Testo cercato:

1129 art

Risultati 8821-8855 di 29522

Legge del 1978 numero 180 art. 5

TUTELA GIURISDIZIONALE Chi è sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, e chiunque vi abbia interesse, può proporre ricorso contro il provvedimento convalidato dal giudice tutelare. (Comma così sostituito dalla lettera a) del comma 22 dell’art. 34, D.Lgs. 1° settembre 2011, n. 150, con i...

Legge del 1978 numero 180 art. 7

A decorrere dall'entrata in vigore della presente legge le funzioni amministrative concernenti l'assistenza psichiatrica in condizioni di degenza ospedaliera, già esercitate dalle provincie, sono trasferite, per i territori di loro competenza, alle regioni ordinarie e a statuto speciale. Resta...

Legge del 1978 numero 180 art. 8

Le norme di cui alla presente legge si applicano anche agli infermi ricoverati negli ospedali psichiatrici al momento dell'entrata in vigore della legge stessa. Il primario responsabile della divisione, entro novanta giorni dalla entrata in vigore della presente legge, con singole relazioni...

Legge del 1978 numero 194 art. 12

La richiesta di interruzione della gravidanza secondo le procedure della presente legge è fatta personalmente dalla donna. Se la donna è di età inferiore ai diciotto anni, per l'interruzione della gravidanza è richiesto l'assenso di chi esercita sulla donna stessa la responsabilità genitoriale o la...

Legge del 1978 numero 194 art. 19

Chiunque cagiona l'interruzione volontaria della gravidanza senza l'osservanza delle modalità indicate negli articoli 5 o 8, è punito con la reclusione sino a tre anni. La donna è punita con la multa fino a lire centomila. Se l'interruzione volontaria della gravidanza avviene senza ...

Legge del 1978 numero 194 art. 21

Chiunque, fuori dei casi previsti dall'articolo 326 del codice penale, essendone venuto a conoscenza per ragioni di professione o di ufficio, rivela l'identità - o comunque divulga notizie idonee a rivelarla - di chi ha fatto ricorso alle procedure o agli interventi previsti dalla presente...

Legge del 1978 numero 194 art. 4

Per l'interruzione volontaria della gravidanza entro i primi novanta giorni, la donna che accusi circostanze per le quali la prosecuzione della gravidanza, il parto o la maternità comporterebbero un serio pericolo per la sua salute fisica o psichica, in relazione o al suo stato di salute, o alle...

Legge del 1978 numero 392 art. 1

Del contratto di locazione - Locazione di immobili urbani adibiti ad uso di abitazione (DURATA DELLA LOCAZIONE) 1. La durata della locazione avente per oggetto immobili urbani per uso abitazione non può essere inferiore a quattro anni. Se le parti hanno determinato una durata inferiore o hanno...

Legge del 1978 numero 392 art. 11

DEPOSITO CAUZIONALE 1. Il deposito cauzionale non può essere superiore a tre mensilità del canone. Esso è produttivo di interessi legali che debbono essere corrisposti al conduttore alla fine di ogni anno.

Legge del 1978 numero 392 art. 12

EQUO CANONE DEGLI IMMOBILI ADIBITI AD USO DI ABITAZIONE 1. Il canone di locazione e sublocazione degli immobili adibiti ad uso di abitazione non può superare il 3,85 per cento del valore locativo dell'immobile locato. 2. Il valore locativo è costituito dal prodotto della superficie convenzionale...

Legge del 1978 numero 392 art. 16

TIPOLOGIA 1. In relazione alla tipologia si fa riferimento alla categoria catastale con i coefficienti risultanti dalla tabella seguente: a) 2.00 per le abitazioni di tipo signorile (A/1); b) 1.25 per le abitazioni di tipo civile (A/2); c) 1.05 per le abitazioni di tipo economico (A/3); d)...

Legge del 1978 numero 392 art. 21

STATO DI CONSERVAZIONE E MANUTENZIONE 1. In relazione allo stato di conservazione e manutenzione dell'immobile si applicano i seguenti coefficienti: a) 1,00 se lo stato è normale; b) 0,80 se lo stato è mediocre; c) 0,60 se lo stato è scadente. 2. Per la determinazione dello stato di...

Legge del 1978 numero 392 art. 41

NORME APPLICABILI 1. Ai contratti previsti nell'articolo 27 si applicano le disposizioni degli articoli da 7 a 11. 2. Le disposizioni di cui agli articoli 38, 39 e 40 non si applicano ai rapporti di locazione di cui all'articolo 35.

Legge del 1978 numero 392 art. 46

RINVIO ALLE NORME RELATIVE AL PROCEDIMENTO SULLE CONTROVERSIE INDIVIDUALI DI LAVORO [1. Il procedimento per le controversie di cui agli articoli 30 e 45, per tutto ciò che non è regolato dalla presente legge, è disciplinato dagli articoli 414, 415, 416, 417, commi secondo, terzo, quarto e quinto,...

Legge del 1978 numero 392 art. 48

PASSAGGIO DAL RITO ORDINARIO AL RITO SPECIALE [1. Il pretore quando rileva che una causa promossa nelle forme ordinarie riguarda una delle controversie previste negli articoli 30 e 45, fissa con ordinanza l'udienza di cui all'articolo 420 del codice di procedura civile e il termine perentorio...

Legge del 1978 numero 392 art. 53

CONSULENTE TECNICO IN APPELLO [1. Il giudice, nell'udienza di cui al primo comma dell'articolo 437 del codice di procedura civile, può nominare un consulente tecnico rinviando ad altra udienza da fissarsi non oltre venti giorni. 2. Il consulente deve depositare il proprio parere non oltre dieci...

