Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge n. 125 del 27 luglio 2011. Esclusione dal beneficio della pensione di reversibilità dei familiari superstiti condannati per omicidio dell'avente diritto al trattamento pensionistico.

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 125 del 27 luglio 2011, in tema di esclusione dei familiari superstiti condannati per omicidio del pensionato o dell'iscritto a un ente di previdenza dal diritto alla pensione di reversibilità o indiretta.
Leggi il testo completo della legge.

Commento

(di Daniele Minussi)
L'aver attentato alla vita dell'ereditando è già causa di indegnità a succedere, coerentemente è stata disposta l'esclusione dal beneficio della reversibilità del trattamento pensionistico in favore dell'omicida.

Aggiungi un commento