Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 27

Dichiarazione dei redditi presentata dai coniugi congiuntamente ed accertamento tributario: responsabilità solidale nei confronti dell’amministrazione finanziaria. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 2223 del 31 gennaio 2014)

L’amministrazione finanziaria può emettere un accertamento a carico del contribuente sulla base del reddito d’impresa del coniuge, con cui ha presentato dichiarazione congiunta, calcolato in virtù del...

La regola della postergazione del rimborso del finanziamento eseguito dai soci in favore della società non si applica in assenza di una specifica situazione di crisi della società. (Tribunale di Milano, 14 marzo 2014)

I presupposti di postergazione ex art. 2467 c.c. sono individuati dalla norma nell’ “eccessivo squilibrio dell’indebitamento rispetto al patrimonio” e in una “situazione finanziaria della società...

Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia di processo civile. (DL 12 settembre 2014, n. 132, convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 10 novembre 2014, n. 162)

È stato pubblicato in G.U. n.212 del 12-9-2014 il DL 12 settembre 2014, n. 132, convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 10 novembre 2014, n. 162, recante "Misure urgenti di...

Natura usuraria degli interessi: il computo del TEGM ai fini del controllo dell'eventuale superamento del tasso soglia di cui alla legge 108/1996, deve tener conto anche degli interessi di mora ogniqualvolta essi si sommino (e non già semplicemente si sostituiscano). (Tribunale di Parma, 25 luglio 2014)

Nell’ipotesi in cui il contratto stipulato dalla banca con il cliente preveda che in caso di mancato pagamento della rata di mutuo la banca possa applicare gli interessi di mora e che gli stessi non...

Cosa deve fare il notaio autenticante una scrittura privata? Non può limitarsi ad effettuare il mero controllo di legalità delle pattuizioni, bensì anche indagare sulla volontà delle parti. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 19350 del 12 settembre 2014)

Il notaio, così come indicato nella circolare dell’11 ottobre 2011 del Consiglio Nazionale del Notariato in materia di mediazione civile, non solo è sempre tenuto a verificare il controllo di legalità...

Azione revocatoria fallimentare: quando va valutato il presupposto costituito dalla sproporzione delle prestazioni? Al tempo della conclusione del preliminare oppure del definitivo? (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 19314 del 12 settembre 2014)

Nell'ipotesi di revocatoria fallimentare di un atto di compravendita preceduto dalla stipula di un contratto preliminare, la sproporzione tra le prestazioni deve essere valutata con riferimento al...

Verso il riconoscimento della causa fiduciae per il tramite di una risposta ad un interpello rivolto all'Agenzia delle Entrate? L'agevolazione prima casa spetta anche al fiduciario-affidatario che, già titolare di un appartamento in tale sua qualità, ne acquisti un altro nello stesso comune per fruirne in proprio. (Interpello 903-124/2014-ART.11, legge 27 luglio 2000, n.212)

Leggi il [[Interpello 903-124/2014-ART.11, legge 27 luglio 2000, n.212, L'agevolazione prima casa spetta anche al fiduciario-affidatario|testo completo]]...

Ancora in tema di comodato della casa coniugale: anche in esito alla morte del comodatario non si estingue automaticamente il rapporto: l’estinzione interviene soltanto quando il comodante domanda agli eredi la restituzione del bene. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 20001 del 23 settembre 2014)

Non sussiste l'onere di restituzione immediata dell'immobile se muore il comodatario della casa coniugale. A norma dell'art. 1811 c.c., in caso di morte del comodatario, il comodante, pur in costanza...

Ordinanza di esonero dell'esecutore testamentario per gravi irregolarità: inammissibilità del ricorso per cassazione contro il provvedimento emesso in sede di reclamo dalla corte di appello. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 18468 del 1 settembre 2014)

Il provvedimento di esonero dell’esecutore testamentario per gravi irregolarità nell’adempimento dei suoi obblighi è assunto dal Presidente del Tribunale con ordinanza reclamabile davanti al...