Legge del 1978 numero 392 art. 56

MODALITA' PER IL RILASCIO 1. Col provvedimento che dispone il rilascio, il giudice, previa motivazione che tenga conto anche delle disposizioni del conduttore e del locatore comparate a quelle del locatore nonchè delle ragioni per le quali viene disposto il rilascio stesso e, nei casi di finita...

Legge del 1978 numero 392 art. 63

AGGIORNAMENTO DEL CANONE DEI CONTRATTI IN CORSO SOGGETTI A PROROGA 1. Per i primi due anni a decorrere dalla entrata in vigore della presente legge il canone di locazione relativo ai contratti previsti nell'articolo 58 non è aggiornato per gli effetti di cui all'articolo 24. 2. Dall'inizio del...

Legge del 1978 numero 392 art. 64

PARTICOLARI CONTRATTI SOGGETTI A PROROGA 1. Ai contratti di locazione di cui all'articolo 26, comma primo, lettera d) e comma secondo, soggetti a proroga secondo la legislazione vigente, si applicano per la durata le disposizioni dell'articolo 58. 2. Fino al termine di tale durata il canone può...

Legge del 1978 numero 392 art. 66

ONERI ACCESSORI CONGLOBATI NEL CANONE 1. Gli oneri accessori che, nei rapporti in corso, siano stati posti a carico del conduttore e conglobati nel canone, non possono essere computati in misura superiore al 10 per cento del canone pattuito, qualora il contraente interessato non ne provi l'importo...

Legge del 1978 numero 392 art. 68

AUMENTI DEL CANONE 1. Nei contratti di locazione o sublocazione di cui al precedente articolo il canone corrisposto dal conduttore, calcolato al netto degli oneri accessori, può essere a richiesta del locatore, aumentato a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di entrata in...

Legge del 1978 numero 392 art. 71

CONTRATTI IN CORSO NON SOGGETTI A PROROGA 1. Le disposizioni degli articoli 27 e 42, primo comma, si applicano anche in contratti in corso al momento dell'entrata in vigore della presente legge e non soggetti a proroga legale, detraendosi, per la determinazione della durata prevista in detta...

Legge del 1978 numero 392 art. 72

MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE 1. I nuovi contratti di locazione di immobili il cui uso venga mutato da quello preesistente di abitazione non possono prevedere, per un periodo di quattro anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, un canone superiore a quello di cui agli articoli 12 e...

Legge del 1978 numero 392 art. 78

COPERTURA FINANZIARIA 1. La spesa di lire 240 miliardi derivante dall'applicazione del presente titolo sarà iscritta nello stato di previsione della spesa del Ministero del tesoro in ragione di lire 15 miliardi nell'anno 1978, di lire 25 miliardi nell'anno 1979, di lire 35 miliardi nell'anno 1980,...

Legge del 1978 numero 392 art. 79

Disposizioni finali - (PATTI CONTRARI ALLA LEGGE) È nulla ogni pattuizione diretta a limitare la durata legale del contratto o ad attribuire al locatore un canone maggiore rispetto a quello previsto dagli articoli precedenti ovvero ad attribuirgli altro vantaggio in contrasto con le disposizioni...

Legge del 1978 numero 457 art. 27

INDIVIDUAZIONE DELLE ZONE DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE 1. I comuni individuano, nell'ambito degli strumenti urbanistici generali, le zone ove, per le condizioni di degrado, si rende opportuno il recupero del patrimonio edilizio ed urbanistico esistente mediante interventi rivolti...

Legge del 1979 numero 48 art. 10

[L'iscritto cancellato dall'albo può esservi riammesso. Qualora la cancellazione sia stata disposta per causa diversa dalla rinuncia all'iscrizione o dalla decorrenza dei termini di cui all'articolo 11, commi primo e secondo, la riammissione è consentita quando siano cessati a norma di legge i...

Legge del 1979 numero 48 art. 13

[Presso il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato è istituita la commissione per l'albo degli agenti di assicurazione. Spetta alla commissione promuovere, istruire e deliberare procedimenti disciplinari e, al termine, sottoporre al Ministero dell'industria, del commercio e...

Legge del 1979 numero 48 art. 15

[La commissione nazionale e le commissioni provinciali per l'albo degli agenti di assicurazione, oltre ad adempiere tutti gli altri compiti loro demandati dalla presente legge: a) esercitano le funzioni inerenti alla custodia dell'albo e quelle relative al potere disciplinare nei confronti degli...

Legge del 1979 numero 48 art. 16

[La commissione nazionale e le commissioni provinciali per l'albo degli agenti di assicurazione si riuniscono in sessione ordinaria ogni trimestre ed in sessione straordinaria tutte le volte che il presidente lo ritenga opportuno o quando almeno un terzo dei componenti ne faccia richiesta. Per...

Legge del 1979 numero 48 art. 23

[Nella prima formazione dell'albo, salvo il disposto dell'articolo 3, hanno diritto all'iscrizione tutti coloro che, alla data di entrata in vigore della presente legge, esercitano da almeno sei mesi di effettiva attività di agente per incarico di una o più imprese di assicurazione,...

Legge del 1979 numero 48 art. 24

[Sono esclusi dall'applicazione dell'articolo 3 della presente legge gli enti pubblici e le persone giuridiche di diritto privato che esercitano pubbliche funzioni nonché i loro dipendenti che, alla data di entrata in vigore della presente legge, esercitano da almeno tre anni, per incarico di una...

Legge del 1979 numero 48 art. 3

[L'esercizio diretto o indiretto dell'attività di agenti di assicurazione, compresa la partecipazione finanziaria a società esercenti tali attività, è precluso ai mediatori di assicurazione o riassicurazione, denominati anche brokers, ed agli enti pubblici e loro dipendenti. (Articolo così...