Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Applicazione dell’imposta fissa di registro agli atti che contengono più disposizioni (Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 44/E del 7 ottobre 2011)

Si pubblica la Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 44/E del 7 ottobre scorso, in tema di "Applicazione dell’imposta fissa di registro agli atti che contengono più disposizioni".
Si veda a proposito il testo completo della circolare sullo stesso tema.

Commento

(di Daniele Minussi)
Il provvedimento interviene su una serie di ipotesi dall'incerto trattamento tributario. Il contrasto rispetto al recentissimo Provvedimento adottato dalla Direzione Regionale della Lombardia dell'Agenzia delle Entrate è evidente.
Il tema nodale è costituito dalla manifestazione di capacità contributiva che l'eventuale pluralità degli atti negoziali contenuti in unico documento manifesta. A tale natura la circolare in commento riconnette una pluralità di momenti impositivi. In sintesi: più atti di rinunzia d'eredità in unico contesto documentale richiedono la corresponsione di un'unica imposta di registro in misura fissa, non alrettanto per una pluralità di vendite immobiliari contenute in unico atto.
In tema di donazione viene invece ricavato un principio di alternatività tra imposta di registro ed imposta di donazione per effetto del quale non risulta più dovuto il primo tributo neppure in misura fissa.

Aggiungi un commento