esercizio di funzioni proprie, di funzioni delegate e...

Legge del 1990 numero 142 art. 30

CAPO X - Organi del comune e della provincia - ORGANI [1. Sono organi del comune il consiglio, la giunta, il sindaco. 2. Sono organi della provincia il consiglio, la giunta, il presidente]. (La presente legge è stata abrogata dall'art. 274, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267).

Legge del 1990 numero 142 art. 32

COMPETENZE DEI CONSIGLI [1. Il consiglio è l'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo. 2. Il consiglio ha competenza limitatamente ai seguenti atti fondamentali: a) gli statuti dell'ente e delle aziende speciali, i regolamenti, l'ordinamento degli uffici e dei servizi; b) i...

Legge del 1990 numero 142 art. 33

COMPOSIZIONE DELLE GIUNTE [1. La giunta comunale e la giunta provinciale sono composte rispettivamente dal sindaco e dal presidente della provincia, che la presiedono, e da un numero di assessori, stabilito dagli statuti, che non deve essere superiore ad un terzo, arrotondato aritmeticamente, del...

Legge del 1990 numero 142 art. 34

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - NOMINA DELLA GIUNTA [1. Il sindaco e il presidente della provincia sono eletti dai cittadini a suffragio universale e diretto secondo le disposizioni dettate dalla legge e sono membri dei rispettivi consigli. 2. Il sindaco e il presidente...

Legge del 1990 numero 142 art. 35

COMPETENZE DELLE GIUNTE [1. La giunta collabora con il sindaco o con il presidente della provincia nell'amministrazione del comune o della provincia ed opera attraverso deliberazioni collegiali. 2. La giunta compie gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge al consiglio e che...

Legge del 1990 numero 142 art. 40

RIMOZIONE E SOSPENSIONE DI AMMINISTRATORI DI ENTI LOCALI [1. Con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell'interno, il sindaco, il presidente della provincia, i presidenti dei consorzi e delle comunità montane, i componenti dei consigli e delle giunte, i presidenti dei...

Legge del 1990 numero 142 art. 42

COMPOSIZIONE DEL COMITATO [1. Il comitato regionale di controllo e ogni sua eventuale sezione sono composti: a) da quattro esperti eletti dal consiglio regionale, di cui: 1) uno iscritto da almeno dieci anni nell'albo degli avvocati, scelto in una terna proposta dal competente ordine...

Legge del 1990 numero 142 art. 45

DELIBERAZIONI SOGGETTE AL CONTROLLO PREVENTIVO DI LEGITTIMITA' [1. Sono soggette al controllo preventivo di legittimità le deliberazioni che la legge riserva ai consigli comunali e provinciali nonché quelle che i consigli e le giunte intendono, di propria iniziativa, sottoporre al comitato. 2. Le...

Legge del 1990 numero 142 art. 51

CAPO XIII - Uffici e personale - ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEL PERSONALE [01. Ferme restando le disposizioni dettate dalla normativa concernente gli enti locali dissestati e strutturalmente deficitari di cui all'articolo 45 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, e successive...

Legge del 1990 numero 142 art. 54

CAPO XIV - Finanza e contabilità - FINANZA LOCALE [1. L'ordinamento della finanza locale è riservato alla legge. 2. Ai comuni e alle province la legge riconosce, nell'ambito della finanza pubblica, autonomia finanziaria fondata su certezza di risorse proprie e trasferite. 3. La legge assicura,...

Legge del 1990 numero 142 art. 62

DELEGA AL GOVERNO PER LA REGIONE VALLE D'AOSTA [1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 1, comma 2, il Governo è delegato ad emanare per la regione Valle d'Aosta, entro due anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con le procedure di cui all'articolo 3 della legge 5...

Legge del 1990 numero 142 art. 9

CAPO IV - Il comune - FUNZIONI [1. Spettano al comune tutte le funzioni amministrative che riguardino la popolazione ed il territorio comunale precipuamente nei settori organici dei servizi sociali, dell'assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico, salvo quanto non sia...

