Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Litisconsorzio necessario di tutti i condomini nel caso di accertamento della natura privata della proprietà comune di un bene. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 5762 del 7 marzo 2013)

In tema di condominio degli edifici, ove alcuni condomini, convenuti per l'accertamento della proprietà comune di un bene, propongano domanda riconvenzionale di accertamento della proprietà esclusiva, in base ai titoli o per intervenuta usucapione, dev'essere disposta l'integrazione del contraddittorio nei confronti di tutti i condomini, configurandosi un'ipotesi di litisconsorzio necessario, in quanto viene dedotto in giudizio un rapporto plurisoggettivo unico e inscindibile.

Commento

(di Daniele Minussi)
Il fatto: soltanto alcuni tra i condomini avevano convenuto in giudizio la proprietaria dell'ultimo piano la quale aveva annessa alla propria unità il sovrastante sottotetto. Secondo la S.C. tutti i proprietari devono essere evocati nel giudizio che verrte sull'accertamento della proprietà comune.

Aggiungi un commento