Testo cercato:

1129 art

Risultati 10186-10220 di 29522

Legge del 2001 numero 89 art. 5-quater

SANZIONI PROCESSUALI 1. Con il decreto di cui all'articolo 3, comma 4, ovvero con il provvedimento che definisce il giudizio di opposizione, il giudice, quando la domanda per equa riparazione è dichiarata inammissibile ovvero manifestamente infondata, può condannare il ricorrente al pagamento in...

Legge del 2001 numero 89 art. 5-sexies

MODALITÀ DI PAGAMENTO 1. Al fine di ricevere il pagamento delle somme liquidate a norma della presente legge, il creditore rilascia all'amministrazione debitrice una dichiarazione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,...

Consiglio CE del 1996 numero 9 art. 1

La presente direttiva riguarda la tutela giuridica delle banche di dati, qualunque ne sia la forma. Ai fini della presente direttiva per "banca di dati" si intende una raccolta di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 14

CAPO III Della concorrenza - SEZIONE I Della illecita concorrenza 1. Configurano distinte fattispecie di illecita concorrenza, a titolo esemplificativo, i seguenti comportamenti: a) la irregolare documentazione della prestazione nella quale ad esempio rientrano: - la mancata e documentata...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 15

SEZIONE II Della pubblicità 1. Nell'interesse collettivo, è consentita la pubblicità informativa, improntata alla sobrietà, concernente dati personali attinenti l'attività e situazioni ed elementi organizzativi fondati su dati obiettivi e verificabili, nel rispetto dell'indipendenza, della dignità...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 18

1. La partecipazione o collaborazione a trasmissioni o rubriche radio-televisive o giornalistiche, anche in forma di intervista nonché a iniziative e/o manifestazioni culturali, sportive, e, comunque, aperte al pubblico (pur se comporta indirettamente occasione di notorietà professionale attraverso...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 25

§ 5 Rapporti con le assicurazioni di categoria 1. Il notaio, assicurato da polizza convenzione stipulata dal Consiglio Nazionale del Notariato o da altri organismi istituzionali, è tenuto a fornire alle compagnie e/o all'ufficio competente del Consiglio Nazionale del Notariato fattiva...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 26

§ 6 Rapporti con praticanti, tirocinanti, collaboratori e dipendenti 1. Nei rapporti con i praticanti il notaio è tenuto a prestare in modo disinteressato il proprio insegnamento professionale ed a compiere quanto necessario per assicurare ad essi il sostanziale adempimento della pratica notarile,...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 29

SEZIONE II Dei rapporti esterni 1. Nei rapporti con gli uffici pubblici, le istituzioni e i professionisti di altre categorie il notaio deve comportarsi secondo i principi di indipendenza e di rispetto delle rispettive funzioni e attribuzioni. 2. In particolare nei rapporti con gli uffici...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 43

1. In relazione all'obbligo per il notaio di accettare incarichi ed effettuare prestazioni anche se di particolare scomodità e/o di modico interesse economico (quali atti da ricevere o stipulare in località distanti o scomodamente accessibili, in ospedali, case di ricovero per anziani, istituti di...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 47

CAPO III Degli atti in generale - SEZIONE I Della forma 1. L' "atto pubblico" costituisce la forma primaria e ordinaria di "atto notarile", che il notaio deve generalmente utilizzare nella presunzione che ad esso le parti facciano riferimento quando ne richiedono l'intervento, se non risulti una...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 5

CAPO II Del luogo di attività - SEZIONE I Della sede e dello studio 1. Il notaio deve aprire e tenere lo studio aperto nella sede assegnatagli, apprestando strutture che per luogo e mezzi siano idonee ad assicurare il regolare e continuativo funzionamento dell'ufficio e la custodia degli atti,...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 50

SEZIONE II Del contenuto 1. Per soddisfare le esigenze di chiarezza e di completezza il notaio deve curare che dal testo dell'atto, normalmente risultino: a) la completa qualificazione giuridica della fattispecie, con indicazione dei più rilevanti effetti che ne derivano per diretta volontà...

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 58

1. I Consigli Distrettuali adotteranno le più opportune iniziative per organizzare modalità di attuazione del lavoro idonee a garantire la migliore esplicazione di tutte le formalità esecutive di cui agli articoli 576 e seguenti del c.p.c.

Consiglio Nazionale del Notariato del 2008 art. 60

1. In relazione ai fini pubblicistici della normativa e alla particolare incidenza della propria attività su interessi di soggetti aventi con lui rapporti solo indiretti, il notaio adempirà ai suoi compiti nei tempi indicati nella delega e a tal fine i Consigli Notarili Distrettuali esplicheranno...

