Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ, sez. I, n. 17531/2004. Cessione del credito e clausola compromissoria.

Al cessionario possono opporsi tutte le eccezioni concernenti l'esistenza, la validità e l'efficacia dell'obbligazione dedotta in causa per l'adempimento; ma, tra tali eccezioni, non è evidentemente compresa quella fondata sul contratto, concernente il modo stabilito in via convenzionale per la soluzione delle controversie.

Commento

La conclusione cui perviene la S.C. si pone in contrasto, senza tuttavia addurre particolari argomentazioni, con la precedente Cass. Civ. 13893/2003. In quest'ultima pronunzia (la quale aveva statuito nel senso della opponibilità della clausola compromissoria al cessionario del credito) si era rilevato come sarebbe stato agevole, diversamente opinando, mettere fuori gioco l'operatività della clausola compromissoria semplicemente negoziando il credito incorporato nel contratto.

Aggiungi un commento