Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge 353/2000: Legge quadro in materia di incendi boschivi

Legge 353/2000: Legge -quadro in materia di incendi boschivi

Commento

Con la legge 21 novembre 2000 n.353 è stata dettata una disciplina-quadro (ex art.117 Cost.) volta a preservare il patrimonio boschivo della nazione dagli incendi.
In tale contesto le Regioni sono tenute ad approvare un piano "per la programmazione delle attività di prevenzione e di lotta attiva contro gli incendi boschivi..." (art.3 l.cit.). Detto piano, soggetto a revisione annuale, individua, tra le altre cose, "le aree percorse dal fuoco nell'anno precedente, rappresentate con apposita cartografia...", quelle a rischio di incendio boschivo, gli interventi per la previsione e la prevenzione degli incendi anche mediante l'utilizzo di satelliti, le operazioni di silvicoltura e di pulizia del bosco (art.3 l.cit.).
Il capo secondo della legge annovera disposizioni assai rilevanti sia sotto il profilo della tutela penale, sia dal punto di vista civilistico. L'art.11 l.cit. viene a modificare il codice penale, direttamente inserendo una nuova fattispecie di reato all'art.423 bis cod.pen. (incendio boschivo). L'art.10 l.cit. sottopone a vincolo di destinazione per almeno quindici anni le zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco (ad eccezione della costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia dell'ambiente). La norma contiene una speciale causa di nullità degli atti di vendita di aree o immobili situati in zone percorse dal fuoco quando non sia stato menzionato il vincolo predetto.



Aggiungi un commento