Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 29

Rifiuto di ricevere quale pagamento somma portata da assegno circolare: contrarietà della condotta del creditore rispetto al dovere di correttezza e buona fede. Idoneità a sortire gli effetti dell'offerta non formale. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 13209 del 28 maggio 2013)

È contrario al dovere di correttezza il comportamento del creditore che, per ottenere la risoluzione del contratto, rifiuta il pagamento con assegno circolare al posto del contante, anche se dalla...

Inadempimento nei contratti a prestazioni corrispettive: impossibilità di una pronunzia di risoluzione sulla scorta della reciproca condotta inadempiente tenuta dai contraenti. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 14648 dell’11 giugno 2013)

Nei contratti con prestazioni corrispettive non è consentito al giudice del merito di pronunciare la risoluzione del contratto ai sensi dell’art. 1453 c.c. o di ritenere la legittimità del rifiuto di...

Assegnazione della casa coniugale in sede di separazione personale e comodato precario: restituzione ad nutum in favore del comodante. La questione viene rimessa alle Sezioni Unite della Cassazione. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 15113 del 17 giugno 2013)

Deve essere rimessa alle Sezioni unite civili della Cassazione la questione dell’impossibilità di restituzione ad nutum al comodatario dell’immobile in comodato precario dopo l’assegnazione...

La richiesta di variazione dell’accatastamento dell'unità immobiliare introdotta prima dell'atto di trasferimento della proprietà consente all’acquirente di usufruire delle agevolazioni prima casa. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 14396 del 7 giugno 2013)

In tema di imposta di registro sui trasferimenti immobiliari, l'acquirente di un immobile che ha chiesto l'autorizzazione alla ristrutturazione e il cambio di destinazione d'uso del bene prima...

Lo scioglimento della comunione tra coniugi e il relativo trasferimento giudiziale dell’immobile derivante dal divorzio fruisce delle agevolazioni fiscali di cui all'art. 19, l. n. 74/1987. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 14157 del 5 giugno 2013)

Deve esser osservato che la lettera dell’art. 19, l. n. 74/1987, laddove la norma parla lato di esenzione dall’ imposta dei provvedimenti “relativi” a procedimenti “divorzili”, sembra voler...

Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. (DL 26 aprile 2013, n. 43, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 24 giugno 2013, n. 71)

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del G.U. 26 aprile 2013, n. 97 il DL 26 aprile 2013, n. 43, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 24 giugno 2013, n. 71, recante...

Il beneficio delle agevolazioni "prima casa" fruito in sede di donazione può essere mantenuto anche nel caso in cui l’acquisto della nuova abitazione, entro l'anno dall’alienazione, sia effettuato ancora a titolo donativo. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 16077 del 26 giugno 2013)

In tema di agevolazioni per la prima casa, l'acquisto da porre in essere da parte del contribuente entro l'anno dall'effettuazione della cessione infraquinquennale può intervenire sia per il tramite...

La forza maggiore (nella fattispecie la scoperta archeologica determinante la sospensione dei lavori di ristrutturazione) nell’adempimento dell’obbligazione di trasferire la residenza non comporta la decadenza dell’agevolazione prima casa. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 14399 del 7 maggio 2013)

Il mancato stabilimento nel termine di legge della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile acquistato con l'agevolazione prima casa non comporta la decadenza dall'agevolazione qualora tale...

Nel giudizio di accertamento della interposizione fittizia nella vendita il venditore non è litisconsorte necessario. (Cass. Civ., Sez. Unite, sent. n. 11523 del 14 maggio 2013)

Nel giudizio volto all’accertamento della simulazione relativa di un contratto di compravendita per interposizione fittizia dell’acquirente, l’alienante non è litisconsorte necessario, allorché, nei...

Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali. (DL 8 aprile 2013, n. 35, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 6 giugno 2013, n. 64)

E' stato convertito con in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 6 giugno 2013, n. 64, il DL 8 aprile 2013, n. 35, recante "Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della...

