Testo cercato:

1129 art

Risultati 24676-24710 di 29522

Direttiva CEE del 1976 n. 77/91/CEE art. 6

1. Per la costituzione della società o per il conseguimento dell'atto autorizzante l'inizio della propria attività, le legislazioni degli Stati membri prescrivono la sottoscrizione di un capitale minimo che non può essere fissato ad un importo inferiore a 25.000 ECU. L'ECU è quella definita nella...

Direttiva CEE del 1982 n. 82/891/CEE art. 10

1. Non occorrono né l’esame del progetto di scissione né la relazione di un esperto come previsto all’articolo 8, paragrafo 1, qualora così decidano tutti gli azionisti di ciascuna delle società partecipanti alla scissione e tutti i detentori di altri titoli che conferiscono il diritto di voto in...

Direttiva CEE del 1982 n. 82/891/CEE art. 16

1. Per ognuna delle società partecipanti alla scissione, la scissione deve essere resa pubblica secondo le modalità previste dalla legislazione di ciascuno Stato membro, conformemente all'articolo 3 della direttiva 68/151/CEE. 2. Qualunque società beneficiaria può adempiere le formalità di...

Direttiva CEE del 1982 n. 82/891/CEE art. 18

Le legislazioni degli Stati membri disciplinano almeno la responsabilità civile nei confronti degli azionisti della società scissa, dei membri dell'organo di amministrazione o di direzione di questa società in conseguenza di irregolarità di membri di detto organo commesse nella preparazione e nella...

Direttiva CEE del 1982 n. 82/891/CEE art. 3

1. Gli organi di amministrazione o di direzione delle società partecipanti alla scissione redigono per iscritto un progetto di scissione. 2. Il progetto di scissione indica almeno: a) il tipo, la denominazione e la sede sociale delle società partecipanti alla scissione; b) il rapporto di cambio...

Direttiva CEE del 1982 n. 82/891/CEE art. 4

Per ciascuna delle società partecipanti alla scissione, il progetto di scissione deve essere reso pubblico secondo le modalità previste dalla legislazione di ciascuno Stato membro, conformemente all'articolo 3 della direttiva 68/151/CEE, almeno un mese prima della data di riunione dell'assemblea...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 14

STRUTTURE RICETTIVE DI MERO SUPPORTO 1. Ai fini del presente decreto legislativo, nonché ai fini dell’esercizio del potere statale di cui all’ articolo 15, si definiscono di mero supporto le strutture ricettive allestite dagli enti locali per coadiuvare il campeggio itinerante, escursionistico e...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 16

SEMPLIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI DELLE STRUTTURE TURISTICO - RICETTIVE 1. L’avvio e l’esercizio delle strutture turistico - ricettive sono soggetti a segnalazione certificata di inizio attività nei limiti e alle condizioni di cui all’ articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n....

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 18

TITOLO IV Agenzie di viaggio e turismo - CAPO I Agenzie e organizzatori di viaggi - (DEFINIZIONI) 1. Le agenzie di viaggio e turismo sono le imprese turistiche che esercitano congiuntamente o disgiuntamente attività di produzione, organizzazione ed intermediazione di viaggi e soggiorni e ogni...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 24

CAPO II Turismo culturale (INCENTIVAZIONE DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE TURISTICA FINALIZZATE ALLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO - ARTISTICO, ARCHEOLOGICO, ARCHITETTONICO E PAESAGGISTICO ITALIANO) 1. Nel rispetto dell’ articolo 9 della Costituzione e del codice dei beni culturali e del...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 25

STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIALE 1. Ai fini del perseguimento degli obiettivi di cui all'articolo 22, le amministrazioni interessate, statali, regionali e locali, promuovono ed utilizzano gli strumenti di programmazione negoziale di cui all’ articolo 2, comma 203, della legge 23 dicembre...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 26

FUNZIONI DI MONITORAGGIO 1. Le funzioni di monitoraggio delle attività, elencate all'articolo 22, comma 2, sono svolte dal Comitato permanente di promozione del turismo in Italia, nel rispetto delle funzioni e delle competenze degli uffici del Ministero per i beni e le attività culturali e...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 3

PRINCIPI IN TEMA DI TURISMO ACCESSIBILE 1. In attuazione dell'articolo 30 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità , fatta a New York il 13 dicembre 2006, ratificata e resa esecutiva con la legge 3 marzo 2009, n. 18, lo Stato assicura che le persone con...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 32

TITOLO VI Contratti - CAPO I Contratti del turismo organizzato - (AMBITO DI APPLICAZIONE) 1. Le disposizioni del presente capo si applicano ai pacchetti turistici definiti dall’ articolo 34, venduti od offerti in vendita a chiunque nel territorio nazionale dall’organizzatore o dall’intermediario,...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 35

FORMA DEI CONTRATTI TURISTICI 1. Il contratto di vendita di pacchetti turistici è redatto in forma scritta in termini chiari e precisi. Al turista deve essere rilasciata una copia del contratto stipulato e sottoscritto dall’organizzatore o venditore. 2. Il venditore che si obbliga a procurare a...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 38

OPUSCOLO INFORMATIVO 1. L’opuscolo indica in modo chiaro e preciso: a) la destinazione, il mezzo, il tipo, la categoria di trasporto utilizzato; b) la sistemazione in albergo o altro tipo di alloggio, l’esatta ubicazione con particolare riguardo alla distanza dalle principali attrazioni...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 4

CAPO II Imprese turistiche (IMPRESE TURISTICHE) 1. Ai fini del presente decreto legislativo sono imprese turistiche quelle che esercitano attività economiche, organizzate per la produzione, la commercializzazione, l’intermediazione e la gestione di prodotti, di servizi, tra cui gli stabilimenti...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 42

