Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Bologna, sez. I del 2018 numero 2769 (31/10/2018)



L’amministratore di sostegno non può chiedere l’interdizione dell’assistito solo per disporre della successione di quest’ultimo attraverso l’istituto della sostituzione fedecommissaria. La misura di tutela più “restrittiva”, infatti, deve essere applicata solo se necessaria. Il giudice tutelare, peraltro, ha facoltà di estendere alcuni effetti dell’interdizione o inabilitazione al beneficiario dell’amministrazione di sostegno su specifica e motivata istanza di parte.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Bologna, sez. I del 2018 numero 2769 (31/10/2018)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto