Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 95


Chi intende promuovere la rettificazione di un atto dello stato
civile o la ricostituzione di un atto distrutto o smarrito o la
formazione di un atto omesso o la cancellazione di un atto
indebitamente registrato, o intende opporsi a un rifiuto
dell'ufficiale dello stato civile di ricevere in tutto o in parte una
dichiarazione o di eseguire una trascrizione, una annotazione o altro
adempimento, deve proporre ricorso al tribunale nel cui circondario
si trova l'ufficio dello stato civile presso il quale e' registrato
l'atto di cui si tratta o presso il quale si chiede che sia eseguito
l'adempimento.
Il procuratore della Repubblica puo' in ogni tempo promuovere
il procedimento di cui al comma 1.
L'interessato puo' comunque richiedere il riconoscimento del
diritto al mantenimento del cognome originariamente attribuitogli se
questo costituisce ormai autonomo segno distintivo della sua
identita' personale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 95"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto