Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Legislativo 03-03-2011, n. 28. Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.

Il 29 marzo 2011 è entrato in vigore il presente decreto che definisce gli strumenti, i meccanismi, gli incentivi e il quadro istituzionale, finanziario e giuridico, necessari per il raggiungimento degli obiettivi fino al 2020 in materia di quota complessiva di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale lordo di energia e di quota di energia da fonti rinnovabili nei trasporti. Detta, inoltre, norme relative ai trasferimenti statistici tra gli Stati membri, ai progetti comuni tra gli Stati membri e con i paesi terzi, alle garanzie di origine, alle procedure amministrative, all'informazione e alla formazione nonché all'accesso alla rete elettrica per l'energia da fonti rinnovabili e fissa criteri di sostenibilità per i biocarburanti e i bioliquidi.
Leggi il testo completo del D.Lgs. 28/2011.

Commento

Il provvedimento normativo è assolutamente rilevante, proponendosi di agevolare in ogni modo la produzione di energia da fonti rinnovabili, semplificando i procedimenti autorizzativi finalizzati alla realizzazione di centri di produzione fotovoltaica, geotermica, da biomassa. Previsto il ricorso al procedimento di "autorizzazione unica" di cui all'art.12 del d.lgs. 29 dicembre 2003, n. 387 (Attuazione della direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità) che viene ad essere parzialmente novellato.
Notevole anche la previsione dell'art.13 della normativa in esame, che rende obbligatoria la menzione delle prestazioni energetiche dell'edificio anche in fase delle operazioni preliminari alla vendita di un immobile (vale a dire nelle inserzioni commerciali). A far tempo dal giorno 1 gennaio 2012 pertanto la pubblicità delle agenzie immobiliari e delle imprese di costruzione dovrà riportare obbligatoriamente anche i dati relativi alle prestazioni energetiche degli appartamenti offerti in vendita.

Aggiungi un commento