Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge Comunitaria 31 ottobre 2003 n. 306 " Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità Europee". Art.6 Modifiche all'articolo 5 della legge 16 febbraio 1913, n. 89 in materia di accesso alla professione notarile.

CAPO II
Disposizioni particolari di adempimento, criteri specifici di delega legislativa.
Art. 6
Modifiche all'art. 5 della legge 16 febbraio 1913, n. 89, in materia di accesso alla professione notarile.
1. All'art. 5 della legge 16 febbraio 1913 , n.89, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al numero 1°, le parole "del regno" sono sostituite dalle seguenti: "italiano o di un altro Stato membro dell'Unione europea";
b) al numero 4°, le parole: "in una delle Università del Regno" sono sostiuite dalle seguenti: "in una università italiana o di un titiolo riconosciuto equipollente ai sensi della legge 11 luglio 2002, n.148".

Commento

Viene modificato l'art.5 della legge notarile del 1913 disciplinante l'accesso alla professione notarile, reso possibile a tutti i cittadini dell'Unione europea che abbiano conseguito la laurea in giurisprudenza ovvero un titolo riconosciuto equipollente ai sensi della legge 11 luglio 2002. n.148.

Aggiungi un commento