Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie

Contratto limitativo della libertà di testare, differenza tra convenzione ex art. 1412 cod.civ. e patto successorio. Violazione dell’art. 28 Legge notarile: conseguenze per il notaio. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 27624 del 21 novembre 2017)

La convenzione con la quale due coniugi dispongono dei loro beni (o di una parte di essi) in favore dei loro rispettivi figli, per il tempo in cui avranno cessato di vivere, stabilendo che l'accordo...

Contratto autonomo di garanzia e nullità della clausola anatocistica non fondata su uso normativo. Legittimazione del garante ad eccepire nei confronti dell’Istituto di credito, la relativa causa di nullità. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 371 del 10 gennaio 2018)

Nel contratto autonomo di garanzia, il garante è legittimato a proporre eccezioni fondate sulla nullità anche parziale del contratto base per contrarietà a norme imperative. Ne consegue che può essere...

Responsabilità del notaio e attestazione dell’identità delle parti. Documenti di identità falsi e procura artefatta. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 29321 del 7 dicembre 2017)

L’art. 49 della l. notarile (nel testo fissato dall’art. 1 della l. n. 333/1976) secondo il quale il notaio deve essere certo della identità personale delle parti e può raggiungere tale certezza,...

Contratto preliminare di vendita di terreno su cui insistono fabbricati: conseguente insorgenza dell'obbligazione di trasferimento anche di questi ultimi. Possibilità di riservare una proprietà "separata" da parte del promittente alienante. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 1750 del 24 gennaio 2018)

Il preliminare di compravendita di un terreno su cui insistano delle costruzioni ha ad oggetto, per il principio dell'accessione, il trasferimento anche di tali immobili, ancorché non espressamente...

Attuazione della direttiva 2016/2258/UE del Consiglio, del 6 dicembre 2016, recante modifica della direttiva 2011/16/UE del Consiglio, del 15 febbraio 2011, per quanto riguarda l'accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio. (D.Lgs. 18 maggio 2018, n. 60)

È stato emanato in recepimento di norme europee il D.Lgs. 18 maggio 2018, n. 60, recante "Attuazione della direttiva 2016/2258/UE del Consiglio, del 6 dicembre 2016, recante modifica della direttiva...

Limiti alla prova testimoniale della simulazione posti all'erede; inconferenza dell'eventuale dispensa dalla collazione e della proposizione dell'azione di divisione. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 536 dell’11 gennaio 2018)

In considerazione dell'autonomia e della diversità dell'azione di divisione ereditaria rispetto a quella di riduzione, il giudicato sullo scioglimento della comunione ereditaria in seguito...

Apprezzamento della causa effettiva della negoziazione e tassazione. La cessione delle quote e la fusione della società cedente per incorporazione equivale ad un trasferimento di azienda. (CTR Lazio, Sez. Staccata Latina, Sex. XIX, sent. n. 2590 del 19 aprile 2018)

Ai fini dell'imposta di registro, l'art. 20, Dpr. 131/86 considera preminente la causa reale dell'operazione, sicché il conferimento di un'azienda in società e la cessione delle quote della...

Ancora in tema di coacervo ereditario. Determinazione della franchigia nell’imposta di successione: inapplicabilità del cumulo rispetto al valore dei beni donati. (CTP Rimini, Sez. I, sent. n. 36 del 9 febbraio 2018)

Per l’imposta di successione, ai fini della determinazione della franchigia, non si applica il coacervo con la donazione. Infatti il cosiddetto coacervo (o cumulo) del "donatum" con il "relictum", non...

La conferma delle disposizioni testamentarie nulle non si sovrappone all'acquiescenza rispetto a quelle lesive della legittima. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 168 del 5 gennaio 2018)

La conferma della disposizione testamentaria o la volontaria esecuzione di essa non opera rispetto alle disposizioni lesive della legittima, in quanto gli effetti convalidativi di cui all'art. 590...

La morte dell’ex coniuge, già proprietario del bene, non autorizza il terzo subacquirente a domandare il rilascio della casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 772 del 15 gennaio 2018)

Il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa familiare al coniuge affidatario della prole, immediatamente trascritto, sia in ipotesi di separazione dei coniugi che di divorzio, è opponibile...

Intestazione fiduciaria di partecipazioni sociali, azzeramento del capitale, mancato esercizio del diritto di opzione, legittimazione attiva del fiduciante in ordine al risarcimento del danno per mancato ritrasferimento delle partecipazioni. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 3656 del 14 febbraio 2018)

In tema di intestazione fiduciaria delle partecipazioni sociali, il fiduciante, il quale lamenti che il mancato esercizio del diritto di opzione, con la conseguente definitiva uscita dalla società,...

Apparenza della servitù. La presenza di un'apertura nella recinzione che consente l'accesso alla pubblica via non consente di configurare la sussistenza di "opere visibili e permanenti". (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 25355 del 25 ottobre 2017)

Il requisito dell'apparenza della servitù, necessario ai fini del relativo acquisto per usucapione ex art. 1061 c.c., si configura come presenza di opere visibili e permanenti obiettivamente destinate...