Testo cercato:

1130 art

Risultati 71-105 di 29530

I.A.4 - Imputazione a capitale dei finanziamenti soci e stima

Massima1° pubbl. 9/04 Non è necessaria la relazione di stima nel caso di aumento di capitale mediante imputazione allo stesso di somme derivanti da prestiti effettuati dai soci o da terzi alla società, sempre che detti prestiti siano avvenuti in denaro e che risultino da bilancio o da apposita...

Violazioni all'art. 51 n.10 l.n. - sanzioni -

Particolare attenzione merita il profilo sanzionatorio dell'art. 51, n. l.n.. In effetti il mancato rispetto dei termini posti dall'art. in commento, è sanzionato dal II comma dell'art. l.n.. In caso di recidiva si applicherà la lettera e) del successivo art. l.n., che prevede la...

Indicazione degli allegati (art. 51 n.7 l.n.)

L'atto pubblico può contenere dei rinvii ad altri documenti che possono anche trovarsi in allegato allo stesso atto notarile. La legge parla di titoli e scritture e la dottrina afferma che qualsiasi documento può essere considerato tra gli elementi che possono essere allegati all'atto pubblico....

Violazioni all'art. 51 n.11 l.n. - sanzioni -

Dal punto di vista disciplinare, la violazione del punto 11 dell'art. l.n. è sanzionata dal II comma dell'art. l.n.. In caso di recidiva, la sanzione è quella stabilita dal I comma, lett. e) dell'art. l.n., che prevede la sospensione del notaio da uno a sei mesi. Nel caso di seconda...

Violazioni all'art. 51 n.2 l.n. - sanzioni -

La necessità che in atto vi siano tutti gli elementi identificativi del soggetto pubblico ufficiale (nome, cognome, sede e distretto), che ha formalizzato le volontà delle parti, trova in materia disciplinare puntuale riscontro. In effetti la violazione del n. 2 dell'art. l.n., che appunto...

La procura: definizione

La fonte prioritaria del potere rappresentativo volontario (diretto) si rinviene nella procura (artt.  e ss. cod.civ.). Essa consiste in un negozio unilaterale (del quale viene per lo più affermata la natura recettizia , ciò che sarà assoggettato a distinta disamina), in forza del quale il...

Designazione dell'oggetto dell'atto (art. 51 n.6 l.n.)

Sempre nell'ambito della necessità, per l'atto pubblico, di garantire la massima certezza giuridica ed in applicazione dei principi posti dal codice civile in materia di oggetto del contratto , la legge notarile al n. 6 dell'art. l.n. prevede che le cose oggetto dell'atto pubblico siano esattamente...

Identificazione notaio rogante (art. 51 n.2)

Gli elementi richiesti dal n. 2 dell'art. l.n. servono all'esatta individuazione del pubblico ufficiale che riceve il documento e che è in grado, per sua competenza, di attribuirgli il valore di atto pubblico. La competenza territoriale del notaio, come espressa dagli artt. e l.n. (novellati...

Violazioni all'art. 51 n.6 l.n. - sanzioni -

La violazione del punto 6 dell'art. l.n., che non comporti però la mancata determinazione dell'oggetto dell'atto in violazione dell'art. cod. civ. , è sanzionato dall'art. , I comma, l.n. . In effetti la sanzione prevista dalla legge professionale, peraltro alquanto tenue, ha valenza unicamente...

Violazioni all'art. 51 n.7 l.n. - sanzioni -

L'obbligo per il notaio di predisporre un atto pubblico che contenga tutti gli elementi di forma e di sostanza previsti dall'ordinamento, fa si che nel caso di allegazione di documenti all'atto pubblico, il notaio debba procedere a formalizzare tale attività, creando all'interno dell'atto i...

Menzione della lettura dell'atto (art. 51 n. 8)

Il momento della lettura, da parte del notaio, del documento atto pubblico notarile, assume di fatto particolare importanza (art. reg.not.). Sul significato ultimo da attribuire a tale operazione, si rinvia alla dottrina dominante . Si può solo affermare che, nei confronti della particolare...

Violazioni all'art. 51 n.8 l.n. - sanzioni -

L'art. 51, n. l.n. pone a carico del notaio un doppio obbligo, quello della irrinunciabile lettura dell'atto pubblico e della connessa menzione in atto dell'avvenuta lettura del documento. La sanzione prevista per la violazione di tale articolo della legge notarile riguarda le infrazioni alla...

Dichiarazione certezza identità delle parti (art. 51 n.4 l.n.)

Il complesso delle norme che regolano l'attività documentale del notaio, impone allo stesso di procedere all'accertamento dell'identità dei soggetti che compaiono in atto. In effetti, ai sensi dell'art. l.n., il notaio non può ricevere l'atto richiestogli dalle parti, se preliminarmente non si...

Divieto ex art. 28 l.n. e incanti per asta pubblica

E' possibile che il notaio, in osservanza alla sua competenza funzionale, possa essere chiamato a redigere un verbale d'asta per incanto.Tale attività si sostanzia in una verbalizzazione, attività che ha una struttura diversa dal normale atto negoziale a parti contrapposte, e nei cui confronti il...

Firme e sottoscrizione

Da sempre si é sottolineato il fatto che la legge richiede la sottoscrizione del documento e non la sua firma . Il contenuto della sottoscrizione, leggibile, dovrà corrispondere esattamente ai dati di costituzione dei soggetti riportati in atto. Permanendo la chiara attribuibilità ai...

Contestualità

Uno degli elementi distintivi dell'atto pubblico, a fronte della scrittura privata autenticata, è quello comunemente individuato col temine di "contestualità". Il che sta a significare che l'intera operazione di formazione del documento atto pubblico avviene in un unico momento. Tale...

Ora della sottoscrizione (art. 51 n.11 l.n.)

Il punto 11 dell'art. l.n. riguarda l'obbligo di indicare l'ora di sottoscrizione dell'atto, attestazione a carico del notaio e come tale coperta da fede pubblica sino a querela di falso. La norma si indirizza unicamente agli atti di ultima volontà per atto di notaio, di cui all'art. cod. civ....

I.I.19 - Requisiti formali dell’offerta di prelazione

Massima1° pubbl. 9/04 L’offerta di prelazione è valida quando ricorrono tutti gli elementi per informare in modo completo i soci o la società sui termini del contratto che si vuole offrire, e quindi deve contenere l’indicazione del prezzo delle partecipazioni, le modalità di pagamento dello...

I.I.6 - Esempi di gradimento non mero

Massima1° pubbl. 9/04 Costituisce clausola di gradimento (e non di mero gradimento) quella disposizione statutaria che rifiuti l’ingresso in società ad impresa o a persona titolare di impresa direttamente concorrenti o in palese conflitto di interessi.

I.I.10 - Diritti particolari e alienazione della partecipazione

Massima1° pubbl. 9/04 Qualora l’atto costitutivo non disponga diversamente i diritti particolari ex art. cod. civ., sono attribuiti al singolo socio prescindendo dall’entità della sua partecipazione, pertanto in caso di alienazioni parziali della partecipazione detti diritti rimangono attribuiti...

Violazioni all'art. 51 n.4 l.n. - sanzioni -

Nel caso in cui il notaio, dopo essersi personalmente accertato dell'identità delle parti, dimentichi di riportare in atto tale menzione, sarà passibile della pena disciplinare prevista dall'art. , I comma l.n.. Questo sul presupposto che l'attività di accertamento dell'identità sia stata...