Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 11

E' escluso dalla comunione legale dei beni il diritto di credito scaturente dal contratto preliminare stipulato da uno soltanto dei coniugi. L'eventuale pronunzia costitutiva non determina un'acquisto ex art. 177 lett. a) cod.civ.. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 11504 del 3 giugno 2016)

Non cade in comunione legale l'immobile che, promesso in vendita a persona coniugata in regime di comunione legale, sia coattivamente trasferito ex art. 2932 c.c., a causa dell'inadempimento del...

La domanda di riduzione delle donazioni effettuate in vita dal de cuius si estende alle disposizioni testamentarie prodotte in corso di causa. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 24521 del 2 dicembre 2015)

La domanda proposta dall'erede per la riduzione di donazione lesiva di legittima si estende - attesa l'unicità dell'azione ex artt. 554 e 555 c.c. - alla disposizione testamentaria prodotta in corso...

Simulazione relativa soggettiva. La controdichiarazione non deve essere perfezionata necessariamente nel tempo coevo alla stipulazione dell'atto simulato, nè deve essere sottoscritta dal terzo dante causa dell'apparente acquirente. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 24973 del 10 dicembre 2015)

In tema di simulazione della vendita la c.d. controdichiarazione costituisce atto di riconoscimento o di accertamento scritto, avente carattere negoziale, che non si inserisce come elemento essenziale...

La liberalità indiretta è esente da imposta soltanto in corrispondenza alla stipulazione di atto soggetto ad imposta di registro ed a condizione che sia espressamente enunciato ikl relativo collegamento. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 13133 del 24 giugno 2016)

Ai sensi dell'art. 1, comma 4-bis del D. Lgs. n. 346/1990, ferma restando l'applicazione dell'imposta sulle donazioni anche alle liberalità indirette, risultanti da atti soggetti a registrazione,...

Hai concluso un contratto di comodato di un immobile in cui esso era destinato a casa familiare? La durata di esso si stabilisce per relationem e persiste fino a quando sussistono le predette esigenze. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 2506 del 9 febbraio 2016)

Il coniuge affidatario dei figli minori, oppure maggiorenni ma non autosufficienti, ove sia assegnatario della casa familiare, può opporre il provvedimento di assegnazione al comodante, il quale...

Contratto preliminare di vendita ad effetti anticipati non seguito dall'atto traslativo della proprietà? L’immissione nella disponibilità dell’immobile nel frattempo intervenuta non costituisce titolo ai fini dell’usucapione. E' detenzione e non possesso. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 25034 dell’11 dicembre 2015)

L'immissione in possesso all'atto del preliminare di vendita di immobile non può costituire di per sé titolo idoneo abilitativo al fine di una eventuale usucapione del bene. La mera detenzione,...

Agevolazioni "prima casa". La collocazione urbanistica in "zona destinata a ville con giardino" risulta idonea a qualificare in ogni caso l’immobile come “di lusso”. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 13312 del 28 giugno 2016)

In tema di benefici fiscali per l’acquisto della prima casa, l’immobile sito in zona qualificata dallo strumento urbanistico comunale come destinata a “ville con giardino” deve essere ritenuto...

Nel rapporto planivolumetrico della "legge Ponte" va considerata la cubatura di tutto l'edificio e non solo quella corrispondente alle unità cedute a terzi. Ne segue che il condomino ha diritto al posto auto da parte del costruttore inadempiente. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 2236 del 4 febbraio 2016)

Deve ritenersi legittima la motivazione della sentenza di merito che ha accertato il diritto reale d’uso per parcheggio di autovetture in capo al singolo condomino su di un’area da staccarsi dalla...

Consegna del certificato di abitabilità all'acquirente dell'immobile: è una condotta ricompresa tra le obbligazioni del venditore ai sensi dell'art. 1477 cod.civ. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 2438 dell’8 febbraio 2016)

La consegna del certificato di abitabilità dell'immobile oggetto del contratto, ove questo sia un appartamento da adibire ad abitazione, pur non costituendo di per sé condizione di validità della...

Versamento intempestivo di imposte legate alla stipula di un atto. Art. l'art. 147, lettera a) legge notarile: illecito disciplinare del notaio a condotta non tipizzata. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 4206 del 3 marzo 2016)

In tema di illeciti disciplinari previsti a carico di chi esercita la professione notarile, l'art. 147, lettera a), della legge notarile, prevede una fattispecie disciplinare a condotta libera,...

Vendita di abitazione avente caratteristiche di lusso soggetta ad IVA. Dichiarazione dell'acquirente della sussistenza delle condizioni agevolative "prima casa". Diniego del fisco e recupero delle imposte non pagate. Responsabilità del solo acquirente. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 3844 del 26 febbraio 2016)

Nel caso in cui la cessione di una casa di abitazione di lusso venga assoggettata - usufruendo indebitamente dell'agevolazione per la prima casa - all'IVA con aliquota del 4%, ai sensi del disposto...

Obbligazione risarcitoria a carico del notaio per non aver annotato in margine all’atto di matrimonio il fondo patrimoniale. Dies a quo di decorrenza del termine prescrizionale dell'azione revocatoria. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 5889 del 24 marzo 2016)

Il fondo patrimoniale è una delle convenzioni matrimoniali e la relativa costituzione è soggetta alle disposizioni dell’art. 162 c.c., ivi inclusa quella del comma IV, che ne condiziona l’opponibilità...

Decorrenza del termine prescrizionale in relazione all'azione del danneggiato per la responsabilità professionale del notaio. Non tutti i professionisti sono eguali. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 6747 del 7 aprile 2016)

Ciò che rileva ai fini della prescrizione, ed anche con riferimento specifico alla responsabilità del notaio, è non solo il verificarsi del danno ma la sua conoscibilità ad opera del danneggiato. La...

Preliminare di vendita di bene oggetto di proprietà indivisa. Poiché i promittenti venditori formano un’unica parte contrattuale non risulta possibile l'emanazione di una pronunzia ex art.2932 cod.civ. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 1866 del 2 febbraio 2015)

Nel caso di preliminare di vendita di un bene oggetto di comproprietà indivisa, si deve ritenere che i promittenti venditori si pongano congiuntamente come un'unica parte contrattuale complessa e che,...

Attuazione della direttiva 2014/17/UE, in merito ai contratti di credito ai consumatori relativi a beni immobili residenziali nonché modifiche e integrazioni del titolo VI-bis del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, sulla disciplina degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e del decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141. (DLgs 21 aprile 2016, n. 72)

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DLgs 21 aprile 2016, n. 72, recante “Attuazione della direttiva 2014/17/UE, in merito ai contratti di credito ai consumatori relativi a beni immobili...

Chi ha comprato la "prima casa" che rivende prima del quinquennio ed appalta la costruzione di una nuova "prima casa" su terreno di sua proprietà conserva la agevolazioni fiscali. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 24253 del 27 novembre 2015)

In tema di agevolazioni fiscali correlati all'acquisto della prima casa, il contribuente che entro il termine di un anno dalla fruizione delle agevolazioni di cui all'art. 1, nota II bis, parte prima...