Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Estinzione dell'enfiteusi in esito al perimento della cosa




Il perimento totale del fondo cagiona l'estinzione dell'enfiteusi  (art. 963 cod.civ. ). E' opinabile riferire delle conseguenze del mutamento di destinazione di uso di un terreno, gravato da enfiteusi rustica che da agricolo sia divenuto edificatorio. Si è osservato, a questo proposito, che un tale evento non potrebbe comunque essere equiparato al perimento del fondo, venendo soltanto a concretizzare un diverso utilizzo del benenota1.

La perdita parziale (quando sia notevole) legittima l'enfiteuta a domandare al concedente una congrua riduzione del canone ovvero a fare rinunzia del diritto che gli spetta (Cass. Civ. Sez. II, 782/89 ; Cass. Civ. Sez. I, 4320/98 ).

Note

nota1

Si confrontino le considerazioni espresse sul punto da Cass. Civ. Sez. II, 782/89 
top1

 

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Estinzione dell'enfiteusi in esito al perimento della cosa"

Iscriviti alla Newsletter di WikiJus!

Iscriviti