Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 2


Il conferimento della delega non priva il sindaco della
titolarita' delle funzioni di ufficiale dello stato civile.
La delega ai dipendenti a tempo indeterminato del comune ed al
segretario comunale deve essere conferita con provvedimento del
sindaco da comunicare al prefetto e resta valida sino a quando non
viene revocata.
La delega di cui al comma 2 puo' riguardare l'esercizio totale
o parziale delle funzioni e non richiede accettazione. Il delegato
puo' rinunciarvi per gravi e comprovati motivi con atto ricevuto dal
sindaco. La rinuncia ha effetto dopo trenta giorni se entro tale
termine non viene respinta.
La delega conferita a soggetti diversi da quelli indicati al
comma 2 deve essere espressamente accettata dagli interessati e puo'
formare oggetto di rinuncia con atto indirizzato al sindaco che
produce i suoi effetti dal giorno successivo a quello del suo
ricevimento.
Il sindaco puo' revocare la delega. La revoca e la rinuncia
sono comunicate al prefetto.
Avverso l'atto che respinge la rinuncia l'interessato puo'
presentare, entro 10 giorni dal ricevimento della relativa
comunicazione, ricorso al prefetto.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 2"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto