Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Contratto di vendita condizionato


Il contratto di vendita può anche essere condizionato sospensivamente, cioè contenere una condizione sospensiva che sospende e rinvia ad un momento successivo l’efficacia del contratto stesso e quindi il trasferimento giuridico del bene (ad esempio la vendita dell’appartamento può essere condizionata al trasferimento del venditore in un dato luogo).

Per tale ipotesi, ai fini della determinazione e pagamento dell’IRPEF (il provento appartiene alla categoria dei redditi diversi, cfr. art. 67, D.P.R. n. 917/1986), è necessario sempre fare riferimento al momento del pagamento del prezzo (principio di cassa). Infatti il reddito si considera prodotto e va dichiarato nel periodo d’imposta in cui il prezzo è effettivamente percepito.

Per le specifiche fattispecie di vendita si rimanda alla voce sull'oggetto della vendita e sul regime fiscale della vendita immobiliare.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Contratto di vendita condizionato"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto