Testo cercato:

1129 art

Risultati 10886-10920 di 29519

Decreto Legislativo del 1999 numero 491 art. 9

DISTRETTI NOTARILI 1. Le norme del presente decreto non hanno incidenza sul territorio dei distretti notarili, che resta disciplinato dalla vigente tabella adottata con decreto del Presidente della Repubblica 4 agosto 1986, n. 651, e successive revisioni. 2. Sono abrogati l'articolo 3, primo...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 1

DEFINIZIONI 1. All'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 11 maggio 1999, n. 152, sono apportate le seguenti modifiche: a) la lettera h) e' sostituita dalla seguente: "h) "acque reflue industriali: qualsiasi tipo di acque reflue scaricate da edifici od installazioni in cui si svolgono...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 12

SCARICHI IN ACQUE SUPERFICIALI 1. All'articolo 31 del decreto legislativo n. 152 del 1999 il comma 4 e' sostituito dal seguente: "4. Gli scarichi previsti al comma 3 devono rispettare, altresi', i valori-limite di emissione fissati ai sensi dell'articolo 28, commi 1 e 2.".

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 19

CRITERI GENERALI 1. All'articolo 45 del decreto legislativo n. 152 del 1999, sono apportate le seguenti modifiche: a) il comma 4 e' sostituito dal seguente: "4. In deroga al comma 1 gli scarichi di acque reflue domestiche in reti fognarie sono sempre ammessi nell'osservanza dei regolamenti...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 24

NORME FINALI 1. All'articolo 62 del decreto legislativo n. 152 del 1999 sono apportate le seguenti modifiche: a) i commi 5 e 6 sono soppressi; b) il comma 10 e' sostituito dal seguente: "10. Fino all'emanazione della disciplina regionale di cui all'articolo 38, le attivita' di utilizzazione...

Decreto Legislativo del 2000 numero 258 art. 9

CRITERI PER LA DISCIPLINA DEGLI SCARICHI 1. All'articolo 27 del decreto legislativo n. 152 del 1999 il comma 4 e' sostituito dal seguente: "4. Per gli insediamenti, installazioni o edifici isolati che scaricano acque reflue domestiche le regioni identificano sistemi individuali o altri sistemi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 101

DISPONIBILITA' E MOBILITA' 1. Il segretario comunale o provinciale non confermato, revocato o comunque privo di incarico è collocato in posizione di disponibilità per la durata massima di due anni. (Comma così modificato dall'art.1, comma 46, L. 30 dicembre 2004, n. 311 Disposizioni per la...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 110

INCARICHI A CONTRATTO 1. Lo statuto può prevedere che la copertura dei posti di responsabili dei servizi o degli uffici, di qualifiche dirigenziali o di alta specializzazione, possa avvenire mediante contratto a tempo determinato. Per i posti di qualifica dirigenziale, il regolamento...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 117

TARIFFE DEI SERVIZI 1. Gli enti interessati approvano le tariffe dei servizi pubblici in misura tale da assicurare l'equilibrio economico-finanziario dell'investimento e della connessa gestione. I criteri per il calcolo della tariffa relativa ai servizi stessi sono i seguenti: a) la...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 118

REGIME DEL TRASFERIMENTO DI BENI 1. I trasferimenti di beni mobili ed immobili effettuati dai comuni, dalle province e dai consorzi fra tali enti a favore di aziende speciali o di società per azioni costituite ai sensi dell'articolo 113, lettera e), sono esenti, senza limiti di valore, dalle...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 12

SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI 1. Gli enti locali esercitano i compiti conoscitivi e informativi concernenti le loro funzioni in modo da assicurare, anche tramite sistemi informativo-statistici automatizzati, la circolazione delle conoscenze e delle informazioni fra le amministrazioni, per...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 122

(abrogato) LAVORI SOCIALMENTE UTILI [1. Restano salve le competenze dei comuni e delle province in materia di lavori socialmente utili, previste dall'articolo 4, commi 6, 7 e 8, del decreto-legge 31 gennaio 1995, n. 26, convertito dalla legge 29 marzo 1995, n. 95 e successive modifiche ed...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 134

ESECUTIVITA' DELLE DELIBERAZIONI 1. La deliberazione soggetta al controllo necessario di legittimità deve essere trasmessa a pena di decadenza entro il quinto giorno successivo all'adozione. Essa diventa esecutiva se entro 30 giorni dalla trasmissione della stessa il comitato regionale di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 136

POTERI SOSTITUTIVI PER OMISSIONE O RITARDO DI ATTI OBBLIGATORI 1. Qualora gli enti locali, sebbene invitati a provvedere entro congruo termine, ritardino o omettano di compiere atti obbligatori per legge, si provvede a mezzo di commissario ad acta nominato dal difensore civico regionale, ove...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 142

RIMOZIONE E SOSPENSIONE DI AMMINISTRATORI LOCALI 1. Con decreto del Ministro dell'interno il sindaco, il presidente della provincia, i presidenti dei consorzi e delle comunità montane, i componenti dei consigli e delle giunte, i presidenti dei consigli circoscrizionali possono essere rimossi...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 151

PRINCIPI IN MATERIA DI CONTABILITA' 1. Gli enti locali ispirano la propria gestione al principio della programmazione. A tal fine presentano il Documento unico di programmazione entro il 31 luglio di ogni anno e deliberano il bilancio di previsione finanziario entro il 31 dicembre, riferiti ad...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 162

