Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Mancata notifica dell’attribuzione della rendita catastale o della rettifica della stessa. Quali effetti della determinazione della base imponibile ICI?. (Cass. Civ., Sez. VI-T, sent. n. 22789 del 28 settembre 2017)

L'omessa notifica dell'attribuzione o rettifica della rendita catastale, adottata successivamente al 31 dicembre 2009, ne preclude l’utilizzabilità ai fini della determinazione della base imponibile dell'ICI. (Nella specie, per tale motivo, la Corte riteneva inutilizzabile la maggiore rendita attribuita dall'Agenzia del Territorio ai fini della determinazione della base imponibile dell'ICI per l'anno oggetto di accertamento.)

Commento

(di Daniele Minussi)
Il tema trattato si limita a statuire circa le conseguenze della mancata notifica dei "nuovi" valori delle rendite al contribuente in riferimento all'imposta comunale sugli immobili. rimane da domandarsi se le conclusioni raggiunte dalla Corte (nel senso cioè della inopponibilità di tali (nuovi) dati ai fini della determinazione della base imponibile) siano estensibili anche ad altri effetti, quali ad esempio la determinazione della base imponibile ai fini del computo del prezzo della vendita immobiliare ai sensi della legge 266/2005.

Aggiungi un commento