Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie

Eliminazione delle barriere architettoniche. Prescrizione del regolamento condominiale che vieta l'esecuzione di opere che interessino il vano scale se non previa approvazione del condominio. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 7938 del 28 marzo 2017)

In materia di eliminazione di barriere architettoniche la legge n. 13/1989 costituisce espressione di un principio di solidarietà sociale e persegue finalità di carattere pubblicistico volte a...

Iscrizione di ipoteca giudiziale sull'immobile oggetto della vendita. Cancellazione del pignoramento susseguente, ma non dell'ipoteca. Responsabilità del notaio. (Appello di Roma, Sez. III, sent n. 1673 del 13 marzo 2017)

In tema di responsabilità professionale del notaio, nel caso in cui l’atto riguardi la compravendita di un immobile gravato da un’iscrizione pregiudizievole, la sola menzione di tale iscrizione...

Accertamento della sussistenza del diritto di uso a parcheggio: occorre dar conto della specifica destinazione al vincolo ex art. 41-sexies l. n. 1150 cit., nonchè della concreta e specifica riserva a tale impiego. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 5831 dell’8 marzo 2017)

Per affermare la natura condominiale ai sensi dell’art. 1117 c.c. di un’area esterna all’edificio, della quale manchi un’espressa riserva di proprietà nel titolo originario di costituzione del...

Non manifesta infondatezza della questione di illegittimità costituzionale dell'art.1 co. 335 l. 30 dicembre 2004 in relazione al riclassamento di edifici ed alla conseguente rivalutazione delle rendite catastali. (CTR Roma, Sez. XI, sent. n. 1471 del 14 dicembre 2016)

Deve dichiararsi rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 335, della legge n. 311/04, in riferimento agli artt. 3, 53 e 97 della...

Compravendita soggetta ad imposta di registro e non ad IVA. Il disconoscimento da parte del fisco dei caratteri di "soggetto IVA" del cedente (e della conseguente agevolazione invocata in atto) conduce all'applicazione di una imposta complementare. Da escludere pertanto la responsabilità del notaio. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 12257 del 17 maggio 2017)

Deve ritenersi che in caso di compravendita immobiliare in caso di disconoscimento dell’agevolazione fruita dalle parti contraenti la maggiore imposta di registro, ipotecaria e catastale possa essere...

Permuta di cosa presente (terreno edificabile) contro cosa futura (edificazione da realizzare). Regime tributario delle plusvalenze applicabile al contratto in dipendenza dell'aspetto diacronico. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 6171 del 10 marzo 2017)

In tema di imposta di registro, ai fini del regime tributario applicabile al contratto di permuta di cosa presente (terreno) con cosa futura (manufatto edilizio, da costruire sull'area edificabile a...

Accettazione beneficiata: conseguenze del mancato compimento dell'inventario nei termini di legge. Distinzione tra soggetti legalmente necessitati alla procedura inventariale e soggetti che vi abbiano volontariamente fatto ricorso. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 9514 del 12 aprile 2017)

Nel caso di accettazione con beneficio d'inventario, liberamente scelta dalla persona fisica, il mancato assolvimento dell'onere di far luogo all'inventario nei termini e modi di legge produce...

Mutuo fondiario, iscrizione ipotecaria, pluralità di erogazioni, mancato annotamento di erogazione e quietanza a margine dell'iscrizione ipotecaria. Conseguenze. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 506 dell’11 gennaio 2017)

In tema di mutuo condizionato in un'operazione di credito edilizio, la mancata annotazione dell'avvenuta erogazione successiva all'iscrizione ipotecaria e nei limiti di essa non muta gli effetti e...

Impossibilità sopravvenuta parziale e contratto preliminare di vendita: il promissario acquirente può esperire l'azione ex art. 2932 cod.civ., domandando contestualmente e cumulativamente, la riduzione del prezzo. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 4939 del 27 febbraio 2017)

La parte non inadempiente del contratto preliminare di compravendita che abbia proposto la domanda ex art. 2932 c.c., in caso di sopravvenuta ineseguibilità di parte della prestazione promessa, può...

Retratto successorio ex art. 732 cod.civ.: applicabilità in relazione a porzione immobiliare già ricadente in comunione ordinaria. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 5754 del 7 marzo 2017)

Il retratto successorio, previsto in tema di comunione ereditaria e non anche ordinaria, trova tuttavia applicazione laddove una porzione di immobile della quota ereditaria si trovi già in comunione...

Responsabilità professionale del notaio che abbia omesso di presentare istanza per l’attribuzione della rendita catastale di immobili in sede di presentazione di denunzia di successione. (Cass. Civ., Sez. III, sent n. 3768 del 14 febbraio 2017)

In materia di responsabilità professionale del notaio, il professionista che sia incaricato della redazione della successione ereditaria con riferimento ad un bene da considerarsi privo di rendita...

Il proprietario del piano sottostante al tetto comune (già adibito a lastrico solare di suo uso esclusivo) dell'edificio in condominio può trasformarlo in terrazza. Il taglio delle travi portanti del tetto che non pregiudica la statica può essere attuato (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 6253 del 10 marzo 2017)

Il condomino, proprietario del piano sottostante al tetto comune dell’edificio, può trasformarlo in terrazza di proprio uso esclusivo, a condizione che sia salvaguardata, mediante opere adeguate, la...

Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124. (D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222)

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il [[Decreto Legislativo del 2016 numero 222|D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222]], recante "Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione...

Diritto del convivente sull’immobile di proprietà del compagno. Inapplicabilità della legge 76/2016 in riferimento all'attribuzione di un diritto di abitazione temporaneo. (Cass. Civ., Sez. III, sent n. 10377 del 27 aprile 2017)

Deve ritenersi che il convivente ‘’more uxorio’’ vanti sull’abitazione di proprietà esclusiva dell’altro una detenzione qualificata che ha titolo in un negozio giuridico di tipo familiare, individuato...

Bed&breakfast nell'appartamento in condominio: quando può essere considerato vietato? Natura giuridica dei divieti previsti dal regolamento condominiale. (Tribunale di Roma, Sez. V, sent. n. 727 del 18 gennaio 2017)

Deve essere annullata la delibera approvata dal condominio che vieta al proprietario esclusivo di utilizzare come bed and breakfast l’unità abitativa all’interno dello stabile dovendosi ritenere che...

Assegnazione della casa nell'ambito di accordo di separazione: non si verifica causa di decadenza dal beneficio "prima casa" anche se l'acquisto era stato effettuato da meno di un quinquennio dalla attribuzione. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 8104 del 29 marzo 2017)

Le convenzioni concluse dai coniugi in sede di separazione personale, contenenti attribuzioni patrimoniali da parte dell'uno nei confronti dell'altro relative a beni mobili o immobili, non sono né...

Divisione giudiziale di beni ricadenti in comunione incidentale ereditaria. Le somme versate a titolo di conguaglio conformemente alla pronunzia, devono essere tassate con le aliquote proprie della vendita e non della divisione. (CTR Roma, Sez. Distaccata di Latina, Sez. XL, sent. n. 590 del14 febbraio 2017)

Nel caso di scioglimento della comunione ereditaria e di attribuzione del bene caduto in successione, le somme versate a titolo di conguaglio devono ritenersi corrispettivo del trasferimento...

Il giudice ritarda l'emissione del decreto di trasferimento della casa acquistata all’asta? Si tratta di forza maggiore ai fini del mantenimento delle agevolazioni "prima casa". (Cass. Civ., Sez. VI-T, sent. n. 6076 del 9 marzo 2017)

La decadenza dall'agevolazione "prima casa" — per mancato stabilimento della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile entro il termine di 18 mesi dall'acquisto — resta impedita dal sopravvenire...

Decade dalle agevolazioni "prima casa" il contribuente che non vi trasferisce la residenza entro l'anno, prima di tale termine vendendo l'immobile e nuovamente acquisendone un altro (sempre invocando le agevolazioni "prima casa"). (CTR Roma, Sez. XI, sent. n. 9580 del 29 dicembre 2016)

La realizzazione dell'impegno a trasferire la residenza costituisce un vero e proprio obbligo verso il fisco da parte del contribuente e poiché la residenza rappresenta un elemento costitutivo per il...

Acquisto di abitazione principale all'estero senza aver precedentemente alienato la "prima casa" comunque poi venduta prima del quinquennio. Decadenza dalle agevolazioni "prima casa". (CTR Roma, Sez. XII, sent. n. 9834 del 30 dicembre 2016)

Non può beneficiare dell'agevolazione fiscale sulla prima casa il contribuente che acquista un immobile all'estero senza prima aver effettuato la vendita del cespite agevolato....