Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Diritto di rettifica dell'interessato (GDPR)



Ai sensi dell' art. 16 del GDPR l'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità` del trattamento, l'interessato ha il diritto di ottenere l'integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

Allo scopo di meglio intendere la portata del diritto in questione è possibile approfondire il tema facendo riferimento al
considerando n. 65.

Va infine ricordato che, ai sensi dell'art. 19 del GDPR, sussiste, all'esito della rettifica, l'obbligo di notifica da parte del titolare del trattamento, il quale comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell'art. 16, dell'art. 17, par. 1, e dell'art. 18, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato. Il titolare del trattamento comunica all'interessato tali destinatari qualora l'interessato lo richieda.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Diritto di rettifica dell'interessato (GDPR)"

Iscriviti alla Newsletter di WikiJus!

Iscriviti