Testo cercato:

1129 art

Risultati 106-140 di 29519

I.I.3 - Definizione di gradimento non mero

Massima1° pubbl. 9/04 Non costituiscono clausole di mero gradimento quelle previsioni statutarie che predeterminino le qualità soggettive o le specifiche situazioni oggettive alle quali è subordinata la concessione del gradimento.

I.I.8 - Art. 2466, II comma, cc e conflitto di interessi

Massima1° pubbl. 9/04 La disposizione del secondo comma dell’art. cod. civ., nella parte in cui autorizza gli amministratori a vendere le quote del socio moroso per il valore risultante dall’ultimo bilancio, autorizza anche i medesimi amministratori a contrarre con se stessi qualora intendano...

Violazioni all'art. 51 n. 5 - sanzioni -

Fuori dall'ipotesi di assoluta indeterminatezza dell'oggetto dell'atto, la violazione al principio posto dall'art. 51, n. l.n., attenendo alla pura fase di documentazione della volontà delle parti, trova la sua sanzione unicamente sul piano disciplinare, con l'applicabilità della pena prevista...

Contratto preliminare e disciplina della prescrizione

Il contratto preliminare genera principalmente l'obbligazione in capo ad entrambe i contraenti di addivenire al perfezionamento della negoziazione definitiva. Da esso scaturiscono dunque diritti soggettivi che, come tali, sono soggetti ad estinzione in esito al decorso del termine prescrizionale...

Indicazione della data e del luogo dell'atto (art. 51 n.1 l.n.)

Ai fini della certezza dei rapporti giuridici, è richiesto che l'atto pubblico (come anche la scrittura privata autenticata), sia esattamente collocato nello spazio e nel tempo . A tale scopo è prescritto che all'inizio dell'atto, sia riportata la data del documento, il Comune ove è stato redatto...

Violazioni all'art. 51 n.9 l.n. - sanzioni -

L'art. 51, n. l.n. richiede che il notaio precisi, per sua attestazione, che l'atto pubblico è stato scritto (come operazione materiale) dal pubblico ufficiale stesso o da suo incaricato. Come precisato si tratta di un'attestazione che compete al notaio e per il suo specifico contenuto è...

Decreto Legge del 2017 numero 91 art. 9-bis

DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA (UE) 2015/720 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, DEL 29 APRILE 2015, CHE MODIFICA LA DIRETTIVA 94/62/CE PER QUANTO RIGUARDA LA RIDUZIONE DELL’UTILIZZO DI BORSE DI PLASTICA IN MATERIALE LEGGERO. PROCEDURA D’INFRAZIONE N. 2017/0127 1. Al decreto...

Provvedimento Prot. 108577, Modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica

Modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio...

Contratto preliminare e menzioni urbanistiche

Come è noto ai sensi dell'art. della Legge 47/85 (ora abrogato dall'art. 136 lett. f) T.U. 380/01), gli atti tra vivi aventi per oggetto trasferimento o costituzione o scioglimento della comunione di diritti reali, relativi ad edifici, o loro parti, la cui costruzione è iniziata dopo l' entrata in...

Provv. Prot. 165110, Modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di riqualificazione energetica

Modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici, ai sensi del comma 2-ter dell’articolo 14, del decreto legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto...

Decreto Legge del 2011 numero 201 art. 13

CAPO II Disposizioni in materia di maggiori entrate (ANTICIPAZIONE SPERIMENTALE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) [1. L'istituzione dell'imposta municipale propria è anticipata, in via sperimentale, a decorrere dall'anno 2012, ed è applicata in tutti i comuni del territorio nazionale in base agli...

PreLegge art. 2

Leggi La formazione delle leggi e l' emanazione degli atti del Governo aventi forza di legge sono disciplinate da leggi di carattere costituzionale.

PreLegge art. 4

Limiti della disciplina regolamentare I regolamenti non possono contenere norme contrarie alle disposizioni delle leggi. I regolamenti emanati a norma del secondo comma dell' articolo 3 non possono nemmeno dettare norme contrarie a quelle dei regolamenti emanati dal Governo.

PreLegge art. 5

Norme corporative Sono norme corporative le ordinanze corporative, gli accordi economici collettivi, i contratti collettivi di lavoro e le sentenze della magistratura del lavoro nelle controversie collettive.

Immedesimazione organica: nessi di imputazione dell' illecito

Nell'ipotesi di commissione di illecito da parte di un soggetto impersonante un organo, occorre distinguere tra illecito contrattuale ed extracontrattuale. Per l'illecito di natura contrattuale non vi sono particolari problemi: l'ente risponde in modo diretto (se si trattasse di semplici soggetti...

PreLegge art. 16

Trattamento dello straniero Lo straniero è ammesso a godere dei diritti civili attribuiti al cittadino a condizione di reciprocità e salve le disposizioni contenute in leggi speciali. Questa disposizione vale anche per le persone giuridiche straniere.

PreLegge art. 6

Formazione ed efficacia delle norme corporative La formazione e l' efficacia delle norme corporative sono disciplinate nel codice civile e in leggi particolari.

PreLegge art. 9

Raccolte di usi Gli usi pubblicati nelle raccolte ufficiali degli enti e degli organi a ciò autorizzati si presumono esistenti fino a prova contraria.

Art. 58 l.n

Le ipotesi di "atto notarile nullo" disciplinate dall'art. 58 n. riguardano la violazione dei punti 2 e 3 dell'art. l.n.. Tale articolo della legge professionale impone un dovere di astensione per il pubblico ufficiale, quando l'atto da ricevere (o da autenticare) preveda l'intervento, come...