Legge del 1990 numero 146 art. 16

Le clausole di cui al comma 2 dell'articolo 2 della presente legge restano in vigore fino ad eventuale specifica disdetta comunicata almeno sei mesi prima della scadenza dei contratti collettivi o degli accordi di cui alla legge 29 marzo 1983, n. 93.

Legge del 1990 numero 146 art. 5

Le amministrazioni o le imprese erogatrici di servizi di cui all'articolo 1 sono tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero, la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate secondo la disciplina vigente.

Legge del 1990 numero 146 art. 7bis

Le associazioni degli utenti riconosciute ai fini della legge 30 luglio 1998, n. 281, sono legittimate ad agire in giudizio ai sensi dell'articolo 3 della citata legge, in deroga alla procedura di conciliazione di cui al comma 3 dello stesso articolo, anche al solo fine di ottenere la pubblicazione,...

Legge del 1990 numero 146 art. 9

1. L'inosservanza da parte dei singoli prestatori di lavoro, professionisti o piccoli imprenditori delle disposizioni contenute nell'ordinanza di cui all'articolo 8 è assoggettata alla sanzione amministrativa pecuniaria per ogni giorno di mancata ottemperanza, determinabile, con riguardo alla...

Legge del 1990 numero 241 art. 18

AUTOCERTIFICAZIONE (Rubrica aggiunta dall'art. 21, L. 11 febbraio 2005, n. 15) 1. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge le amministrazioni interessate adottano le misure organizzative idonee a garantire l'applicazione delle disposizioni in materia di...

Legge del 1990 numero 241 art. 4

CAPO II Responsabile del procedimento (UNITA' ORGANIZZATIVA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO) (Rubrica aggiunta dall'art. 21, L. 11 febbraio 2005, n. 15) 1. Ove non sia già direttamente stabilito per legge o per regolamento, le pubbliche amministrazioni sono tenute a determinare per ciascun tipo di...

Legge del 1990 numero 241 art. 7

CAPO III Partecipazione al procedimento amministrativo (COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO) (Rubrica aggiunta dall'art. 21, L. 11 febbraio 2005, n. 15) 1. Ove non sussistano ragioni di impedimento derivanti da particolari esigenze di celerità del procedimento, l'avvio del procedimento stesso...

Legge del 1990 numero 241 art. 9

INTERVENTO NEL PROCEDIMENTO (Rubrica aggiunta dall'art. 21, L. 11 febbraio 2005, n. 15) 1. Qualunque soggetto, portatore di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento, hanno...

Legge del 1990 numero 287 art. 1

Le disposizioni della presente legge in attuazione dell'articolo 41 della Costituzione a tutela e garanzia del diritto di iniziativa economica, si applicano alle intese, agli abusi di posizione dominante e alle concentrazioni di imprese che non ricadono nell'ambito di applicazione degli articoli...

Legge del 1990 numero 287 art. 11

Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri è istituito un apposito ruolo del personale dipendente dell'Autorità. Il numero dei posti previsti dalla pianta organica non può eccedere le centocinquanta unità. L'assunzione del personale avviene per pubblico concorso ad eccezione delle...

Legge del 1990 numero 287 art. 12

L'Autorità, valutati gli elementi comunque in suo possesso e quelli portati a sua conoscenza da pubbliche amministrazioni o da chiunque vi abbia interesse, ivi comprese le associazioni rappresentative dei consumatori, procede ad istruttoria per verificare l'esistenza di infrazioni ai divieti...

Legge del 1990 numero 287 art. 13

Le imprese possono comunicare all'Autorità le intese intercorse. Se l'Autorità non avvia l'istruttoria di cui all'articolo 14 entro centoventi giorni dalla comunicazione non può più procedere a detta istruttoria, fatto salvo, il caso di comunicazioni incomplete o non veritiere.