Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 50

Il credito erariale per l’irrogazione di sanzioni pecuniarie in materia di IVA (di cui all'art.17 l. 1929 n.4, abrogato dal D.lgs. 472/97) si prescrive in cinque anni. (Cass. Civ., Sez. V, n. 16099 del 22 luglio 2011)

Deve ritenersi illegittima l’applicazione del termine ordinario di prescrizione dei diritti al credito derivante dalla irrogazione di sanzioni pecuniarie in materia di Iva, in quanto in contrasto con...

Il terzo acquirente che ha acquistato il bene in violazione del diritto di prelazione urbana non può legittimamente vantare il diritto a ricevere il pagamento dei canoni di locazione maturati prima dell'esercizio del riscatto. (Cass. Civ., Sez. III, n. 25230 del 29 novembre 2011)

Con riferimento alla prelazione urbana, l’esercizio del diritto di riscatto previsto dall’art. 39 della l. n. 392/78 a favore del conduttore di immobile urbano adibito ad uso diverso dall’abitazione...

Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività. (DL 24 gennaio 2012, n. 1, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 24 marzo 2012, n. 27)

È stato convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 24 marzo 2012, n. 27 il c.d. "Decreto liberalizzazioni" (DL 24 gennaio 2012, n. 1). Leggi il [[Decreto Legge del 2012 numero...

Attività della guardia di finanza a tutela del mercato dei capitali, Volume I, Prevenzione e contrasto del riciclaggio, del finanziamento del terrorismo e dei traffici transfrontalieri di valuta. (Guardia di Finanza, Circolare n. 83607, 19 marzo 2012)

È stata emanata dalla Guardia di Finanza il 19 marzo scorso la Circolare n. 83607, recante "Attività della guardia di finanza a tutela del mercato dei capitali, Volume I, Prevenzione e contrasto del...

La rottura della promessa formale di matrimonio non costituisce illecito civile ma comporta la previsione, a carico del recedente ingiustificato, di un’obbligazione ex lege a rimborsare l’importo delle spese sostenute. (Cass. Civ., Sez. VI, n. 9 del 2 gennaio 2012)

La rottura della promessa di matrimonio formale e solenne - cioè risultante da atto pubblico o scrittura privata, o dalla richiesta delle pubblicazioni matrimoniali - non può considerarsi...

Il fondo patrimoniale è inopponibile al creditore se l’annotazione della convenzione a margine dell’atto di matrimonio è cronologicamente successiva all’iscrizione o alla trascrizione del pignoramento. (Cass. Civ., Sez. III, n. 933 del 23 gennaio 2012)

La costituzione del fondo patrimoniale prevista dall'art. 167 c.c.c., così come stabilito dall'art. 162 c.c. per tutte le convenzioni matrimoniali, è opponibile ai terzi esclusivamente a partire dalla...

L’offerta formale di pagamento del corrispettivo da parte del promittente alienante risulta necessaria ai fini della pronunzia ex art. 2932 cod.civ. solo quando il versamento del prezzo fosse stato previsto in via anticipata. (Cass. Civ., Sez. II, n. 24739 del 23 novembre 2011)

In tema di contratto preliminare di compravendita, ai fini dell’accoglimento della domanda di esecuzione in forma specifica ex art. 2932 c.c., l’offerta del pagamento del residuo prezzo della vendita...

Il coniuge che ha contribuito ad erogare i fondi per edificare su terreno di proprietà dell'altro coniuge (ma che non ne sia divenuto proprietario) ha diritto di ripetere le somme sborsate, fornendo la prova che tali somme siano state attinte da risorse personali o comuni. (Appello di Roma, 5 ottobre 2011)

In materia di realizzazione di un fabbricato con contributi di entrambi i coniugi in regime di comunione legale dei beni, sul suolo di proprietà esclusiva di uno solo di essi, si applica il principio...

La domanda giudiziale di esecuzione specifica del contratto preliminare non richiede nè la qualificazione del termine come "essenziale", nè deve essere preceduta dalla diffida ad adempiere. (Cass. Civ., Sez. II, n. 10687 del 13 maggio 2011)

In tema di inadempimento del contratto preliminare di compravendita immobiliare contenente un termine, non rispettato alla scadenza, per la stipulazione del definitivo, l'esercizio dell'azione di...

Nel contratto preliminare di vendita ad effetti anticipati l’effetto traslativo non si verifica e, conseguentemente, non rinviene applicazione il n.1 del I comma dell'art. 67 l.f.. (Cass. Civ., Sez. I, n. 12634 del 09 giugno 2011)

Nel contratto preliminare di vendita d'immobile, ancorché siano previsti la consegna del bene e il pagamento del prezzo prima della stipula del contratto definitivo, non si verifica di per sé...

Prescrizione dei diritti scaturenti da contratto preliminare? Inattività delle parti per dieci anni ed estinzione del diritto alla stipula del contratto definitivo. (Cass. Civ., Sez. II, n. 14463 del 30 giugno 2011)

Il contratto preliminare è fonte di obbligazione al pari di ogni altro contratto ed il suo particolare oggetto, cioè l'obbligo di concludere il contratto definitivo, non esclude che, ove non sia...