DIRITTI DEL TURISTA IN CASO DI RECESSO O ANNULLAMENTO DEL SERVIZIO 1. Quando il turista recede dal contratto nei casi previsti dagli articoli 40 e 41, o il pacchetto turistico viene cancellato prima della partenza per qualsiasi motivo, tranne che per colpa del turista, questi ha diritto di...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 45

RESPONSABILITÀ PER DANNI DIVERSI DA QUELLI ALLA PERSONA 1. Le parti contraenti possono convenire in forma scritta, fatta salva in ogni caso l’applicazione delle norme sulle clausole vessatorie, limitazioni al risarcimento del danno, diverso dal danno alla persona, derivante dall’inadempimento o...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 59

CAPO II Promozione dell’eccellenza turistica italiana (ATTESTAZIONE DI ECCELLENZA TURISTICA NEL SETTORE ENOGASTRONOMICO ED ALBERGHIERO) 1. Al fine di promuovere l’offerta turistica italiana, è istituita l’attestazione di eccellenza turistica, denominata Maestro di cucina italiana, da attribuire,...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 6

TITOLO I Professioni e formazione nel settore turistico - CAPO I Professioni turistiche - (DEFINIZIONE) 1. Sono professioni turistiche quelle attività, aventi ad oggetto la prestazione di servizi di promozione dell’attività turistica, nonché servizi di ospitalità, assistenza, accompagnamento e...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 63

ISTITUZIONE DELLA MEDAGLIA AL MERITO DEL TURISMO PER GLI ITALIANI ALL’ESTERO 1. E’ istituita l’attestazione della Medaglia al merito del turismo per gli italiani all’estero, destinata a tributare un giusto riconoscimento alle persone operanti all’estero che per il loro impegno e valore...

Decreto Legislativo del 2011 numero 79 - Allegato 1 - art. 9

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE E PARALBERGHIERE 1. Sono strutture ricettive alberghiere e paralberghiere: a) gli alberghi; b) i motels; c) i villaggi-albergo; d) le residenze turistico alberghiere; e) gli alberghi diffusi; f) le residenze d’epoca alberghiere; g) i bed and breakfast...

Decreto Legislativo del 2005 numero 206 art. 67-vicies-semel

ONERE DELLA PROVA 1. Sul fornitore grava l'onere della prova riguardante: a) l'adempimento agli obblighi di informazione del consumatore; b) la prestazione del consenso del consumatore alla conclusione del contratto; c) l'esecuzione del contratto; d) la responsabilità per l'inadempimento delle...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 11

EFFICACIA DELLE PREVISIONI DEI PIANI 1. Ai fini della presente legge, le previsioni degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica si distinguono in indirizzi, direttive e prescrizioni. In particolare: a) per indirizzi si intendono le disposizioni volte a fissare obiettivi per la...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 29

REGOLAMENTO URBANISTICO ED EDILIZIO (R.U.E.) 1. Il regolamento urbanistico ed edilizio (R.U.E.) contiene le norme attinenti alle attività di costruzione, di trasformazione fisica e funzionale e di conservazione delle opere edilizie, ivi comprese le norme igieniche di interesse edilizio, nonché la...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 3

PROCESSO DI PIANIFICAZIONE 1. La pianificazione territoriale e urbanistica garantisce la coerenza tra le caratteristiche e lo stato del territorio e le destinazioni e gli interventi di trasformazione previsti, verificando nel tempo l'adeguatezza e l'efficacia delle scelte operate. 2. A tal fine...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 32

SEZIONE II Procedimenti di approvazione (PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEL P.S.C.) 1. Il procedimento disciplinato dal presente articolo trova applicazione per l'elaborazione e l'approvazione del P.S.C. e delle sue varianti. 2. La Giunta comunale elabora un documento preliminare del piano. Per...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 33

PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEL R.U.E. 1. Il Comune adotta il R.U.E. e procede al suo deposito presso la propria sede per sessanta giorni, dandone avviso su almeno un quotidiano a diffusione locale. Entro la scadenza del termine di deposito chiunque può formulare osservazioni. Il Comune decide...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 4

QUADRO CONOSCITIVO 1. Il quadro conoscitivo è elemento costitutivo degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica. Esso provvede alla organica rappresentazione e valutazione dello stato del territorio e dei processi evolutivi che lo caratterizzano e costituisce riferimento...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 48

INTERVENTI FINANZIARI A FAVORE DI PROVINCE E UNIONI DI COMUNI 1. La Regione, al fine di promuovere la formazione e approvazione di strumenti di pianificazione urbanistica intercomunali, di cui all'articolo 13, commi 3 e 3-bis, concede contributi alle Unioni dei Comuni e alle Nuove Comunità...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 49

abrogato - CONTRIBUTI PER I PROGETTI DI TUTELA, RECUPERO E VALORIZZAZIONE [1. Al fine di favorire l'elaborazione e la realizzazione dei progetti di tutela, recupero e valorizzazione in aree che interessino il territorio di più comuni, la Regione concede contributi per la progettazione degli...

Legge regionale Emilia-Romagna del 2000 numero 20 art. 51

MONITORAGGIO E BILANCIO DELLA PIANIFICAZIONE - ISTITUZIONE DELL'ARCHIVIO REGIONALE DELLA PIANIFICAZIONE (Rubrica così sostituita dall'art. 30, comma 1, L.R. 27 luglio 2005, n. 14) 1. Per l'emanazione degli atti di indirizzo e coordinamento e per lo svolgimento delle proprie funzioni di...

Regolamento UE del 2016 n. 2016/679/UE art. 15

DIRITTO DI ACCESSO DELL'INTERESSATO 1. L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l'accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni: a) le finalità...