La tutela prevista dall’art. 2932 c.c. non può essere invocata in caso di contratto definitivo di compravendita perfezionato mediante mera scrittura privata non autenticata, cui sarebbe dovuto seguire contratto meramente riproduttivo, dotato della forma necessaria per la trascrizione. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 1553 del 23 gennaio 2013)

Quando è stato concluso un contratto definitivo di compravendita con scrittura privata non autenticata, l'interesse della parte alla documentazione del negozio nella forma necessaria per la...

Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale. (DL 4 giugno 2013, n. 63)

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 5 giugno 2013, n. 130, ed è in vigore dal giorno successivo, il Decreto Legge 4 giugno 2013, n. 63, recante "Disposizioni urgenti per il recepimento della...

Qualificazione giuridica delle espressioni usate dalle parti nell'ambito di contratto preliminare di vendita immobiliare intese ad operare la futura sostituzione di una parte in riferimento agli effetti traslativi definitivi. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 14105 del 3 agosto 2012)

In un contratto preliminare di compravendita immobiliare, la clausola con cui il promissario acquirente si impegna ad acquistare per sé o per persona da nominare comporta la configurabilità o di una...

Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali, ai sensi degli articoli 20, comma 3, 24, comma 4, 28, comma 3, 32, comma 3, lettera b), 35, comma 2, 36, comma 2, e 71. (Decreto Presidente Consiglio Ministri del 22 febbraio 2013)

E' stato pubblicato in G.U. del 21 maggio 2013, n. 117, il Decreto Presidente Consiglio Ministri del 22 febbraio 2013, recante "Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle...

Non è esercitabile l’azione revocatoria rispetto all’atto con il quale venga espressa adesione al legato sostitutivo della legittima e, per l'effetto, si rinunzi all’esercizio dell’azione di riduzione. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 4005 del 19 febbraio 2013)

Non è ammissibile l'azione revocatoria ex art. 2901 c.c. - la cui funzione è di conservazione della garanzia del patrimonio del debitore, attraverso l'inefficacia dell'atto di disposizione rispetto al...

La liberalizzazione della misura degli onorari operata dalla legge determina la non assoggettabilità a sanzione disciplinare del professionista che sistematicamente pratichi tariffe inferiori a quelle indicate dal proprio ordine (nella specie il Consiglio notarile). (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 3715 del 14 febbraio 2013)

Considerata l’abrogazione delle tariffe obbligatorie disposta per tutte le professioni intellettuali dalla l. n. 248/2006 e l’apertura alla concorrenza introdotta per la professione notarile dalla...

Trascrizione di domanda di arbitrato finalizzata all'esecuzione ex 2932 cod.civ. di preliminare di acquisto della nuda proprietà di bene immobile. Irrilevanza, ai fini dell'opponibilità, della menzione dell'esistenza e della durata dell'usufrutto residuo gravante sul bene. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 5397 del 5 marzo 2013)

In tema di pubblicità immobiliare, la trascrizione della domanda giudiziale ha la funzione di prenotare, nei confronti dei terzi, gli effetti della pronuncia che sarà successivamente emessa,...

Il promissario acquirente che abbia a stipulare con l'interponente (proprietario effettivo, ma apparentemente non tale) non riveste la qualità di terzo ai fini della prova. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 10592 del 25 giugno 2012)

In tema di prova della simulazione, non è terzo, ai fini del regime dettato dall'art. 1417 c.c., il promissario acquirente dell'interponente di una precedente compravendita simulata, il quale intenda...

Acquisto di area edificabile soggette a piani particolareggiati: il mantenimento delle agevolazioni sulle imposte di registro e ipocatastali è subordinato al completamento della edificazione entro i cinque anni dall'acquisto. (Cass. Civ., Sez. VI, sent. n. 11771 dell’11 luglio 2012)

Il beneficio dell’assoggettamento ad imposta di registro nella misura dell’ 1 % e alle imposte ipotecaria e catastale in misura fissa per i per i trasferimenti di immobili situati in aree soggette a...