TITOLO II Programmazione e bilanci - CAPO I Programmazione - (PRINCIPI DEL BILANCIO) 1. Gli enti locali deliberano annualmente il bilancio di previsione finanziario redatto in termini di competenza, per l'anno successivo, osservando i princìpi di unità, annualità, universalità ed integrità,...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 164

CARATTERISTICHE DEL BILANCIO 1. L'unità elementare del bilancio per l'entrata è la risorsa e per la spesa è l'intervento per ciascun servizio. Nei servizi per conto di terzi, sia nell'entrata che nella spesa, l'unità elementare è il capitolo, che indica l'oggetto. 2. Il bilancio di previsione...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 166

FONDO DI RISERVA 1. Gli enti locali iscrivono nel proprio bilancio di previsione un fondo di riserva non inferiore allo 0,30 e non superiore al 2 per cento del totale delle spese correnti inizialmente previste in bilancio. 2. Il fondo è utilizzato, con deliberazioni dell'organo esecutivo da...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 167

AMMORTAMENTO DEI BENI 1. Gli enti locali iscrivono nell'apposito intervento di ciascun servizio l'importo dell'ammortamento accantonato per i beni relativi, almeno per il trenta per cento del valore calcolato secondo i criteri dell'articolo 229. 2. L'utilizzazione delle somme accantonate ai fini...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 168

SERVIZI PER CONTO DI TERZI 1. Le entrate e le spese relative ai servizi per conto di terzi, ivi compresi i fondi economali, e che costituiscono al tempo stesso un debito ed un credito per l'ente, sono ordinati esclusivamente in capitoli, secondo la partizione contenuta nel regolamento di cui...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 173

VALORI MONETARI 1. I valori monetari contenuti nel bilancio pluriennale e nella relazione previsionale e programmatica sono espressi con riferimento ai periodi ai quali si riferiscono, tenendo conto del tasso di inflazione programmato.

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 174

CAPO II Competenze in materia di bilanci (PREDISPOSIZIONE ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO E DEI SUOI ALLEGATI) 1. Lo schema di bilancio annuale di previsione, la relazione previsionale e programmatica e lo schema di bilancio pluriennale sono predisposti dall'organo esecutivo e da questo presentati...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 183

IMPEGNO DI SPESA 1. L'impegno costituisce la prima fase del procedimento di spesa, con la quale, a seguito di obbligazione giuridicamente perfezionata è determinata la somma da pagare, determinato il soggetto creditore, indicata la ragione e viene costituito il vincolo sulle previsioni di...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 193

SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO 1. Gli enti locali rispettano durante la gestione e nelle variazioni di bilancio il pareggio finanziario e tutti gli equilibri stabiliti in bilancio per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti, secondo le norme...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 22

CAPO III Aree metropolitane (AREE METROPOLITANE) 1. Sono considerate aree metropolitane le zone comprendenti i comuni di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli e gli altri comuni i cui insediamenti abbiano con essi rapporti di stretta integrazione territoriale e in...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 220

OBBLIGHI DEL TESORIERE PER LE DELEGAZIONI DI PAGAMENTO 1. A seguito della notifica degli atti di delegazione di pagamento di cui all'articolo 206, il tesoriere e' tenuto a versare l'importo dovuto ai creditori alle scadenze prescritte, con comminatoria dell'indennita' di mora in caso di ritardato...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 229

CONTO ECONOMICO 1. Il conto economico evidenzia i componenti positivi e negativi dell'attività dell'ente secondo criteri di competenza economica. Comprende gli accertamenti e gli impegni del conto del bilancio, rettificati al fine di costituire la dimensione finanziaria dei valori economici...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 23

CITTA' METROPOLITANE 1. Nelle aree metropolitane di cui all'articolo 22, il comune capoluogo e gli altri comuni ad esso uniti da contiguita' territoriale e da rapporti di stretta integrazione in ordine all'attivita' economica, ai servizi essenziali, ai caratteri ambientali, alle relazioni sociali...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 236

INCOMPATIBILITA' ED INELEGGIBILITA' DEI REVISORI 1. Valgono per i revisori le ipotesi di incompatibilità di cui al primo comma dell'articolo 2399 del codice civile, intendendosi per amministratori i componenti dell'organo esecutivo dell'ente locale. 2. L'incarico di revisione...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 24

ESERCIZIO COORDINATO DI FUNZIONI 1. La regione, previa intesa con gli enti locali interessati, puo' definire ambiti sovracomunali per l'esercizio coordinato delle funzioni degli enti locali, attraverso forme associative e di cooperazione, nelle seguenti materie: a) pianificazione territoriale; ...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 241

COMPENSO DEI REVISORI 1. Con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica vengono fissati i limiti massimi del compenso base spettante ai revisori, da aggiornarsi triennalmente. Il compenso base è determinato in...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 244

CAPO II Enti locali dissestati: disposizioni generali (DISSESTO FINANZIARIO) 1. Si ha stato di dissesto finanziario se l'ente non può garantire l'assolvimento delle funzioni e dei servizi indispensabili ovvero esistono nei confronti dell'ente locale crediti liquidi ed esigibili di terzi cui non...

Decreto Legislativo del 2000 numero 267 art. 252

CAPO III Attività dell'organo straordinario di liquidazione (COMPOSIZIONE, NOMINA E ATTRIBUZIONI) 1. Per i comuni con popolazione sino a 5.000 abitanti l'organo straordinario di liquidazione è composto da un singolo commissario; per i comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti e per le...