Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., sez. II, n. 1903/2009. Essenzialità dell'esame grafologico della scheda testamentaria ai fini della declaratoria di nullità per falsificazione della sottoscrizione.

Nel giudizio promosso per la declaratoria di nullità di un testamento olografo per non autenticità della sottoscrizione apposta dal testatore, l'esame grafologico deve necessariamente compiersi sull'originale del documento, poiché soltanto in questo possono rinvenirsi quegli elementi la cui peculiarità consente di risalire, con elevato grado di probabilità, al reale autore della sottoscrizione.

Commento

E' evidente come soltanto l'originale della scheda olografa potrà costituire il termine di riferimento dell'attività peritale volta all'accertanmento dell'autenticità della sottoscrizione del testatore, ciò che importa per lo più il sequestro del verbale di pubblicazione del testamento stesso stipulato dal notaio.

Aggiungi un commento