Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 3

Ancora in materia di contratto preliminare di preliminare. Tocca al giudice valutare se il contratto sia suscettibile di produrre gli effetti di cui all’art. 2932 cod.civ. ovvero effetti meramente obbligatori. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 31188 del 28 novembre 2019)

In presenza di contrattazione preliminare relativa a compravendita immobiliare che sia scandita in due fasi, con la previsione di stipula di un contratto preliminare successiva alla conclusione di un...

Il legittimario che agisce in riduzione facendo valere la natura simulata della vendita effettuata dal de cuius, dissimulante una donazione, deve essere considerato terzo ai fini della prova. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 33430 del 17 dicembre 2019)

L'erede legittimario che agisca per l'accertamento della simulazione di una vendita compiuta dal de cuius, siccome dissimulante una donazione affetta da nullità per difetto di forma, assume, rispetto...

Prelazione beni culturali. Acquisto agevolato "prima casa" e termine per il trasferimento della residenza. La retroattività degli effetti della condizione non opera nei confronti del fisco. (Cass. Civ., Sez. V, sent. n. 28561 del 6 novembre 2019)

Il mancato trasferimento della residenza nell'immobile, oggetto di acquisto, non è condizione ostativa alla concessione delle agevolazioni "prima casa" qualora l’immobile risulti vincolato...

Far valere la nullità del contratto preliminare per mancanza del rilascio della fideiussione ex l. 122/2005 quando sia stata successivamente rilasciata configura abuso del diritto. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 30555 del 22 novembre 2019)

La proposizione della domanda di nullità del contratto preliminare per mancanza della garanzia accessoria ex art. 2 del decreto legislativo 122/05, una volta che sia stata rilasciata la garanzia...

Difformità urbanistiche minori non precludono la possibilità di emettere la pronunzia costitutiva di cui all'art. 2932 cod. civ. che tiene luogo del contratto definitivo non perfezionato. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 32225 del 10 dicembre 2019)

In tema di esecuzione specifica dell’obbligo di concludere un contratto di compravendita, ai sensi dell’art. 40 della legge 28 febbraio 1985, n. 47, non può essere pronunciata sentenza di...

Diritto del mediatore a percepire la provvigione. Conclusione dell'affare: non sussiste nell'ipotesi della mera opzione ovvero del preliminare di preliminare. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 30083 del 19 novembre 2019)

Al fine di riconoscere al mediatore il diritto alla provvigione, l'affare deve ritenersi concluso quando, tra le parti poste in relazione dal mediatore medesimo, si sia costituito un vincolo giuridico...

Diseredare il figlio con debiti? Non serve: i creditori possono avvalersi dell'azione surrogatoria, agendo in riduzione. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 16623 del 20 giugno 2019)

È ammissibile l'esercizio da parte dei creditori, in via diretta, dell'azione surrogatoria di cui all'art. 2900 cod.civ., proponendo domanda di riduzione delle disposizioni testamentarie lesive della...

Pronuncia costitutiva ex art. 2932 cod.civ.; assenza di allegazione del certificato di destinazione urbanistica. Condizione dell'azione e non presupposto della domanda giudiziale. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 16068 del 14 giugno 2019)

In tema di esecuzione specifica dell'obbligo di concludere un contratto di compravendita immobiliare, il certificato di destinazione urbanistica costituisce una condizione dell'azione e non un...

Il potere dell'AE di procedere con accertamento c.d. "sintetico" non si fonda sul DM 24 dicembre 2012 istitutivo del "redditometro"), ma sull'art. 38 DPR 600/73. Riformata la pronunzia che ordina all'AE si non intraprendere attività di raccolta dei dati relativa al contribuente. (Cass. Civ., Sez. I, ord. n. 17486 del 4 luglio 2018)

In tema di protezione dei dati personali con riguardo alle attività accertative della posizione fiscale del contribuente con metodo sintetico, va cassata (con conseguente decisione nel merito di...

Acquisto a non domino per usucapione abbreviata. Indispensabilità della coincidenza tra immobile oggetto del possesso e bene oggetto del titolo acquisitivo stipulato in buona fede dall'acquirente. (Cass. Civ., Sez. VI-II, sent. n. 16152 del 17 giugno 2019)

L'usucapione decennale di cui all'art. 1159 cod.civ. richiede l'identità fra l'immobile posseduto e quello acquistato in buona fede "a non domino", corrispondenza che va accertata in base a una...

La modalità di utilizzo del bene ne determina la qualità del possesso al fine dell'usucapione. Ogni relativa variazione fa scattare la decorrenza di un nuovo termine. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 13818 del 22 maggio 2019)

La servitù viene acquistata per usucapione in esatta corrispondenza con l'utilizzazione delle opere visibili e permanenti destinate all'esercizio della stessa, protrattasi continuativamente per il...

Il notaio che non segnala l'esistenza di un pignoramento sull'immobile oggetto della vendita non risponde del danno se il prezzo non è stato pagato. (Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 17810 del 3 luglio 2019)

A fronte della domanda se la responsabilità del notaio per non aver comunicato l’esistenza di una trascrizione pregiudizievole, dia luogo o meno a responsabilità risarcitoria verso l’acquirente per la...

Azione revocatoria ordinaria. Apprezzamento dell'eventus damni e del consilium fraudis. Contratto preliminare e susseguente contratto definitiva. Discrasia cronologica. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 16287 del 18 giugno 2019)

In tema di azione revocatoria ordinaria, quando l'atto di disposizione sia successivo al sorgere del credito, unica condizione per il suo esercizio è la conoscenza che il debitore abbia del...