Agevolazioni "prima casa": la mancata concessione della residenza riconducibile al mancato rilascio del certificato di abitabilità causato dalla condotta del costruttore-venditore, è da reputarsi causa di forza maggiore in riferimento al mancato trasferimento della residenza entro i 18 mesi. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 18770 del 5 settembre 2014)

In tema di imposta di registro, il beneficio fiscale della prima casa spetta a coloro che, pur avendo fatto formale richiesta al momento dell’acquisto, non abbiano ancora ottenuto il trasferimento...

Non è consentito usufruire due volte delle agevolazioni "prima casa" senza aver preventivamente ceduto l'immobile già acquisito con le dette agevolazioni. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 17294 del 30 luglio 2014)

Non è possibile fruire dell’agevolazione prevista per l’acquisto della prima casa, previa rinunzia a un precedente analogo beneficio, conseguito in virtù della medesima disciplina, in conseguenza del...

L'Agenzia delle Entrate iscrive a ruolo un tributo senza effettuare i dovuti i controlli: illecito extracontrattuale e risarcimento del danno. (Appello di Catania, 28 luglio 2014)

Deve ritenersi la sussistenza di una condotta colposa imputabile all’Agenzia delle entrate per avere iscritto a ruolo l’importo preteso a titolo di recupero del rimborso Iva senza attendere l’esito...

Non sussiste il diritto al beneficio nel caso in cui il coniuge non si sia trasferito entro i termini perché, in virtù di un accordo preso durante la separazione, ha ceduto all’ex coniuge la sua quota dell’immobile. (Cass. Civ., Sez. VI-T, sent. n. 16082 del 14 luglio 2014)

La decadenza dall'agevolazione prima casa può essere esclusa solo da una situazione di forza maggiore; la separazione dei coniugi con conseguente alienazione dell'immobile agevolato all'ex coniuge,...

Affermazioni allusive a condotte professionalmente "disinvolte" effettuate da un notaio in riferimento ad un collega in un messaggio inserito in una mailing list. Condotta denigratoria. Legittima l'azione disciplinare. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 20260 del 25 settembre 2014)

Il notaio, che per mezzo di una e-mail diretta ad una mailing list, pure implicitamente attribuisca ad un altro collega, indipendentemente dall'essere questi investito anche di cariche istituzionali,...

Risoluzione per mutuo consenso del fondo patrimoniale. In presenza di figli minori o del concepito non ancora nato è richiesto l'intervento di curatore speciale, a tal fine autorizzato dal giudice tutelare. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 17811 dell’8 agosto 2014)

La domanda di costituzione coattiva di servitù di passaggio deve essere contestualmente proposta nei confronti dei proprietari di tutti i fondi che sia necessario attraversare ai fini del collegamento...

La copia conforme di atto notarile presentata in sede di registrazione può essere soggetta ad imposta di bollo indipendentemente dal trattamento tributario dell'originale. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 11479 del 23 maggio 2014)

In tema di imposta di bollo l’art.5 DPR n. 642/1972 prevede che sono esenti dall’imposta di bollo le copie presentate ai competenti uffici ai fini dell’applicazione delle leggi tributarie, come norma...

Impiego del denaro appartenente al minore in difformità rispetto alle prescrizioni dettate dal Giudice Tutelare (nella specie: per acquistare un bene in capo al genitore). Azione di annullamento del contratto. (Cass. Civ., Sez. VI, sent. n. 12117 del 29 maggio 2014)

L’art. 322 c.c. concede al figlio l’azione di annullamento di tutti gli atti compiuti dal genitore esercente la potestà senza rispettare le norme dettate a tutela del minore. Fra tali norme rientra...

Quando i principi generali vengono derogati: il privilegio speciale di cui all'art. 2745 bis cc cede il passo all'ipoteca precedentemente iscritta. La reiezione del principio di cui all'art. 2748 cc. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 17270 del 30 luglio 2014)

Il privilegio speciale sul bene immobile, che assiste, ai sensi dell’art. 2775 bis c.c., i crediti del promissario acquirente conseguenti alla mancata esecuzione del contratto preliminare trascritto...

Presupposti per l'accoglimento della richiesta di cancellazione d’ipoteca formulata al competente Ufficio del Territorio. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 13190 dell’11 giugno 2014)

La richiesta di cancellazione di ipoteca trova la sua legittimazione nell’osservanza delle regole che disciplinano le ipotesi nelle quali il conservatore può procedere a detta cancellazione e nella...