Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 32

Ancora in tema di comodato della casa coniugale: anche in esito alla morte del comodatario non si estingue automaticamente il rapporto: l’estinzione interviene soltanto quando il comodante domanda agli eredi la restituzione del bene. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 20001 del 23 settembre 2014)

Non sussiste l'onere di restituzione immediata dell'immobile se muore il comodatario della casa coniugale. A norma dell'art. 1811 c.c., in caso di morte del comodatario, il comodante, pur in costanza...

Ordinanza di esonero dell'esecutore testamentario per gravi irregolarità: inammissibilità del ricorso per cassazione contro il provvedimento emesso in sede di reclamo dalla corte di appello. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 18468 del 1 settembre 2014)

Il provvedimento di esonero dell’esecutore testamentario per gravi irregolarità nell’adempimento dei suoi obblighi è assunto dal Presidente del Tribunale con ordinanza reclamabile davanti al...

Usi civici. Profili processuali nel giudizio in materia di usi civici: inammissibilità dell’integrazione del contraddittorio nel reclamo contro la sentenza commissariale. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 9621 del 5 maggio 2014)

In tema di usi civici, l'art. 4 della l. n. 1078/1930, nell'escludere l'integrazione del contraddittorio in appello nei riguardi dei controinteressati al gravame, manifestamente non viola gli artt. 24...

Agevolazioni "prima casa": la mancata concessione della residenza riconducibile al mancato rilascio del certificato di abitabilità causato dalla condotta del costruttore-venditore, è da reputarsi causa di forza maggiore in riferimento al mancato trasferimento della residenza entro i 18 mesi. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 18770 del 5 settembre 2014)

In tema di imposta di registro, il beneficio fiscale della prima casa spetta a coloro che, pur avendo fatto formale richiesta al momento dell’acquisto, non abbiano ancora ottenuto il trasferimento...

Non è consentito usufruire due volte delle agevolazioni "prima casa" senza aver preventivamente ceduto l'immobile già acquisito con le dette agevolazioni. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 17294 del 30 luglio 2014)

Non è possibile fruire dell’agevolazione prevista per l’acquisto della prima casa, previa rinunzia a un precedente analogo beneficio, conseguito in virtù della medesima disciplina, in conseguenza del...

L'Agenzia delle Entrate iscrive a ruolo un tributo senza effettuare i dovuti i controlli: illecito extracontrattuale e risarcimento del danno. (Appello di Catania, 28 luglio 2014)

Deve ritenersi la sussistenza di una condotta colposa imputabile all’Agenzia delle entrate per avere iscritto a ruolo l’importo preteso a titolo di recupero del rimborso Iva senza attendere l’esito...

Non sussiste il diritto al beneficio nel caso in cui il coniuge non si sia trasferito entro i termini perché, in virtù di un accordo preso durante la separazione, ha ceduto all’ex coniuge la sua quota dell’immobile. (Cass. Civ., Sez. VI-T, sent. n. 16082 del 14 luglio 2014)

La decadenza dall'agevolazione prima casa può essere esclusa solo da una situazione di forza maggiore; la separazione dei coniugi con conseguente alienazione dell'immobile agevolato all'ex coniuge,...

Affermazioni allusive a condotte professionalmente "disinvolte" effettuate da un notaio in riferimento ad un collega in un messaggio inserito in una mailing list. Condotta denigratoria. Legittima l'azione disciplinare. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 20260 del 25 settembre 2014)

Il notaio, che per mezzo di una e-mail diretta ad una mailing list, pure implicitamente attribuisca ad un altro collega, indipendentemente dall'essere questi investito anche di cariche istituzionali,...

Risoluzione per mutuo consenso del fondo patrimoniale. In presenza di figli minori o del concepito non ancora nato è richiesto l'intervento di curatore speciale, a tal fine autorizzato dal giudice tutelare. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 17811 dell’8 agosto 2014)

La domanda di costituzione coattiva di servitù di passaggio deve essere contestualmente proposta nei confronti dei proprietari di tutti i fondi che sia necessario attraversare ai fini del collegamento...

Opponibilità delle servitù reciproche scaturenti da regolamento condominiale (avente natura contrattuale): modalità di esecuzione della trascrizione. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 17493 del 31 luglio 2014)

È necessaria, ai fini dell’opponibilità delle servitù reciproche costituite con il regolamento di condominio contrattuale, una trascrizione specifica e autonoma del vincolo nell’atto di acquisto di un...

La copia conforme di atto notarile presentata in sede di registrazione può essere soggetta ad imposta di bollo indipendentemente dal trattamento tributario dell'originale. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 11479 del 23 maggio 2014)

In tema di imposta di bollo l’art.5 DPR n. 642/1972 prevede che sono esenti dall’imposta di bollo le copie presentate ai competenti uffici ai fini dell’applicazione delle leggi tributarie, come norma...

Impiego del denaro appartenente al minore in difformità rispetto alle prescrizioni dettate dal Giudice Tutelare (nella specie: per acquistare un bene in capo al genitore). Azione di annullamento del contratto. (Cass. Civ., Sez. VI, sent. n. 12117 del 29 maggio 2014)

L’art. 322 c.c. concede al figlio l’azione di annullamento di tutti gli atti compiuti dal genitore esercente la potestà senza rispettare le norme dettate a tutela del minore. Fra tali norme rientra...