Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Elenco delle notizie - Pagina 35

Risarcibilità del danno conseguente alla perdita della vita, trasmissibilità del credito risarcitorio “iure hereditatis”. Consistenza della categoria del "danno non patrimoniale"(Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 1361 del 23 gennaio 2014)

Il risarcimento del danno da perdita della vita ha funzione compensativa, e il relativo diritto (o ragione di credito) è trasmissibile iure hereditatis, atteso che la non patrimonialità è attributo...

Nullità del preliminare di vendita per indeterminazione ed indeterminabilità del prezzo, parallela valenza di accordo risolutivo di preesistente comodato e formazione di nuovo titolo di detenzione del bene. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 25593 del 14 novembre 2013)

Il contratto preliminare di vendita, che contenga altresì l'accordo secondo cui il promissario acquirente continui a godere del bene, ritenendo risolto per mutuo consenso il precedente rapporto di...

Effetti della fusione per incorporazione: legittimazione dell’incorporante a proporre impugnazione in una controversia attinente al credito già oggetto di mandato conferito all'incorporata. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n. 27762 dell’11 dicembre 2013)

In ipotesi di fusione per incorporazione, la società incorporata non si estingue ai sensi del vigente art. 2504 bis c.c., con la conseguenza che, ove quest'ultima fosse già mandataria per la gestione...

La persona beneficiaria incapace d’agire, pertanto, è tendenzialmente incapace a testare e alla stessa, in caso di accertata utilità della limitazione, deve potersi estendere la preclusione di cui all’art. 591 n. 2 cc. (Tribunale di Varese, 19 ottobre 2013)

L’art. 411, comma IV, c.c., espressamente prevede che il giudice tutelare, nel provvedimento con il quale nomina l'amministratore di sostegno o successivamente, possa “disporre che determinati...

Decorso della prescrizione del diritto di accettare l'eredità: impossibilità di configurare cause di sospensione del termine ulteriori rispetto a quelle di cui all'art.480 cod.civ.. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 8776 del 10 aprile 2013)

La prescrizione del diritto di accettare l'eredità, di cui all'art. 480 cod. civ., rimane sospesa nei soli casi espressamente stabiliti da detta norma, non sussistendo altri fatti impeditivi del suo...

Espropriazione "semplificata": non manifestamente infondata la questione di costituzionalità sollevata in relazione all’art. 42 bis del D.P.R. 327/2001. (Cass. Civ., Sez. Unite, sent. n. 441 del 13 gennaio 2014)

Le Sezioni unite – sollevando la relativa questione innanzi alla Corte costituzionale - hanno dichiarato rilevante e non manifestamente infondata la questione di costituzionalità dell’art. 42 bis del...