Costituzione dei comparenti (art. 51 n.3 l.n.)

I soggetti che intervengono in atto devono essere esattamente individuati con le loro generalità, da riportare nel documento atto pubblico, al fine della corretta attribuzione delle dichiarazioni rilasciate (Cass. Civ. Sez. II, ). L'indicazione del domicilio o della residenza delle parti,...

Decreto Legge del 1982 numero 9 art. 10

1. Il conduttore di un immobile destinato ad uso di abitazione, nei cui confronti sia stato emesso un provvedimento di rilascio immediatamente eseguibile alla data di entrata in vigore del presente decreto, può chiedere, con istanza rivolta al pretore competente, ai sensi dell'articolo 26, primo...

Decreto Legge del 1982 numero 9 art. 21bis

1. Il CER è autorizzato, nell'ambito delle disponibilità di cui all'articolo 4 del presente decreto, ad attribuire al comune di Roma un finanziamento straordinario non superiore a lire quindici miliardi, da destinarsi al completamento degli edifici sociali della «Auspicio società cooperativa...

Decreto Legge del 1982 numero 9 art. 22

1. All'onere di lire 495 miliardi derivante dall'applicazione del presente decreto nell'anno finanziario 1982 si provvede mediante corrispondente riduzione del capitolo 9001 dello stato di previsione del Ministero del tesoro relativo al medesimo anno finanziario. 2. Il Ministro del tesoro è...

Decreto Legge del 1982 numero 9 art. 5

1. (Il comma che si omette, modificato dalla legge di conversione 25 marzo 1982, n. 94, sostituisce l'ultimo comma dell'art. 11, D.L. 6 settembre 1965, n. 1022, riportato al n. A/XI) 2. (Comma soppresso dalla legge di conversione 25 marzo 1982, n. 94) 3. (Comma soppresso dalla legge di conversione...

Decreto Legge del 1982 numero 9 art. 9

1. Per le opere da realizzarsi da soggetti che costruiscono per realizzare la propria prima abitazione, il contributo di cui all'art. 3, L. 28 gennaio 1977, n. 10, è dovuto nella misura pari a quella stabilita per l'edilizia residenziale pubblica. (Comma modificato dalla legge di conversione 25...

Decreto Legge del 1988 numero 70 art. 10

1. (Il comma che si omette, sostituito prima dalla legge di conversione 13 maggio 1988, n. 154, poi dall'art. 9, D.L. 30 dicembre 1991, n. 417, riportato alla voce Valore aggiunto (Imposta sul), ed infine dall'art. 7, D.L. 30 dicembre 1993, n. 557, riportato alla voce Amministrazione del patrimonio...

Decreto Legge del 1988 numero 70 art. 2

1. Ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, la detrazione per il coniuge a carico non legalmente ed effettivamente separato prevista nel n. 1) del primo comma dell'articolo 15 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 597, e successive modificazioni, è elevata...

Decreto Legge del 1988 numero 70 art. 4

1. Al testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sono apportate le seguenti modificazioni: a) (La lettera che si omette aggiunge la lettera f) al comma 2 dell'art. 49, D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917) b) (La lettera che...

Decreto Legge del 1990 numero 90 art. 1

1. Al testo unico delle imposte sui redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 , sono apportate le seguenti modificazioni: a) ... (Modifica il comma 1, lettera b), dell'art. 10, D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917); b) ... (Modifica il comma 1, lettera c), dell'art. 10, D.P.R. 22 dicembre...

Decreto Legge del 1990 numero 90 art. 11

1. ... (Sostituisce il comma 1 dell'art. 4, D.L. 30 settembre 1989, n. 332). 2. Le nuove misure delle aliquote di cui alle lettere b), d) ed e), stabilite dal primo capoverso del comma 1, si applicano a partire dalle fatture emesse dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Nel caso di...

Decreto Legge del 1990 numero 90 art. 15

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Decreto Legge del 1990 numero 90 art. 4

1. decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 (36/a), sono apportate le seguenti modificazioni: a) (Sostituisce il primo periodo del terzo comma dell'art. 19, D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633); b) (Sostituisce con cinque commi il secondo e il terzo comma dell'art. 30, D.P.R. 26...

Decreto Legge del 1990 numero 90 art. 7

1. Con effetto dall'anno 1990, le aliquote di importo fisso dei tributi e i tributi in misura fissa i cui importi sono stati stabiliti in data anteriore al 30 settembre 1989 possono essere adeguati, con decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle finanze, previa...